SOCIETA CONSORTILE A RESPONSABILITA LIMITATA PIANO OPERATIVO TRIENNALE DEGLI INVESTIMENTI Consuntivo al

Description
SOCIETA CONSORTILE A RESPONSABILITA LIMITATA PIANO OPERATIVO TRIENNALE DEGLI INVESTIMENTI Consuntivo al Data di emissione: Pagina 2 INDICE 1. PREMESSA INVESTIMENTI

Please download to get full document.

View again

of 28
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Automobiles

Publish on:

Views: 2 | Pages: 28

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
SOCIETA CONSORTILE A RESPONSABILITA LIMITATA PIANO OPERATIVO TRIENNALE DEGLI INVESTIMENTI Consuntivo al Data di emissione: Pagina 2 INDICE 1. PREMESSA INVESTIMENTI REALIZZATI NELL ANNO Interventi di carattere generale Interventi per manutenzioni straordinarie, messa a norma e telecontrollo di reti ed impianti Interventi specifici RIPARTIZIONE DEGLI INVESTIMENTI NEL TERRITORIO RIPARTIZIONE DEGLI INVESTIMENTI PER TIPOLOGIA DI SERVIZIO SCOSTAMENTI TRA INVESTIMENTI PIANIFICATI ED INVESTIMENTI REALIZZATI NELL ANNO Introduzione Analisi degli scostamenti GLI INVESTIMENTI REALIZZATI NEL QUADRIENNIO DI GESTIONE ALLEGATI Dettaglio degli investimenti realizzati al Pagina 3 1. PREMESSA Il presente documento analizza gli investimenti che Acque Veronesi s.c. a r.l. ha realizzato nel corso dell esercizio Gli obiettivi prefissati per l anno 2010 sono stati definiti nel Piano Operativo Triennale approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società con deliberazione n. 39 del (da AATO Veronese con deliberazione dell Assemblea d Ambito n. 15 del ). Gli investimenti previsti nel Piano Operativo Triennale possono essere riassunti come segue: PIANO OPERATIVO TRIENNALE approvato dall AATO Veronese INVESTIMENTI [tipologia] INVESTIMENTI ANNO 2010 [ ] Generali di cui allacciamenti Manutenzioni Specifici SOMMANO Nel corso dell anno, a seguito delle nuove disposizioni normative che hanno riformato le modalità di affidamento dei servizi pubblici locali (art. 23 bis del D.L. n. 112/2008, modificato dall art. 15 del D.L. n. 135/2009, convertito nella legge n. 166 del 20 novembre 2009), nonché di alcuni articoli della Convenzione di affidamento del servizio da AATO Veronese alla Società (oggi peraltro convenientemente modificati), Acque Veronesi ha riscontrato difficoltà nell accedere ai finanziamenti necessari per realizzare gli interventi previsti nel Piano Operativo Triennale 2010/2012. Ciò ha indotto la società a riprogrammare gli investimenti pianificati, a partire da quelli di competenza 2010, in funzione della limitata disponibilità finanziaria potenzialmente reperibile e nella prospettiva di concludere tutte le attività avviate entro il , così da rendere gli investimenti chiaramente quantificabili e valorizzabili ai fini dell indennizzo da parte del nuovo gestore del servizio idrico integrato e non comportare impegni contrattuali a cavallo degli anni 2011 e Nel corso dell anno 2010 sono stati pertanto realizzati gli investimenti afferenti agli interventi già inclusi nel precedente Piano Operativo Triennale per i quali: - fossero già stati assunti impegni contrattuali definitivi; - vi fosse urgenza di realizzazione per garantire la sicurezza dei lavoratori; - vi fosse urgenza di realizzazione per risolvere situazioni di pericolo per la salute pubblica; - vi fosse urgenza di realizzazione per risolvere situazioni di pericolo per la tutela Pagina 4 dell ambiente; - vi fosse urgenza di realizzazione per garantire e mantenere l efficacia degli impianti, delle reti e dei servizi all utenza del servizio idrico integrato; Il territorio interessato dagli investimenti di cui sopra è costituito dai 71 Comuni in cui Acque Veronesi ha gestito il servizio idrico integrato, come mostrato nella figura sottostante: Pagina 5 2. INVESTIMENTI REALIZZATI NELL ANNO 2010 Nel corso del 2010, Acque Veronesi ha realizzato investimenti per circa 15 milioni di Euro che possono essere ricondotti alle seguenti tre macro-categorie: Interventi di carattere generale Hanno riguardato principalmente: - interventi strutturali e gestionali per la realizzazione della cartografia, l attività di ricerca perdite, l implementazione di sistemi informativi. Per la maggior parte hanno costituito il proseguimento di quelli già inseriti nel Piano Operativo Triennale (POT) , e sono stati indispensabili per un efficace ed efficiente funzionamento della Società; - interventi urgenti per risolvere situazioni di potenziale pericolo per la salute pubblica e/o danno all ambiente; - piccole estensioni realizzate, per ragioni di economicità e convenienza, in concomitanza con interventi programmati da altri Enti. Interventi per manutenzioni straordinarie, messa a norma e telecontrollo di reti ed impianti Hanno riguardato attività necessarie per: - far fronte alle urgenze causate da guasti e rotture delle reti e degli impianti gestiti; - adeguare le strutture alle normative per la sicurezza e per l ambiente; - realizzare un sistema di telecontrollo degli impianti gestiti. Sono stati realizzati a cura dei responsabili della gestione operativa del Servizio Idrico coadiuvati dalle strutture preposte (area ingegneria di processo, area telecontrollo e area sicurezza). Interventi specifici Hanno riguardato gli interventi necessari per l estensione del servizio a zone non servite, per l adeguamento e il potenziamento di reti ed impianti di acquedotto, fognatura e depurazione. Pagina 6 Sulla base delle macro-categorie precedentemente descritte, gli investimenti realizzati nel corso dell anno 2010 possono essere riassunti come segue: N interventi REALIZZATO dal al ALLEGATO 1.A di cui allacciamenti ALLEGATO 1.B ALLEGATO 1.C SOMMANO Gli investimenti realizzati nel corso del 2010, al netto dei contributi per allacciamento e dei contributi della Regione Veneto, possono essere riassunti come segue: REALIZZATO dal al ALLEGATO 1.A di cui allacciamenti ALLEGATO 1.B ALLEGATO 1.C di cui contributi RegioneVeneto Investimenti realizzati al netto di allacciamenti e contributi regionali Nei paragrafi successivi si riporta una breve descrizione degli interventi realizzati, mentre il dettaglio relativo a ciascun singolo intervento è riportato in allegato alla presente relazione. Pagina 7 2.1. Interventi di carattere generale In riferimento alle necessità relative ad efficacia ed efficienza di funzionamento della società di gestione, sono stati realizzati investimenti per circa 4,3 milioni di euro, destinati a: 1) Adeguamento Strutture e Arredi per le sedi attuali (cod. POT ) Nel corso del 2010 è stato completato il progetto di adeguamento strutturale, secondo un nuovo Company Profile, mediante lavori di messa a norma e ristrutturazione, arredi, immagine aziendale e l introduzione di sistemi di monitoraggio delle attività di contatto con reportistica analitica di livello molto avanzato. Si è inoltre implementato un sistema di video sorveglianza presso la sede periferica di Montorio al fine di garantire la sicurezza di operatori ed attrezzature. Gli investimenti complessivamente realizzati ammontano a circa ) Allacciamenti e contatori (cod. POT ) Sono stati realizzati ex novo/adeguati allacciamenti al Servizio Idrico Integrato (acquedotto/fognatura) a fronte di contributo da parte degli Utenti richiedenti; tali investimenti, che ammontano a circa non sono, ovviamente, di iniziativa del gestore ma dipendono appunto dalle richieste degli utenti. 3) Costruzione S.I.T. - Servizi Informativi Territoriali (cod. POT ) Anche nel 2010 sono proseguiti gli investimenti per l implementazione del Sistema Informativo Territoriale Aziendale (rilievo reti esistenti ed inserimento nel database di ESRI), sempre finalizzato Pagina 8 alla creazione di un database delle reti e degli impianti che permette alla struttura tecnica di consultare, aggiornare, rappresentare, analizzare ed elaborare tutti i dati e le informazioni necessarie per una corretta erogazione del servizio nel rispetto dei principi di efficienza, efficacia ed economicità. Nello specifico, nel corso dell anno appena concluso, è stato eseguito il rilievo delle reti fognarie nei comuni di Isola della Scala ed Oppeano per complessivi ) Estensioni e potenziamenti di reti in concomitanza ad interventi per nuove lottizzazioni e/o ad interventi di altri enti (cod. POT ) Sono stati realizzati piccoli interventi di estensione e/o rifacimento di condotte acquedottistiche e fognarie per complessivi resi opportuni e convenienti dalla loro concomitanza con interventi programmati da altri enti (riasfaltature, posa reti gas, etc), quali, ad esempio: sostituzione di un tratto obsoleto di rete acquedottistica nel comune di Cerro Veronese in occasione del rifacimento di alcuni sottoservizi; il rifacimento delle condotte lungo corso Milano nel comune di Verona in concomitanza ai lavori di riqualificazione stradale; 5) Investimenti immateriali (cod. POT e ) Sono stati effettuati studi mirati ad individuare gli interventi necessari per adeguare ed ottimizzare impianti e reti gestite alla situazione attuale ed agli sviluppi prevedibili del territorio (accorpamento campi pozzi, realizzazione dorsali di adduzione acque potabile, centralizzazione impianti di depurazione, estensione del servizio, etc ), alla tutela delle risorse esistenti, alla potabilizzazione dell acqua, alla tutela ambientale. Sono state inoltre affidate prestazioni professionali/consulenze/perizie per un operazione di finanza strutturata che ha permesso il reperimento dei fondi necessari alla realizzazione delle opere previste piano degli investimenti. Complessivamente, per questi interventi, sono stati realizzati complessivamente di investimenti. 6) Implementazione e sostituzione strumentazione laboratorio analisi per controllo qualità del prodotto (cod. POT ) Il miglioramento continuo delle performance analitiche e dell affidabilità dei risultati analitici, unitamente alla validazione di nuovi metodi analitici, richiedono apparecchiature e strumentazioni in grado di garantire i controlli necessari per assicurare la qualità dei sevizi aziendali. Gli investimenti del 2010, pari a circa , hanno permesso la sostituzione di alcune apparecchiature obsolete (nuova centrifuga ed autocampionatori). 7) Nucleo Operativo di Controllo (cod. POT ) Sono state acquistate apparecchiature e strumentazioni per complessivi al fine di completare il sistema di telecontrollo aziendale, che consente, a partire da una centrale operativa Pagina 9 di controllo, il monitoraggio, la gestione del funzionamento nonché la trasmissione/ricezione dei dati tra i principali impianti di acquedotto, fognatura e depurazione. Sono stati sviluppati inoltre driver di comunicazione per la connessione wireless tra le principali sedi ed i principali impianti gestiti da Acque Veronesi. 8) Qualità Ambiente e Sicurezza (cod. POT ) Sono stati acquistati apparecchi e strumentazioni gestiti dall ufficio Qualità Ambiente e Sicurezza (cartellonistica di sicurezza, armadi antincendio e strumentazioni varie), per complessivi ; si ricorda peraltro che gli investimenti riconducibili al tema della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro sono meglio riepilogati nel paragrafo relativo agli interventi per manutenzioni straordinarie, messa a norma e telecontrollo di reti ed impianti in quanto vengono realizzati direttamente dalle strutture operative. Tutte le attività previste per analisi dei rischi per la sicurezza negli impianti gestiti (con particolare riferimento alla direttiva macchine ) sono state ricondotte a spesa di esercizio. 9) Ricerca Perdite (cod. POT ) Sono stati attivati sistemi di monitoraggio delle reti idriche e delle reti di raccolta fognaria, finalizzati alla riduzione delle perdite idriche e delle infiltrazioni fognarie che costituiscono uno dei problemi di maggiore interesse nel campo della gestione dei sistemi idrici; in particolare è stato eseguito un monitoraggio per la ricerca delle acque parassite che si immettono nella rete fognaria afferente al depuratore di San Bonifacio. Complessivamente sono stati realizzati circa di investimenti. 10) Sistemi Informativi Aziendali (cod. POT ) Nel corso del 2010 sono stati acquistati software/licenze ed hardware necessari per garantire alla Società gli strumenti necessari per la normale operatività (in primis il rinnovo di alcune licenze Microsoft e l acquisto di un nuovo modulo integrativo di SAP) La spesa complessivamente sostenuta è paria circa ) Situazione di potenziale pericolo per la salute pubblica e danno all ambiente (cod. POT ) Nel corso del 2010 si è reso necessario intervenire con urgenza su alcune infrastrutture del servizio idrico per eliminare potenziali pericoli per la salute pubblica e/o danno all ambiente causati da problemi contingenti quali ad esempio presenza di inquinanti nelle acque potabili, problemi allo scarico di depuratori, guasti a reti ed impianti causate da eventi imprevisti ed accidentali. Sono stati realizzati investimenti per circa fra i quali, a titolo esemplificativo, si possono citare: ricostruzione di un tratto del collettore fognario di via Faccio nel comune di Verona, ceduto a seguito di problemi strutturali (investimento pari a circa ); realizzazione di una nuova condotta acquedottistica da via XX settembre a via Mazzini nel Pagina 10 comune di S.Martino Buon Albergo, per garantire l alimentazione delle utenze alternativamente allo sfruttamento dei campi pozzo comunali registranti concentrazioni di erbicidi prossime ai limiti normativi (investimento pari a circa ); potenziamento della rete acquedottistica di via Capuleti nel comune di Bussolengo a seguito di continui disagi e perdita di pressione nella rete (investimento pari a circa ); Inoltre è stata realizzata una serie di ulteriori piccoli lavori, aventi carattere di urgenza, tra i quali si rammentano: l adeguamento dell impianto di sollevamento fognario in via Valle (Nogara); la realizzazione di opere per adeguare scarichi fognari non a norma nelle vie Cà Magre e Cattaneo (Oppeano); l installazione di un nuovo trasformatore elettrico nella centrale di potabilizzazione di Bussolengo; gli interventi atti a risolvere il potenziale pericolo di inquinamento della sorgente Calfura (Povegliano); il rifacimento di una condotta in via Crosara (Negrar) per garantire la fornitura idrica al vicino Ospedale; la realizzazione di opere per adeguare scarichi fognari non a norma in viale Verona (Isola della Scala); ricostruzione di un tratto del collettore fognario in via Rosa Morando a Verona ceduto a seguito di problemi strutturali; posa nuovo impianto a carboni attivi nella centrale acquedottistica di Buttapietra al fine di rispettare i livelli normativi di tetracloroetilene; lo spostamento dello scarico del depuratore di Nassar (San Pietro in Cariano) a seguito di prescrizioni ARPAV. Pagina 11 2.2. Interventi per manutenzioni straordinarie, messa a norma e telecontrollo di reti ed impianti Sono stati eseguiti interventi per un totale di circa 2,6 milioni di Euro riepilogabili come segue: 1) Adeguamenti a livello di esercizio minimo e ottimizzazione reti e impianti (cod. POT ) Sono stati realizzati investimenti per circa Euro per la manutenzione straordinaria di reti ed impianti di acquedotto, fognatura e depurazione volti al ripristino del Servizio Idrico Integrato a seguito di guasti e malfunzionamento degli stessi; 2) Messa a norma inerenti la sicurezza degli impianti acquedotto e fognatura (cod. POT ) Sono stati spesi circa Euro per il rinnovo e l adeguamento normativo degli impianti al fine di garantire la sicurezza e la salute dei Lavoratori ottemperando alle normative in materia ottenendo nel contempo la certificazione OHSAS (sistema di gestione per la sicurezza); 3) apparecchiature e strumentazione per sedi periferiche (cod. POT ) Nel corso del 2010 sono state acquistate strumentazioni per circa Euro necessarie all attività ordinaria di gestione e manutenzione delle reti e delle sedi periferiche (alzachiusini, segnaletica, armadi, etc ); Pagina 12 4) sistemi di telecontrollo su impianti acquedotto e fognatura (cod. POT ) Sono stati realizzati investimenti per circa Euro per installare apparecchiature e strumentazioni sugli impianti gestiti implementando così il sistema di telecontrollo e telecomando degli stessi Interventi specifici In coerenza con i criteri stabiliti nel corso dell anno a seguito della sospensione degli investimenti (descritti in premessa), sono state portate a termine le attività progettuali in corso dal 2009 e quelle relative ad interventi per i quali ne era stata approvata la prosecuzione; in sintesi sono stati redatti 51 progetti di cui: - 11 Analisi di Fattibilità - 17 Progetti Preliminari - 13 Progetti Definitivi - 10 Progetti Esecutivi Allo stesso modo, sono proseguiti i lavori già avviati e/o già contrattualizzati dando avvio ad ulteriori 9 nuovi cantieri. Complessivamente, per gli interventi di carattere specifico, sono stati investiti nel 2010 circa 8,2 milioni di Euro. Pagina 13 3. RIPARTIZIONE DEGLI INVESTIMENTI NEL TERRITORIO Al fine di ottimizzare l organizzazione della società, Acque Veronesi ha suddiviso la gestione del servizio sul territorio sulla base delle caratteristiche geomorfologiche dello stesso, creando tre distretti operativi denominati rispettivamente montano, pedemontano e pianura (c. rif. figura pagina 6). La distribuzione sul territorio degli investimenti realizzati nel corso del 2010 da Acque Veronesi si può riepilogare dunque nelle seguenti suddivisioni: montano, pedemontano e pianura sono gli investimenti riconducibili direttamente ad infrastrutture dei Comuni di ciascun distretto operativo; più distretti sono gli investimenti su infrastrutture a servizio dei Comuni appartenenti a più distretti quali, ad esempio, la realizzazione di depuratori consortili, di condotte acquedottistiche e di collettori fognari; struttura sono gli investimenti non direttamente riconducibili ai singoli Comuni in quanto necessari al funzionamento della Società di gestione, quali l implementazione di sistemi informativi e gestionali, l implementazione del sistema di telecontrollo, la ricerca di perdite, la realizzazione del sistema cartografico digitale ; allacciamenti sono gli investimenti relativi alla realizzazione di allacciamenti delle utenze alle reti pubbliche di acquedotto e fognatura. Pagina 14 4. RIPARTIZIONE DEGLI INVESTIMENTI PER TIPOLOGIA DI SERVIZIO Gli investimenti realizzati da Acque Veronesi nel corso del 2010 sono stati suddivisi anche sulla base delle seguenti tipologie di servizio: acquedotto : interventi per il rifacimento o la realizzazione di reti ed impianti per il trasporto e la distribuzione di acqua potabile nei Comuni gestiti; fognatura : interventi per il rifacimento o la realizzazione di reti ed impianti per il collettamento dei reflui urbani dei Comuni gestiti; depurazione : interventi inerenti l adeguamento, l ampliamento o la costruzione di impianti di depurazione; più servizi : interventi per rifacimento, adeguamento, ampliamento o realizzazione di infrastrutture per il servizio idrico integrato non riconducibili ad un singolo servizio tra quelli sopracitati; servizi per la gestione : interventi non direttamente riconducibili alla tipologia di servizio in quanto necessari per il funzionamento della Società, quali l implementazione di sistemi informativi e gestionali, studi e consulenze, acquisto strumentazioni e apparecchiature per centrale di controllo, laboratorio allacciamenti : relativi alle richieste di allacciamento alle reti pubbliche di acquedotto e fognatura da parte delle utenze attualmente non servite Pagina 15 5. SCOSTAMENTI TRA INVESTIMENTI PIANIFICATI ED INVESTIMENTI REALIZZATI NELL ANNO Introduzione Il riepilogo della situazione degli investimenti di Acque Veronesi, riportato nella tabella sottostante, evidenzia la quota degli investimenti realizzati nel 2010 a confronto con il relativo budget approvato dall AATO Veronese. INVESTIMENTI ANNO 2010 POT approvato da AATO REALIZZATO dal al SCOSTAMENTO [ ] [ ] [%] [ ] Generali (1.A) % di cui allacciamenti % Manutenzioni (1.B) % Specifici (1.C) % SOMMANO % Lo scostamento tra gli investimenti presenti nel Piano Operativo e quelli realizzati nel 2010 trova giustificazione nella riprogrammazione degli interventi resa necessaria a seguito delle difficoltà, riscontrate nel corso dell anno 2010, nell accedere ai finanziamenti indispensabili per realizzare le opere previste, situazione peraltro già esplicata in premessa. A fronte di tali difficoltà, Acque Veronesi ha segnalato ai Sindaci dei Comuni gestiti e all A
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks