S.r.l. DICHIARAZIONI DI CONFORMITÀ E LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UN CONDOTTO FLESSIBILE (CONDOTTI METALLICI)

Description
S.r.l. DICHIARAZIONI DI CONFORMITÀ E LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UN CONDOTTO FLESSIBILE (CONDOTTI METALLICI) INDICE PAG. DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ 1 Dichiarazione

Please download to get full document.

View again

of 20
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Humor

Publish on:

Views: 0 | Pages: 20

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
S.r.l. DICHIARAZIONI DI CONFORMITÀ E LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UN CONDOTTO FLESSIBILE (CONDOTTI METALLICI) INDICE PAG. DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ 1 Dichiarazione di conformità e descrizione del prodotto con e senza guarnizione: FLEXDP 2 LIBRETTO D ISTRUZIONI 1 Avvertenze 7 2 Riferimenti normativi 7 3 Campi di utilizzo 8 4 Installazione 9 5 Esempi di montaggio 10 6 Manutenzione 12 7 Garanzie 12 APPENDICE A 8 Placca di identificazione 13 9 Istruzioni per la corretta compilazione della placca di identificazione del condotto per i prodotti della serie: FLEXDP 14 APPENDICE B 10 Dichiarazione delle resistenze meccaniche per i prodotti della serie: FLEXDP 14 APPENDICE C 11 Fac simile dicitura/etichetta riportata sui prodotti della serie: FLEXDP Fac simile di etichetta riportata sull imballo dei prodotti della serie: FLEXDP 16 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Camini - Requisiti per camini metallici Parte 2: Prodotti per condotti Denominazione commerciale del prodotto: Descrizione del prodotto: FLEXDP Condotto flessibile metallico a doppia parete con parete interna liscia DESIGNAZIONE DEL PRODOTTO SECONDO LA NORMA EN Certificato n.: 0063-CPD-8270 Condotto flessibile metallico EN T160 P1 W V2 L50010 O con guarnizione Certificato n.: 0063-CPD-8270 Condotto flessibile metallico EN T200 P1 W V2 L50010 O con guarnizione nera Descrizione del prodotto: Numero della norma: Livello di temperatura: Livello di pressione: Resistenza alla condensa (W: umido; D: secco): Resistenza alla corrosione: Specifiche della parete interna: Resistenza al fuoco da dentro (G: sì; O: no) e distanza dai materiali combustibili (in mm): Costruttore e TECNOSYSTEM S.r.l. Stabilimenti: STRADA PIOZZO, 9 (I) CARRÙ (CN) Qualifica della persona responsabile: Ente Notificato: Certificato Numero: Amministratore Delegato pro tempore: Caula KIWA NEDERLAND B.V. Wilmersdorf AC APELDOORN 0063-CPD Tab. 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ E DESCRIZIONE DEL PRODOTTO SERIE FLEXDP CARATTERISTICHE E PRESTAZIONI RIF. EN VALORI / LIVELLI PROVE DI TIPO 3 Informazioni supplementari 1.0 Dimensioni nominali (mm) Par. 4 50, 60, 73, 80, 100, 110, 120, 125, 130, Dichiarazione del costruttore 140, 150, 155, Materiale parete interna Par. 4 / 5 Tipo Par AISI 316L (1.4404) Dichiarazione del costruttore Spessore nominale : 0,10 (L50010) Dichiarazione del costruttore 0,12 (L50012) 3.0 Resistenza meccanica e stabilità Par. 6.1 Resistenza a compressione Par Secondo EN ISTITUTO GIORDANO: Resistenza a trazione Par Secondo EN Rapporto di prova: Appendice B EXPOLAB 004/05 Resistenza allo schiacciamento Par Secondo EN Rapporto di prova: EXPOLAB 0004/05 Flessibilità Par Secondo EN Rapporto di prova: EXPOLAB 0005/05 Resistenza alla torsione Par Secondo EN Rapporto di prova: Appendice C EXPOLAB 004/05 Resistenza all estrazione Par Secondo EN ISTITUTO GIORDANO Rapporto di prova: Installazione non verticale ISTITUTO GIORDANO Massima inclinazione dalla verticale Par Rapporto di prova: Tenuta ai gas Par. 6.3 Livello di tenuta: P1 Rapporto di prova: EXPOLAB 0006/ Distanza dai materiali Par. 6.2 Non applicabile 7.0 Contatto accidentale Par Protezione delle zone soggette Dichiarazione del costruttore al possibile contatto 9.0 Resistenza alla condensa Par W ISTITUTO GIORDANO Rapporto di prova: Resistenza alla penetrazione d acqua piovana Par Non applicabile 11.0 Resistenza al flusso Par Valore di rugosità media degli elementi lineari Par mm (secondo EN ) Dichiarazione del costruttore 13.0 Resistenza alla corrosione Par V2 Rapporto di prova: TUV AG Resistenza al gelo / disgelo Par Soddisfatto secondo EN EN Sostanze dannose Par. 7.2 Nessuna sostanza dannosa Dichiarazione del costruttore 16.0 Schemi di installazione tipici dell applicazione Par. 7.2 Dichiarazione del costruttore Vedi istruzioni 17.0 Metodo di giunzione dei componenti del Par. 7.2 Dichiarazione del costruttore Vedi istruzioni sistema inclusi gli elementi di protezione dalle intemperie 19.0 Istruzioni di immagazzinamento Par. 7.2 Atmosfera non corrosiva Dichiarazione del costruttore Vedi istruzioni 21.0 Posizione delle aperture per l ispezione Par. 7.2 Norme tecniche e la pulizia 22.0 Installazione della placca d identificazione Par. 7.2 Nelle vicinanze della canna in un luogo Dichiarazione del costruttore Vedi appendice A ben visibile 23.0 Specifiche e/o limitazioni della controcanna Par. 7.2 La controcanna deve essere non Dichiarazione del costruttore o del rivestimento combustibile 24.0 Metodi o strumenti di pulizia / manutenzione Par. 7.2 Non usare strumenti in ferro nero Dichiarazione del costruttore 25.0 Guarnizioni elastomeriche Par. 7.2 Guarnizione rossa TUV AG 944 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Camini - Requisiti per camini metallici Parte 2: Prodotti per condotti Denominazione commerciale del prodotto: Descrizione del prodotto: FLEXDP Condotto flessibile metallico a doppia parete con parete interna liscia DESIGNAZIONE DEL PRODOTTO SECONDO LA NORMA EN Certificato n.: 0063-CPD-8270 Condotto flessibile metallico EN T450 N1 W V2 L50010 G Descrizione del prodotto: Numero della norma: Livello di temperatura: Livello di pressione: Resistenza alla condensa (W: umido; D: secco): Resistenza alla corrosione: SENZA GUARNIZIONE Specifiche della parete interna: Resistenza al fuoco da dentro (G: sì; O: no) e distanza dai materiali combustibili (in mm): Costruttore e TECNOSYSTEM S.r.l. Stabilimenti: STRADA PIOZZO, 9 (I) CARRÙ (CN) Qualifica della persona responsabile: Ente Notificato: Certificato Numero: Amministratore Delegato pro tempore: Caula KIWA NEDERLAND B.V. Wilmersdorf AC APELDOORN 0063-CPD Tab. 2 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ E DESCRIZIONE DEL PRODOTTO SERIE FLEXDP CARATTERISTICHE E PRESTAZIONI RIF. EN VALORI / LIVELLI PROVE DI TIPO 1.0 Dimensioni nominali (mm) Par. 4 50, 60, 73, 80, 100, 110, 120, 125, 130, Dichiarazione del costruttore 140, 150, 155, 160, 175, 180, 200, 220, 225, 230, 250, 280, 300, 350, Materiale parete interna Par. 4 / 5 Tipo Par AISI 316L (1.4404) Dichiarazione del costruttore Spessore nominale : 0,10 (L50010), 0,12 (L50012) Dichiarazione del costruttore 3.0 Resistenza meccanica e stabilità Par. 6.1 Resistenza a compressione Par Secondo EN ISTITUTO GIORDANO: Resistenza a trazione Par Secondo EN Rapporto di prova: Appendice B EXPOLAB 004/05 Resistenza allo schiacciamento Par Secondo EN Rapporto di prova: EXPOLAB 0004/05 Flessibilità Par Secondo EN Rapporto di prova: EXPOLAB 0005/05 Resistenza alla torsione Par Secondo EN Rapporto di prova: Appendice C EXPOLAB 004/05 Resistenza all estrazione Par Secondo EN ISTITUTO GIORDANO Rapporto di prova: Installazione non verticale ISTITUTO GIORDANO Massima inclinazione dalla verticale Par Rapporto di prova: Tenuta ai gas Par. 6.3 Livello di tenuta: N1 ISTITUTO GIORDANO Rapporto di prova: Distanza dai materiali Par. 6.2 Non dichiarato 7.0 Contatto accidentale Par Protezione delle zone soggette Dichiarazione del costruttore al possibile contatto 9.0 Resistenza alla condensa Par W ISTITUTO GIORDANO Rapporto di prova: Resistenza alla penetrazione d acqua piovana Par Non applicabile 11.0 Resistenza al flusso Par Valore di rugosità media degli elementi lineari Par mm (secondo EN ) Dichiarazione del costruttore 13.0 Resistenza alla corrosione Par V2 Rapporto di prova: TUV AG Resistenza al gelo / disgelo Par Soddisfatto secondo EN EN Sostanze dannose Par. 7.2 Nessuna sostanza dannosa Dichiarazione del costruttore 16.0 Schemi di installazione tipici dell applicazione Par. 7.2 Dichiarazione del costruttore Vedi istruzioni 17.0 Metodo di giunzione dei componenti Par. 7.2 Dichiarazione del costruttore Vedi istruzioni del sistema inclusi gli elementi di protezione dalle intemperie 19.0 Istruzioni di immagazzinamento Par. 7.2 Atmosfera non corrosiva Dichiarazione del costruttore Vedi istruzioni 21.0 Posizione delle aperture per l ispezione Par. 7.2 Norme tecniche e la pulizia 22.0 Installazione della placca d identificazione Par. 7.2 Nelle vicinanze della canna in un luogo Dichiarazione del costruttore Vedi appendice A ben visibile 23.0 Specifiche e/o limitazioni della controcanna Par. 7.2 La controcanna deve essere non Dichiarazione del costruttore o del rivestimento combustibile 24.0 Metodi o strumenti di pulizia / manutenzione Par. 7.2 Non usare strumenti in ferro nero Dichiarazione del costruttore 5 Informazioni supplementari S.r.l. LIBRETTO DI ISTRUZIONI 6 1. AVVERTENZE Il libretto di istruzioni costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto ed è a corredo di ogni camino. Leggere attentamente le avvertenze contenute nel libretto in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza di installazione, d uso e manutenzione. L installazione deve essere effettuata in ottemperanza delle normative vigenti in materia, secondo le istruzioni del costruttore ed eseguita a regola d arte da personale professionalmente qualificato, come previsto dalle regolamentazioni vigenti. Per personale qualificato si intende quello avente specifica competenza tecnica come previsto nella legge n 46/90 del 5/3/1990 e DM È esclusa qualsiasi responsabilità contrattuale ed extracontrattuale del costruttore per danni causati da errori nell installazione, dall impiego anche parziale di componenti e/o accessori non forniti dal costruttore e comunque da inosservanza delle istruzioni date dal costruttore stesso nel presente manuale. La canna fumaria dovrà essere destinata solo all uso per il quale è stata progettata. Non lasciare alla portata dei bambini tutto il materiale relativo all imballaggio dei componenti. 2. RIFERIMENTI NORMATIVI I riferimenti normativi sono riferiti alle seguenti norme: EN /09 Requisiti per camini metallici - parte 1 - Prodotto sistema camino. EN /09 Requisiti per camini metallici - parte 2 - Sistemi fumari e tubazioni fumarie di collegamento in metallo. EN 1443/03 Camini - Requisiti generali. EN 1859/09 Camini metallici - Metodi di prova. 7 3. CAMPI DI UTILIZZO I sistemi FLEXDP sono idonei per essere asserviti a qualsiasi apparecchio, senza limitazione di potenza e per combustibile (gassoso, liquido, solido), con funzionamento in depressione (classe N1 = 40 Pa) per temperature fino a 450 C o con funzionamento in pressione positiva (classe P1 = 200 Pa) per temperature fino a 200 C (in questo caso si rende necessario l impiego di uno speciale manicotto in silicone: FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS). La tabella di seguito riportata riassume le condizioni sopra descritte. CONDIZIONI DI UTILIZZO PER FLEXDP CON MANICOTTO FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS SENZA MANICOTTO FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS Nominale di funzionamento C TIPO DI PRESSIONE Nominale di funzionamento Fumi secchi Fumi umidi COMBUSTIBILI AMMESSI FLEXDP Pa CON MANICOTTO FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS P1 N1 RESISTENZA ALLA PERMEABILITÀ (H 2 O) CON MANICOTTO FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS AMMESSI AMMESSI GASSOSI E LIQUIDI LIVELLO DI TEMPERATURA SENZA MANICOTTO FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS SENZA MANICOTTO FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS AMMESSI AMMESSI GASSOSI, LIQUIDI E SOLIDI (esclusi cereali in condizioni a umido) LEGNA In ogni caso ciascuna installazione deve essere effettuata in ottemperanza delle normative vigenti in materia e di eventuali regolamenti locali secondo le istruzioni del costruttore e da personale professionalmente qualificato ed installata a regola d arte da tecnico abilitato come previsto dalle regolamentazioni vigenti. ATTENZIONE! In locali chiusi, dove nell atmosfera si concentra una forte quantità di vapori alogeni, sconsigliamo l uso di camini/canne fumarie in acciaio inossidabile. A tale proposito va prestata particolare attenzione all impiego di camini nelle lavanderie, tintorie, tipografie, saloni di acconciature e cosmesi; in questi casi, per i quali decade ogni tipo di garanzia, si dovrà utilizzare, come aria per la combustione e come aria ambiente, un atmosfera priva di tali valori. 8 4. INSTALLAZIONE I sistemi FLEXDP sono realizzati con sistema di giunzione meccanica spiroidale formando una parete interna liscia o corrugata. Il condotto flessibile può essere utilizzato come condotto per intubamento per il risanamento di vecchi camini, cavedi o vani tecnici; non è previsto il suo utilizzo come canale da fumo (ovvero il tratto di congiunzione tra caldaia e camino). È necessario eliminare, all interno del camino da ritubare, gli eventuali residui di fuliggine depositati nel tempo, in modo da evitare qualsiasi rischio di corrosione della parete esterna del tubo flessibile. Prima di iniziare l installazione di qualsiasi componente, assicurarsi che la designazione del prodotto, riportata sia sul pezzo che sull imballo, sia idonea all installazione da effettuare. Il tubo flessibile deve essere introdotto all interno del camino esistente, dal basso verso l alto o dall alto verso il basso, per trazione; lo sforzo di trazione deve essere inferiore a 50 Kg. Deve essere tassativamente rispettata la direzione della freccia SENSO FUMI, riportata sul tubo. Il tubo flessibile deve essere fissato in alto alla parete interna del camino, ad esempio mediante un collare di centraggio. All interno, il tubo flessibile deve essere raccordato agli accessori sotto descritti: a) per la corretta installazione del manicotto FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS bisogna attenersi alle istruzioni riportate in figura 1: FIG. 1 Istruzioni di montaggio del manicotto FLEXRMGS, FLEXRFGS, FLEXGFFGS. 1 Vista d insieme. 2 Lubrificare la parte interna per un migliore scorrimento. 3 Posizionare il giunto avvitandolo o infilandolo fino al completo innesto del tubo flessibile. 4 Posizionare la fascetta di bloccaggio nella sede appropriata del giunto e avvitare utilizzando un normale cacciavite / chiave a brugola. b) La corretta installazione di condotti flessibili, mediante il manicotto di giunzione senza guarnizione (FLEXRM, FLEXRF, FLEXGFF ), è riportata in figura 2. - Avvitare il manicotto in senso antiorario sul condotto flex. FIG. 2 Assemblaggio condotto flex con manicotto FLEXRM. 9 5. ESEMPI DI MONTAGGIO 5.1. Schema di montaggio per condotti lavoranti in pressione positiva fino a 200 Pa (Fig. 3) Eseguite le verifiche di cui al par. 4, si procede al montaggio del camino secondo le seguenti fasi: - posizionare alla base della canna fumaria una piastra di partenza con scarico laterale oppure un elemento tappo scarico condensa con eventuale sifone, verificare la stabilità e la messa in bolla degli elementi per garantire la verticalità del camino. - Proseguire quindi con un elemento d ispezione che deve essere dotato di tappo tondo completo di guarnizione di tenuta, per temperature fino a 200 C. - Proseguire posizionando gli elementi lineari necessari a raggiungere la quota di innesto del canale da fumo al camino. - Inserire ora il raccordo T 90 che permette di collegare il canale da fumo al camino. - Posizionare il manicotto FLEXRMGS tra gli elementi rigidi e il condotto flessibile come illustrato nella fig Inserire il condotto flessibile fino al raggiungimento della quota desiderata, tagliando il tubo flessibile, ad esempio, con un coltello in acciaio inox. - Completare l operazione montando il giunto FLEXRFGS e fissando successivamente il tubo flessibile in alto alla parete interna del camino, ad esempio mediante un collare di centraggio. - Posizionare infine, se necessario, il terminale scelto (cappello cinese o antintemperie). - Terminate le operazioni di montaggio, deve essere fissata nelle vicinanze del camino e in luogo ben visibile la placca d identificazione* fornita dal costruttore; le modalità di compilazione sono riportate in appendice A. Cappello antintemperie Giunto FLEXRFGS Tubo flessibile FLEXRMGS Giunto FLEXRMGS Raccordo a T 90 Modulo di ispezione Sportello per nicchia Griglia di aerazione Piastra intermedia Scarico condensa Sifone stagno Cappello cinese Giunto FLEXRFGS anticondensa Coppella isolante in lana di roccia (consigliata) Giunto FLEXRMGS Raccordo a T 90 Piastra intermedia Sportello per nicchia Modulo di ispezione Scarico condensa Camino monoutenza flessibile per l impiego in situazioni di pressione e di funzionamento ad umido, con temperature fino a 200. Pressione 200 Pa. Canale da fumo Camino monoutenza monoparete per l impiego in situazioni di pressione e di funzionamento ad umido, con temperature fino a 160. * Qualora la placca di identificazione non fosse fornita o venisse smarrita, si prega di richiederla con urgenza contattando il ns. ufficio tecnico. FIG. 3 Installazione per condotti intubati funzionanti in pressione positiva. 10 5.2. Schema di montaggio per condotti lavoranti in pressione negativa (Fig. 4) Eseguite le verifiche di cui al par. 4, si procede al montaggio del camino secondo le seguenti fasi: - posizionare alla base della canna fumaria una piastra di base con scarico laterale oppure un elemento tappo scarico condensa; verificare la stabilità e la messa in bolla degli elementi per garantire la verticalità del camino. - Proseguire con un elemento d ispezione rettangolare. - Proseguire posizionando gli elementi lineari necessari a raggiungere la quota di innesto del canale da fumo al camino. - Inserire ora il raccordo a T che permette di collegare il canale da fumo al camino. Posizionare quindi il manicotto di giunzione tra elementi rigidi e flessibili come illustrato in figura 2 e sistemare il condotto flessibile fino al raggiungimento della quota di sbocco, tagliando il tubo flessibile con un coltello in acciaio inox. - Completare l operazione montando ad esempio il giunto FLEXRFGS anticondensa e fissando successivamente il tubo flessibile in alto alla parete interna del camino, ad esempio mediante un collare di centraggio. - Posizionare infine, se necessario, il terminale scelto (cappello cinese o antintemperie). - Terminate le operazioni di montaggio, deve essere fissata nelle vicinanze del camino e in luogo ben visibile la placca d identificazione* fornita dal costruttore; le modalità di compilazione sono riportate in appendice A. Giunto FLEXRFGS anticondensa Giunto FLEXRMGS Raccordo a T 90 Piastra intermedia Sportello per nicchia Modulo raccolta incombusti Scarico condensa FIG. 4 Installazione per condotti intubati funzionanti in depressione. * Qualora la placca di identificazione non fosse fornita o venisse smarrita, si prega di richiederla con urgenza contattando il ns. ufficio tecnico. 11 5.3. Schema di montaggio per camini con collegamento diretto all apparecchio Eseguite le verifiche di cui al par. 4, si procede al montaggio del camino secondo le seguenti fasi: - posizionare alla base della caldaia un manicotto di raccordo rigido/flex per condotti funzionanti in depressione e FLEXRMGS per condotti funzionanti in pressione positiva. - Proseguire avvitando sul manicotto il condotto flessibile, fino a raggiungere la quota di sbocco necessaria tagliando il tubo flessibile con un coltello in acciaio inox. - Completare l operazione montando il giunto Flex/femmina anticondensa per condotti funzionanti in depressione o il giunto FLEXRFGS per condotti funzionanti in pressione positiva; fissare successivamente il tubo flessibile in alto alla parete interna del camino, ad esempio mediante un collare di centraggio. - Posizionare infine, se necessario, il terminale scelto (cappello cinese o antivento). - Terminate le operazioni di montaggio, deve essere fissata nelle vicinanze del camino e in luogo ben visibile; la placca d identificazione* fornita dal costruttore; le modalità di compilazione sono riportate in appendice A. AVVERTENZA: Si ricorda inoltre che, in ogni caso, ogni installazione deve essere effettuata in ottemperanza delle normative vigenti in materia e di eventuali regolamenti locali secondo le istruzioni del costruttore e da personale professionalmente qualificato ed installata a regola d arte da tecnico abilitato come previsto dalle regolamentazioni vigenti. 6. MANUTENZIONE La manutenzione dei camini flessibili metallici è di fondamentale importanza per mantenere inalterate nel tempo le condizioni progettuali e le caratteristiche di funzionamento. Sarà quindi necessa
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks