VERBALE I RIUNIONE. La commissione desume dal bando che non è richiesta la valutazione delle competenze linguistiche.

Description
Verbale della procedura selettiva ai sensi del Regolamento di Ateneo per la disciplina della chiamata dei professori di prima e seconda fascia in attuazione degli articoli 18 e 24 della legge 240/2010.

Please download to get full document.

View again

of 10
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Humor

Publish on:

Views: 0 | Pages: 10

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Verbale della procedura selettiva ai sensi del Regolamento di Ateneo per la disciplina della chiamata dei professori di prima e seconda fascia in attuazione degli articoli 18 e 24 della legge 240/2010. Dipartimento di CIVILTÀ E FORME DEL SAPERE Settore concorsuale 10/A1 - ARCHEOLOGIA Codice Selezione PA2016/60 SSD L-ANT/09 VERBALE I RIUNIONE La Commissione giudicatrice della procedura, nominata con decreto rettorale n (Rep. 180) del 21/02/2017, e composta dai seguenti professori: - Prof. Maria Letizia Gualandi - Professore ordinario - Università di Pisa - Prof. Oscar Belvedere - Professore ordinario - Università di Palermo - Prof. Guido Vannini - Professore ordinario - Università di Firenze si è riunita il giorno 7 marzo 2017 alle ore avvalendosi degli strumenti telematici di lavoro collegiale, previsti dal comma 7 dell art. 4 del Regolamento di cui in epigrafe: - prof. Maria Letizia Gualandi presso il Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, Università di Pisa; - prof. Oscar Belvedere presso il Dipartimento Culture e Società Università di Palermo; - prof. Guido Vannini presso il Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arti, Spettacolo (SAGAS) - Università di Firenze. Ciascun commissario dichiara di non trovarsi in rapporto di incompatibilità, affinità o parentela con gli altri membri della Commissione e che non sussistono le cause di astensione come dalla normativa vigente. Come disposto dall art. 4, comma 4 del Regolamento, la Commissione procede all elezione del Presidente e del Segretario verbalizzante. Risultano eletti in qualità di Presidente il Prof. Oscar Belvedere e di Segretario la Prof. Maria Letizia Gualandi. La Commissione prende visione del bando pubblicato nel sito di ateneo all indirizzo https://www.unipi.it/ateneo/bandi/selezioni/procedure-/art18/bando/index.htm e in particolare dell art. 4, secondo il quale la commissione deve stabilire criteri di valutazione in conformità agli standard qualitativi previsti dal D.M. 4 agosto 2011, n Con riferimento a quanto sopra, in relazione alla posizione di professore di seconda fascia oggetto del bando, la Commissione stabilisce i seguenti criteri di valutazione, in relazione al settore concorsuale e al profilo indicato esclusivamente dal settore scientifico disciplinare: 1. profilo scientifico del candidato, quale risulta dalle esperienze formative, da pubblicazioni, lavori scientifici, relazioni a convegni e seminari di rilievo nazionale e/o internazionale, partecipazioni a gruppi di ricerca nazionali e/o internazionali; 2. titolarità di insegnamenti prestati presso Università italiane e straniere in corsi di studio ufficiali; 3. organizzazione, direzione e coordinamento di attività archeologiche sul campo; 4. congruenza del profilo scientifico e delle pubblicazioni del candidato con il settore concorsuale e con il s.s.d.; 5. rilevanza scientifica della collocazione editoriale di ciascuna pubblicazione presentata e sua diffusione all'interno della comunità scientifica. La commissione desume dal bando che non è richiesta la valutazione delle competenze linguistiche. La Commissione prende quindi visione della tipologia di impegno scientifico e didattico indicata dalla struttura e inserita nel bando: - tipologia di impegno scientifico: competenza scientifica e di ricerca nell ambito della Topografia antica (urbana e territoriale) dell'italia centrale, dell'archeologia della produzione, del commercio e della navigazione, con particolare attenzione allo studio archeometrico dei manufatti ceramici. Esperienza di direzione di progetti di ricognizioni topografico-archeologiche e di scavi archeologici. - tipologia di impegno didattico: esperienza didattica negli insegnamenti di Topografia antica e Archeologia subacquea, con attivazione di laboratori, stage e tirocini. La Prof. Maria Letizia Gualandi apre la busta consegnata dall Unità Programmazione e Reclutamento del personale e comunica l elenco dei candidati che risultano essere: 1) Menchelli Simonetta, ) Mosca Annapaola, ) Ruffo Fabrizio, ) Beltrame Carlo, ) Bianchini Marco, ) Castagnino Berlinghieri Elena Flavia, ) Scardozzi Giuseppe, Ciascun commissario dichiara di non trovarsi in rapporto di incompatibilità, affinità o parentela con il candidato e che non sussistono le cause di astensione previste dall art. 51 del c.p.c.. La commissione prende atto che l Unità Programmazione e Reclutamento del personale, dopo il ricevimento del presente verbale, inoltrerà la documentazione presentata dai candidati in formato elettronico, dopo averne verificata la conformità con il plico cartaceo presentato regolarmente al Magnifico Rettore entro la data di scadenza del bando. La Prof. Maria Letizia Gualandi si impegna a firmare e trasmettere il presente verbale all Unità Programmazione e Reclutamento del Personale, gli altri membri della commissione si impegnano ad inviare, alla stessa Unità, la dichiarazione di adesione al presente verbale. La Commissione si aggiorna a data da definire per la valutazione dei candidati, la formulazione dei giudizi e l individuazione dei candidati idonei. La seduta ha termine alle ore dopo la lettura, approvazione e sottoscrizione del presente verbale. La Commissione: Prof. Oscar Belvedere - presidente Prof. Guido Vannini - membro Prof. Maria Letizia Gualandi - segretario Verbale della procedura selettiva ai sensi del Regolamento di Ateneo per la disciplina della chiamata dei professori di prima e seconda fascia in attuazione degli articoli 18 e 24 della legge 240/2010. Dipartimento di CIVILTÀ E FORME DEL SAPERE Settore concorsuale 10/A1 - ARCHEOLOGIA Codice Selezione PA2016/60 SSD L-ANT/09 VERBALE II RIUNIONE La Commissione giudicatrice della procedura, nominata con decreto rettorale n (Rep. 180) del 21/02/2017, e composta dai seguenti professori: - Prof. Oscar Belvedere - Professore ordinario - Università di Palermo - Presidente - Prof. Guido Vannini - Professore ordinario - Università di Firenze - Membro - Prof. Maria Letizia Gualandi - Professore ordinario - Università di Pisa - Segretario si è riunita il giorno 19 aprile 2017 alle ore 9.00 presso la sede del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere, sita in via dei Mille 19, Pisa. La commissione dichiara di aver ricevuto dall Unità Programmazione e Reclutamento del personale in via telematica copia elettronica della documentazione inviata dai candidati. Il responsabile del procedimento ha altresì comunicato contestualmente che l ufficio ha verificato la corrispondenza tra la documentazione inviata dai candidati in formato elettronico con quella inviata in forma cartacea. La commissione procede alla valutazione dei titoli e delle pubblicazioni inviati dai candidati, alla stesura per ognuno di una breve sintesi del curriculum e alla formulazione del giudizio collegiale. Per ogni candidato la Commissione, dopo ampia discussione, tenendo conto dei criteri di valutazione fissati, formula il giudizio collegiale e procede alla dichiarazione di idoneità/non idoneità a svolgere le funzioni didattico scientifiche per le quali è stato bandito il posto. I giudizi espressi per ogni candidato sono allegati al presente verbale (allegati dal n. 1 al n. 7). I candidati ritenuti idonei a coprire il posto di professore di seconda fascia per il settore concorsuale 10/A1 - Archeologia, s.s.d. L-ANT/09 Topografia antica, presso il dipartimento di Civiltà e forme del sapere risultano pertanto: dr. MARCO BIANCHINI dr.ssa ELENA FLAVIA CASTAGNINO BERLINGHIERI dr.ssa SIMONETTA MENCHELLI dr.ssa ANNAPAOLA MOSCA dr. GIUSEPPE SCARDOZZI La commissione si impegna a trasmettere il presente verbale all Unità Programmazione e Reclutamento del Personale. La seduta ha termine alle ore dopo la lettura, approvazione e sottoscrizione del presente verbale. La Commissione: Prof. Oscar Belvedere - Presidente Prof. Guido Vannini - Membro Prof. M.Letizia Gualandi Segretario (Allegato n. 1) Dr. CARLO BELTRAME - posizione Dal 2013 al 2016 è stato Ricercatore TDA presso l Università di Venezia, SSD L-ANT/10. Attualmente assegnista di ricerca presso l Università di Venezia con un progetto intitolato Il trasporto via mare del marmo nel mondo antico e medievale (resp. Prof. S. Gelichi) Laurea in Lettere con indirizzo archeologico classico nell Università di Padova; specializzazione in Archeologia classica nell Università di Trieste; dottorato presso l università di Haifa con una tesi di Archeologia navale su un relitto dell inizio XIX secolo. Ha goduto di una borsa di studio all estero e di un finanziamento della Frost Foundation per lo studio del relitto dell Isola delle Correnti. È membro del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Scienze dell Antichità e della Scuola interateneo di Specializzazione in Archeologia; è stato coordinatore di un master di I livello in Archeologia marittima. È uno specialista di Archeologia navale: si occupa di metodologia di scavo, di formazione e interpretazione dei relitti, di tecniche costruttive navali, di tipologia delle imbarcazioni, di porti sommersi dall antichità all epoca moderna, di vita e di attività a bordo, di rotte e commerci. Ha svolto ricerche in Italia (Veneto, Friuli, Sicilia) e nelle acque di molti paesi mediterranei, in alcuni casi con responsabilità di direzione o co-direzione. Ha partecipato come relatore a numerosi convegni nazionali e internazionali, per alcuni dei quali è stato componente del comitato organizzatore , docente a contratto di Archeologia marittima (SSD L-ANT/10) e di Archeologia navale (SSD L- ANT/10) presso le Università di Venezia e della Tuscia-Viterbo , in qualità di Ricercatore TDA (SSD L-ANT/10) è stato titolare degli insegnamenti di Metodologia della ricerca archeologica, di Archeologia preventiva e di Archeologia marittima e subacquea presso l Università di Venezia. Ha pubblicato complessivamente 113 lavori scientifici, fra cui 5 monografie e 1 curatela, editi in buone sedi editoriali, anche di prestigio e di rilievo internazionale. Fra le pubblicazioni presentate per la presente procedura di valutazione, due sono monografie: la prima (n. 4) è una revisione completa e documentata della vita di bordo in età romana, condotta sull esame dei relitti in cui si sono trovati reperti diversi dal carico. Molto ben documentata, appare completa e dettagliata, con ampia conoscenza della materia e completezza di trattazione degli aspetti relativi alla vita sulle navi. La seconda (n. 8) è un manuale di Archeologia marittima, che contiene un importante panorama critico diacronico sull'archeologia marittima mediterranea, con un interesse costantemente perseguito per aspetti metodologici dell'archeologia subacquea. Altri lavori (nn. 3, 5, 7) prendono in considerazione aspetti tecnici dell Archeologia navale, dimostrando padronanza dei problemi e competenza nella discussione tecnica. Il n. 2 è un interessante analisi del relitto di Spargi, di cui si propone un interpretazione originale. Gli altri lavori riguardano principalmente problemi di carattere metodologico inerenti l Archeologia subacquea e lo scavo di relitti sommersi, compresa la ricostruzione 3D di relitti trasportanti carichi di marmo (n. 12). Un solo lavoro riguarda l indagine di strutture portuali sommerse in Libia, dei cui risultati si dà un rapporto preliminare (n. 9). Il profilo scientifico del candidato risulta di buon livello, sia pure circoscritto prevalentemente all Archeologia navale e all Archeologia marittima, ambiti in cui il candidato ha raggiunto i risultati scientificamente più interessanti e ha svolto la sua attività didattica. Fra le pubblicazioni presentate per la presente procedura di valutazione sono congruenti con la declaratoria del SSD L-ANT/09 i lavori relativi all Archeologia subacquea, di cui approfondisce soprattutto gli aspetti metodologici, e quello relativo alle indagini di strutture portuali sommerse in Libia. La Commissione, all unanimità, dichiara pertanto che il dr. Beltrame è ritenuto, per la limitata congruità dei titoli didattici e scientifici con il SSD L-ANT/09, non idoneo a coprire il posto di professore di seconda fascia di cui alla presente procedura. (Allegato n. 2) Dr. MARCO BIANCHINI Laurea in Lettere classiche nell Università di Roma La Sapienza. Ha partecipato a vari scavi e ha condotto un ampia serie di rilievi archeologici su una molteplicità di aree archeologiche a Roma e in Abruzzo e all estero (Cipro e Palestina), senza però rivestire funzioni direttive, ma per lo più di coordinamento dei rilievi e delle sezioni di scavo. È stato coinvolto nella missione archeologica italiana a Cirene della II Università di Napoli, sempre con responsabilità del coordinamento della documentazione grafica e del rilievo. L attività di ricerca scientifica si è svolta interamente nel campo del Rilievo e analisi dei monumenti, con particolare interesse verso la rappresentazione digitale e la diffusione del dato multimediale. È stato relatore a diversi convegni e seminari di valenza nazionale , docente a contratto di Rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi (SSD L-ANT/09) e di Diffusione multimediale del dato archeologico (SSD INF/01) presso la II Università di Napoli. 2007/2008, ha tenuto il Laboratorio di Informatica applicata ai Beni Culturali nella stessa Università. Ha pubblicato 26 lavori scientifici, fra cui 2 manuali, 1 monografia (compilativa) e 1 curatela. L attività di pubblicazione, prevalentemente incentrata sul rilievo dei monumenti e sulla loro rappresentazione digitale, appare coerente con il SSD L-ANT/09 e si trova in sedi editoriali nazionali di buona valenza scientifica e in riviste nazionali e estere anche di grande prestigio. Ai fini del concorso, il candidato presenta una monografia con uno studio interessante di edilizia storica della Marsica (n. 1) e due manuali a uso degli studenti di Archeologia (nn. 2, 3), uno relativo alle tecniche edilizie antiche, uno sul rilievo e la documentazione digitale in archeologia. Pur essendo apprezzabili dal punto di vista della didattica per completezza (comprese le nuove tecnologie digitali) e per chiarezza espositiva, i due manuali non costituiscono frutto di ricerca scientifica originale, anche se basati sulle esperienze dell autore. Le altre pubblicazioni sono studi architettonici di edifici antichi (nn. 4, 5, 6). Il lavoro n. 8 è sostanzialmente una replica del n. 5. Il lavoro n. 9 è un interessante studio sull impianto architettonico del tempio di Apollo Sosiano, a Roma. Un solo studio riguarda aspetti territoriali (n. 7): si incentra sempre, tuttavia, sull analisi delle tecniche edilizie di strutture rurali, terrazzamenti ed edifici del comprensorio del Nerino, senza una dettagliata analisi storico-topografica. Tra tutti i lavori presentati si distinguono quelli dedicati ai Mercati Traianei (nn. 10, 11, 12), con interessanti proposte di lettura e ricostruzione architettonica, di destinazione di uso e di interpretazione, nonché con interessanti rappresentazioni tridimensionali del complesso. Nell insieme il giudizio sul profilo e sulla produzione scientifica del candidato è positivo, specie per quanto riguarda gli aspetti relativi al rilievo, all analisi tecnica e alla rappresentazione dei monumenti classici, mentre per le tematiche medievistiche non sempre egli appare aggiornato (ad esempio nell'archeologia dell'edilizia storica). La produzione scientifica appare coerente con il SSD L-ANT/09. La Commissione, all unanimità, dichiara pertanto che il dott. Bianchini è ritenuto idoneo a coprire il posto di professore di seconda fascia di cui alla presente procedura. (Allegato n. 3) Dr.ssa ELENA FLAVIA CASTAGNINO BERLINGHIERI - posizione Funzionario direttivo archeologo presso la Soprintendenza BB.CC.AA. di Siracusa. Laurea in Lettere classiche nell Università di Catania; specializzazione in Archeologia classica presso l Università di Lecce; dottorato di ricerca in Archeologia a Bristol; borse di studio in Italia e all estero. Ha conseguito l Abilitazione Scientifica Nazionale come professore Ordinario nel settore concorsuale 10/A1. È stata referente nazionale archeologo del progetto quadriennale SPLASHCOS - Submerged Prehistoric Landscapes and Archaeology of the Continental Shelf (European Cooperation in Science and Technologies, Action TD902). Ha vinto il premio British Academy Award. Ha partecipato a progetti di ricerca a carattere nazionale e internazionale, prevalentemente di Archeologia subacquea e di Archeologia marittima. Anche in virtù del suo ruolo istituzionale, ha diretto e coordinato indagini di Topografia antica nella valle dell Imera meridionale (Sicilia) e nella valle del Bou Regreg (Marocco), nell ambito di programmi europei. Ha svolto attività di promozione, anche a livello internazionale, ai fini della protezione e valorizzazione del patrimonio archeologico subacqueo. Presenta esperienza di organizzazione di documentari scientificodidattici relativi all archeologia. L esperienza didattica universitaria come docente a contratto di Archeologia subacquea presso l Università di Bristol ( ) e di Urbanistica del mondo antico (SSD L-ANT/09) presso l Università di Catania (1998 al 2010), presenta caratteri di continuità, ma si è interrotta da alcuni anni. Ha pubblicato 47 lavori scientifici, fra cui 2 monografie, in sedi editoriali nazionali o internazionali di buona o ottima qualificazione scientifica. Le due monografie (nn. 1, 2) sono relative all Archeologia marittima (una in collaborazione con altro autore, con parti firmate separatamente). La prima, dedicata al sistema portuale di Catania antica, è una ricostruzione della topografia del porto nell Antichità e nel Medioevo, basata su uno studio esaustivo dei dati geologici e archeologici. La seconda è uno studio sull Archeologia marittima delle isole Eolie e sui loro contatti con la Sicilia e il Mediterraneo dalla Preistoria alla Tarda antichità: completo e approfondito, il lavoro appare però in parte una revisione del tema affrontato, anche se con buone osservazioni originali e un apprezzabile attività sul campo, soprattutto per la ricostruzione in antico della linea di costa delle isole e degli approdi. Delle altre pubblicazioni presentate, due sono lavori preparatori o estrapolati successivamente dalle due monografie: uno (n. 5 dell elenco) dalla monografia n. 1, un altro (n. 9) dalla monografia n. 2. Un altro (n. 9) è poco significativo in questa sede, perché non focalizzato sui temi scientifici propri del SSD L-ANT/09. Gli altri titoli sono pertinenti a ricerche di Archeologia marittima, di Archeologia navale o di Archeologia subacquea: nei primi dimostra sicurezza metodologica e padronanza delle fonti antiche, dei dati archeologici e della problematica storica. Il lavoro territoriale sulla valle del torrente Brajemi (n. 7), focalizzato sulla Preistoria e Protostoria e sulle evidenze monumentali (necropoli a grotticelle), dimostra padronanza delle metodologie di ricerca sul terreno e capacità di direzione di un gruppo di ricerca, ma l interpretazione dei dati archeologici è essenzialmente una revisione della letteratura esistente, piuttosto che una lettura storico-topografica di nuovi dati raccolti sul campo. Anche se il campo di ricerca in cui ha raggiunto risultati maggiori è prevalentemente quello dell Archeologia marittima, la candidata mostra di padroneggiare pienamente la metodologia d indagine territoriale, propria del SSD L-ANT/09. La Commissione, all unanimità, dichiara pertanto che la dr.ssa Castagnino Berlinghieri è ritenuta idonea a coprire il posto di professore di seconda fascia di cui alla presente procedura. (Allegato n. 4) Dr.ssa SIMONETTA MENCHELLI - posizione Tecnico laureato D3 presso il Laboratorio di Topografia antica dell Università di Pisa. Laurea in Lettere classiche all Università di Pisa; dottorato di ricerca in Archeologia a Pisa. Ha partecipato a scavi, ricognizioni di superficie, schedature di reperti archeologici e informatizzazione dei dati. Ha svolto ricerche in Italia (Liguria, Toscana, Marche) e in paesi Europei (Corsica, Ungheria, Albania), an
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks