SOMMARIO. I servizi COSMOFARMA Le rubriche

Description
SOMMARIO Partnership Partnership Partnership Anno XVI, n. 6 Giugno Registrazione del Tribunale di Milano n. 319 del 29 aprile Periodico mensile di marketing e management di Alliance Healthcare

Please download to get full document.

View again

of 34
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Calendars

Publish on:

Views: 0 | Pages: 34

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
SOMMARIO Partnership Partnership Partnership Anno XVI, n. 6 Giugno Registrazione del Tribunale di Milano n. 319 del 29 aprile Periodico mensile di marketing e management di Alliance Healthcare Italia s.p.a. per la farmacia italiana. Direttore responsabile Angelo Cambié Direttore editoriale Francesca Massa Direzione, coordinamento redazionale, pubblicità InterMedia Servizi Editoriali Via S. Antonino 3, Bergamo Tel Fax Responsabile: Angelo Cambié Redazione Alliance Healthcare Italia s.p.a. Via Moggia 75/a, Lavagna-Ge Tel Fax Responsabile: Francesca Massa Pubblicità InterMedia Servizi Editoriali Promozioni commerciali Rosanna Spadolini Grafica e impaginazione InterMedia Servizi Editoriali Editore Grafiche Biessezeta, Via A. Grandi Mazzo di Rho - Milano Stampa Biessezeta Printing, Via Marzabotto Vimercate - Monza Direzione e pianificazione campagne commerciali Alliance Healthcare Italia s.p.a. Via Tiburtina 1310, Roma Tel Fax Responsabile: Rosanna Spadolini Amministrazione Alliance Healthcare Italia s.p.a. Via Moggia 75/a, Lavagna-Ge Tel Fax Responsabile: Massimo Callori. Proprietà letteraria riservata. La riproduzione intera o parziale in ogni forma e su qualunque supporto, anche citando la fonte, è vietata sia in italiano sia in ogni altra lingua. Diritti riservati in tutto il mondo. I servizi COSMOFARMA 2013 Da Bologna idee per un cambiamento: farmacie specializzate, avamposti del sistema sanitario. pagina 8 L evoluzione della farmacia negli Stati Uniti e in Europa pagina 20 XIII edizione del Premio di Laurea Oreste Pessina pagina 22 Competizione tra canali nel comparto healthcare: il primato della farmacia non si discute, però... pagina 24 STRATEGIE DI MERCATO Quando il management decide di non decidere per prendere tempo: tattica efficace o deleteria? pagina 34 LEGISLAZIONE FARMACEUTICA I dubbi della giurisprudenza sulle disposizioni relative alle innovazioni del D.L. 1/2012 pagina 40 Le rubriche Farmattualità pagina 5 Prodotti in primo piano pagina 45 Le offerte speciali di Alliance Healthcare Italia Promozioni in evidenza pagina 51 Prodotti Almus pagina 59 Prodotti Alvita pagina 64 FARMATTUALITA Partnership Diabete: linee guida specifiche per l infanzia condizione che si instaura nell infanzia, si trascina nell adolescenza e prosegue nell età adulta. Tra l altro, aggiunge Del Prato, le armi farmacologiche rimangono, nel bambino, limitate. Ab- to delle infezioni ed è il più difficile da eradicare. L efficacia della terapia arriva da tre studi clinici in cui sono stati trattati pazienti: il regime terapeutico a base biamo bisogno di capire ancora me- di telaprevir incrementa significativa- Arrivano le prime linee guida de- glio quali sono i meccanismi che favo- mente la percentuale di guarigione ri- dicate alla diagnosi e al trattamento del riscono la comparsa del diabete, e quali spetto alla terapia standard (79% vs diabete nei bambini. Le ha pubblicate siano i migliori punti di attacco che ga- 46%). Lo studio, inoltre, ha dimostra- l American Academy of Pediatrics ri- rantiscano efficacia senza esporre il to un incremento della percentuale di guardo a una malattia degli adulti che piccolo a rischi dovuti al farmaco. guarigione nei pazienti con una prece- si sta diffondendo sempre più tra bam- dente recidiva e in quelli che avevano bini e adolescenti. Due le terapie di pri- avuto una risposta parziale a tratta- ma linea che vengono consigliate: insulina nei casi in cui non è chiara la diagnosi tra diabete di tipo 1 e tipo 2, quando il piccolo paziente ha valori di glicemia altissimi o quando si presen- Disponibile nuovo importante farmaco contro l epatite C menti precedenti con la terapia duplice, rispettivamente dell 84% vs 22% e del 61% vs 15%. I nuovi antivirali ad azione diretta, fa notare Massimo Colombo, ordinario di ta in chetoacidosi, una delle più gravi Gastroenterologia nell Università degli complicanze dello scompenso diabe- Esce sul mercato italiano il tela- Studi di Milano, elevano complessi- tico; previr, un nuovo farmaco contro l e- vamente le possibilità di guarigione di metformina in tutte le altre condizio- patite C. Si tratta di un importante pas- un 30-40%. ni, da prescrivere assieme a un cam- so avanti nella lotta contro l infezione Con le terapie più recenti che stanno biamento radicale dello stile di vita, da Hcv, dal momento che il nuovo far- per essere introdotte possiamo dire di comprendente in primo luogo indica- maco offre un regime terapeutico più essere entrati in una nuova era per zioni dietetiche, oltre a un programma efficace e più breve rispetto a quelli quanto riguarda il trattamento dell e- di attività fisica. standard: è in grado di ridurre della patite C, osserva Antonio Craxì, ordi- Molta attenzione viene dedicata in que- metà, infatti, l attuale durata del tratta- nario di Medicina interna e Gastroen- ste linee guida proprio agli aspetti di u- mento nella maggioranza dei pazienti. terologia nell Università di Palermo, ma no stile di vita salutare, nel tentativo di Telaprevir, frutto della ricerca congiun- per poter accedere alle terapie più a- correggere quello che le errate abitu- ta tra Vertex e Janssen, è un antivira- deguate bisogna innanzitutto sapere dini alimentari e la sedentarietà hanno le ad azione diretta, inibitore potente e di essere stati infettati, il che spesso squilibrato. selettivo della proteasi non strutturale non avviene perché manca nell opi- La battaglia contro la malattia, affer- 3/4A nel virus Hcv. È stato approvato nione pubblica la consapevolezza che ma Stefano Del Prato, presidente del- dall European Medicines Agency per questa malattia esista e sia molto gra- la Società italiana di diabetologia, de- l impiego in associazione con pegin- ve, in quanto responsabile di cirrosi e- ve essere condotta anche e soprat- terferone-alfa e ribavirina (terapia stan- patica, epatocarcinoma, oltre ad es- tutto con una forte azione educativa dard) per il trattamento dei pazienti a- sere la principale indicazione per il tra- su tutta la popolazione, sui ragazzi e i loro genitori mostrando i rischi di una dulti affetti da epatite C cronica di genotipo 1, che rappresenta il 60 per cen- pianto di fegato nel mondo occidentale. 5 Partnership FARMATTUALITA Gli antidepressivi espongono a rischio di aritmie cune terapie farmacologiche. Associati al prolungamento del QT sono risultati anche gli antidepressivi di vecchia generazione (tra cui l amitriptilina) e tra i nuovi l escitalopram, la ga Sabino De Placido, ordinario di Oncologia medica alla Federico II, possono aumentare le opportunità di cura delle pazienti, in fase sia precoce sia metastatica: con questi farmaci di nuo- fluoxetina, la paroxetina e altri. va generazione si ottiene una comple- Rischio di aritmie per i pazienti che Questi risultati non devono però por- ta distruzione delle cellule tumorali. assumono alcuni antidepressivi. Lo se- tare all abbandono della terapia, rac- La terapia riguarda il tumore al seno di gnala un ampio studio su oltre comandano gli autori: i pazienti devo- tipo Her2 positivo, una forma partico- pazienti in cura con vari farmaci di que- no consultare il proprio medico e sarà larmente aggressiva che si presenta sta classe, condotto da un gruppo del questi, qualora ve ne fosse motivo, a nel 25% dei casi di questa malattia. In Massachusetts General Hospital di Bo- sostituire il farmaco con un altro. base alla sperimentazione napoletana, ston e pubblicato sul British Medical cambia il modo di somministrazione: Journal. dalle iniezioni endovenose, la cui du- La ricerca prende le mosse da precedenti analisi svolte dalla Food and Drugs Administration - l ente statunitense per il controllo dei farmaci e degli alimenti - che avevano appunto get- Più veloce e pratica la terapia del tumore al seno rata media è tra mezz ora e un ora e mezza, si passa all iniezione sottocutanea, con una puntura che porterà via ai pazienti al massimo 5 minuti. Se tra il 90 e il 94 la sopravvivenza a tato il sospetto del legame tra certi an- 5 anni, per le pazienti affette da tumo- tidepressivi e il rischio di aritmie. Da una terapia lunga anche più di re al seno, era l 81 per cento, oggi è Gli esperti hanno passato in rassegna un ora a un iniezione sottocutanea di poco sotto al 90%. La svolta si è avu- le reazioni avverse registrate per pa- cinque minuti. A Napoli parte il pro- ta con il trastuzumab, un anticorpo mo- zienti in cura con alcuni farmaci di que- getto di ricerca per il nuovo tipo di som- noclonale in grado di ridurre del 40- sta categoria e, per confronto, con il ministrazione dei farmaci contro il tu- 50% la mortalità. metadone, che è noto per dare arit- more al seno. Una soluzione più rapi- Con la somministrazione sottocuta- mie. È così emerso che molti antide- da, più comoda e che presto potreb- nea di trastuzumab, fa notare Miche- pressivi, specie se in alte dosi, au- be essere attuata direttamente in ca- le De Laurentiis, direttore dell Oncolo- mentano il rischio di una rara aritmia, sa grazie a un dispositivo elettronico. gia medica senologica del Pascale, la sindrome da torsades de pointes, Il progetto di ricerca, tutto partenopeo, sono diversi i vantaggi, a cominciare conosciuta anche come sindrome del è portato avanti dall ospedale Carda- dalla minore invasività e dalla maggio- complesso Q-T allungato, che è una relli, dall istituto Pascale e dal Policlini- re rapidità e praticità. grave forma di tachicardia ventricola- co Federico II. Per ora i risultati, dico- E ci sono vantaggi anche per il siste- re, potenzialmente fatale. no gli autori del progetto, sono ottimi ma sanitario: non c è attesa per la pol- Tra questi il principio attivo che era già e a breve potrebbe arrivare l approva- trona infusionale, la permanenza in o- sotto osservazione da parte della Food zione dei comitati di controllo. Secon- spedale è ridotta e in più, con un di- and Drugs Administration, il citalopram. do i coordinatori la nuova sommini- spositivo medico, la somministrazione La sindrome da torsades de pointes è strazione potrebbe diventare prassi en- sottocutanea potrebbe in futuro esse- 6 molto rara di per sé, mentre si presenta più spesso come complicanza di al- tro l inizio dell anno prossimo. Le nuove opzioni terapeutiche, spie- re eseguita a casa direttamente dalla paziente. Partnership COSMOFARMA 2013 Da Bologna idee per un cambiamento: farmacie specializzate, avamposti del sistema sanitario. 8 La farmacia sta cambiando. Innanzitutto perché costretta a farlo in risposta ai numerosi terremoti legislativi degli ultimi anni, che hanno impoverito la ricetta mutualistica e creato maggiore concorrenza di canali, e poi per adeguarsi alla nuova domanda proveniente dai cittadini, che chiedono sempre più una farmacia avamposto del servizio sanitario. Non è un caso, allora, che l edizione 2013 di Cosmofarma, l annuale rassegna internazionale della farmacia i- taliana, abbia fatto, nei padiglioni della fiera di Bologna, un pieno di visitatori come mai era avvenuto prima, con numeri che sembrerebbero negare la grave crisi in atto, e invece forse la confermano soltanto. Perché è risultato chiaro che gli oltre 24mila partecipanti erano a caccia, innanzitutto, di risposte: quelle da cercare tra gli stand che proponevano prodotti e servizi con cui ampliare e migliorare l offerta della farmacia, ma anche quelle sulle strategie da adottare per adeguarsi ai cambiamenti senza lasciarsene travolgere. Un versante, questo, su cui hanno fornito indicazioni soprattutto due studi presentati nel convegno che ha costi- Una farmacia integrata con il territorio, terminale intelligente della sanità, con un farmacista legato non tanto alla dispensazione di un prodotto quanto a un ruolo di valutazione di aspetti come l aderenza alle terapie. Una nuova figura, insomma, quella che è stata delineata a Cosmofarma, che già piace alla popolazione e pure ai farmacisti. tuito il clou della parte congressistica: gli studi, di apprezzare la farmacia. una ricerca eseguita da Doxapharma Federfarma sta lavorando a un progetto complessivo che fornisca alle far- per conto di Federfarma sullo scenario a medio termine della farmacia italiana e un progetto sperimentale sul frontare questo nuovo contesto. Abmacie gli strumenti necessari per af- controllo dell aderenza terapeutica da biamo i presupposti normativi costruiti con grande impegno e determina- parte dei farmacisti, attuato sul territorio in quattro province italiane per i- zione, ha fatto notare la presidente, niziativa della Fofi. norme che delineano la farmacia come presidio in grado di offrire accan- Quanto emerge è che non c è soltanto l impoverimento della ricetta mutualistica a spingere le farmacie sul ter- comunità, disposizioni di legge che to ai farmaci anche nuovi servizi alla reno dei servizi e della pharmaceutical prevedono un nuovo modello di remunerazione dei farmaci erogati con care. A chiedere al farmacista di ricoprire ruoli sempre meno legati alla mera dispensazione c è anche una parte na convenzione da rinnovare per raffor- il Servizio sanitario nazionale e poi u- crescente degli italiani. zare il legame con lo stesso Ssn. Nel Cittadini che vedono ridursi sempre frattempo Federfarma sta verificando, più, ha fatto notare la presidente di prima del rinnovo della convenzione, Federfarma Anna Rosa Racca, le prestazioni erogate dal Servizio sanitario gare anche privatamente per andare quali e quanti servizi si possono ero- nazionale per i tagli e dimostrano, secondo quanto evidenziano entrambi incontro alle esigenze della popolazione. COSMOFARMA 2013 Partnership Parole di ottimismo, insomma. Lo stesso spirito con cui Maurizio Pace, segretario della Fofi che ha portato il saluto del presidente Mandelli (assente perché impegnato in Parlamento da neosenatore), ha ricordato che già cent anni fa, nel 1912, la farmacia italiana ha vissuto criticità simili a quelle di oggi, affrontando un periodo di profondi cambiamenti quali le liberalizzazioni giolittiane e l avvento dell industria farmaceutica. Le preoccupazioni erano molte, ha ripercorso Pace: rileggendo quelle pagine sembra di vivere il momento attuale. Ma i farmacisti di quel tempo non si sono scoraggiati, hanno creduto nella grande arma della loro professione, che infatti ha retto. A distanza di un secolo, quella professione si trova di fronte a sfide simili, che vanno affrontate con lo stesso spirito. E in questo modo si riuscirà a dare un futuro alla farmacia italiana. Gadi Schoenheit: la farmacia come terminale intelligente Un futuro che però, se ne è detto convinto Gadi Schoenheit, vicepresidente di Doxapharma, sarà molto diverso dal presente e dal recente passato: né un mero aggiornamento della situazione attuale, né, tanto meno, un ritorno a quella che era una professione vincente all interno del Servizio sanitario nazionale. Dalle indagini svolte da Doxapharma nell ultimo anno sui farmacisti e la farmacia, messe a confronto con le attese della popolazione italiana, si scopre che i cittadini sono già molto avanti in questo senso. La diciassettesima edizione di Cosmofarma Exhibition, nella fiera di Bologna (qui sotto il momento dell inaugurazione con il taglio del nastro), ha avuto numeri importanti: sono stati oltre 350 gli espositori e si è raggiunto il record di visitatori con presenze (+11 per cento rispetto alla precedente edizione). 9 Partnership COSMOFARMA La crisi non tocca gli integratori alimentari. La crisi economica è entrata in farmacia, ma coinvolge meno gli integratori alimentari: è questo l unico settore a far registrare una crescita, seppur contenuta rispetto a pochi anni fa quando gli aumenti erano a due cifre. Secondo una ricerca svolta da Nielsen market track healthcare per l associazione nazionale delle aziende di prodotti salutistici FederSalus, presentata a Cosmofarma, tra marzo 2012 e febbraio 2013 sono state vendute in Italia 142 milioni di confezioni di integratori alimentari (+4,2 per cento rispetto allo stesso periodo dell anno precedente) per un valore di 1.926,9 milioni di euro, in crescita del 3,9 per cento rispetto ai dodici mesi precedenti. La crisi, ha commentato Marco Fiorani, presidente di FederSalus, non sembra aver modificato eccessivamente il comportamento di acquisto da parte del consumatore di integratori, che mira a mantenere un buono stato di salute combinando corretti stili di vita e integrazione alimentare. La farmacia si conferma canale di elezione con una quota a valore pari all 87,2 per cento, pari a 1.679,7 milioni di euro (+3,8 rispetto all anno precedente). Nel canale sono state vendute circa 111,8 milioni di confezioni (+2,5 rispetto all anno precedente). In calo le vendite in parafarmacia, dove si è registrata una contrazione a valore dell 1,9 per cento, per un fatturato totale di 112 milioni di euro e 7,5 milioni di confezioni vendute, con un calo del 2,3 per cento. Le categorie maggiormente acquistate nel complesso dei quattro canali (farmacia, parafarmacia, ipermercati e supermercati) sono i fermenti lattici, gli integratori per il controllo del peso, gli integratori salini, i multivitaminici e i sistemici per capelli. In farmacia, nel mese di febbraio 2013, si è praticato un prezzo medio pari a 14,70 euro per confezione, in crescita dell 1,2 per cento rispetto a febbraio In linea il prezzo rilevato in parafarmacia, pari a 14,80 euro, in lieve crescita (+0,70 per cento), mentre il prezzo medio negli iper e supermercati si attesta intorno ai 6,00 euro a confezione, in ribasso del 4,3 per cento. Il nuovo quadro normativo prevede l inserimento della farmacia all interno di to della salute che le Regioni hanno sanità territorio-centrica, con un pat- quella che è stata chiamata la nuova deliberato all unanimità nel novembre 2011 e sono in attesa di firmare con il governo. Si tratta di un modello di sanità prevalentemente e progressivamente deospedalizzato, ha ricordato Schoenheit, che affida ai professionisti sanitari sul territorio la gestione del paziente prima, durante e dopo una patologia. In questo quadro la farmacia è inserita in una logica di rete con le Asl, i medici di medicina generale e gli ospedali per un controllo dell aderenza terapeutica. Non solo, quindi, la distribuzione per nome e per conto, ma una logica di continuità assistenziale tra ospedale e territorio. Il punto di partenza è una farmacia che entri a far parte di una rete, in cui si superi la logica concorrenziale e si affermino nuovi servizi diagnostici e assistenziali, e si passi rapidamente dai servizi in farmacia alla farmacia dei servizi. Se la farmacia intende competere come mero punto di vendita, ha fatto notare, rischia grosso. Ma se sfida la concorrenza mettendo al centro la figura del farmacista, crea la più forte barriera competitiva. La conseguenza di questo modello di farmacia di prossimità territoriale non sarà solo una maggiore vicinanza ai bisogni del cliente. Molte farmacie, ha spiegato Schoenheit, stanno già facendo una cosa il cui pensiero solo qualche anno fa poteva sembrare bizzarro: cominciano a mappare i bisogni di salute sul territorio di riferimento, per organizzare la farmacia in base alle esigenze dei propri clienti, che sono diversi da quelli della farmacia che sta solo pochi chilometri più in là. COSMOFARMA 2013 Partnership Tanti sono già gli esempi di come si possa inserire la farmacia a pieno titolo nei modelli sanitari regionali: Schoenheit ha ricordato sia i gruppi di vendita - piccoli consorzi articolati per specializzazione nella fornitura di servizi e di presìdi - sia la farmacia cosiddetta market access - inserita in una logica di offerta sanitaria locale - ma anche le reti di farmacovigilanza e l azione di controllo dell aderenza terapeutica. E uno scenario di ricentraggio non più relativo alla sola distribuzione di prodotti, ha puntualizzato Schoenheit, occorre costruire una centralità della farmacia nel segmento sanitario, e le attese della popolazione in questo senso sono significative. La farmacia si deve allargare al territorio per diventare un terminale intellig
Related Search
Similar documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks