PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO

Description
Servizio energia comprendente la fornitura, l esercizio, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti termici e di condizionamento del Comune di Merate Edificio: Oggetto: 09 Scuola Materna

Please download to get full document.

View again

of 18
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Paintings & Photography

Publish on:

Views: 0 | Pages: 18

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Servizio energia comprendente la fornitura, l esercizio, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti termici e di condizionamento del Comune di Merate Edificio: Oggetto: 09 Scuola Materna Viale Verdi, Merate (LC) PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA GENERALE Progetto: SINEA Ingegneria s.r.l. Via Don Bosco, Pinerolo (TO) Tel SINEA Ingegneria s.r.l. Impresa Appaltatrice: CARBOTERMO S.p.A. Via Gallarate, Milano (MI) Tel Data: 31/07/14 Revisione numero: 00 0 Indice 1 Premessa Oggetto Riferimenti normativi Norme e leggi generali Norme e leggi impianti fluidomeccanici Norme e leggi di tutela ambientale Norme e leggi impianti elettrici Stato di fatto Generalità Analisi dell involucro Analisi dei sistemi di generazione dell energia termica Check Energetico Consumi Esercizio degli impianti di riscaldamento Analisi rispondenza normativa Criticità riscontrate Stato a progetto Generalità Interventi di adeguamento normativo Interventi di adeguamento al DM 1/12/75 e successivi aggiornamenti Interventi di adeguamento a Legge 10/91, DPR 412/93, D.Lgs 192/05 e 311/ Interventi di adeguamento alla norma CEI Interventi di adeguamento al DPR n. 59 del 2009 e D.M. n. 25 del Descrizione degli interventi di riqualificazione tecnologica Opere meccaniche Opere elettriche Cronoprogramma dei lavori Interferenze, espropri, paesaggio ed ambiente Interferenze rete aeree e sotterranee Risparmi energetici previsti Risparmi di energia primaria I 1 Premessa 1.1 Oggetto La presente relazione tecnica è finalizzata all illustrazione degli interventi di riqualificazione tecnologica ed adeguamento normativo relativi all edificio 09 - Scuola Materna, situato lungo l asse di comunicazione est-ovest principale dell abitato di Merate, ovvero Viale Verdi, al civico numero 80. Il progetto di riqualificazione tecnologica degli impianti prevede interventi finalizzati all aumento della sicurezza di esercizio ed all incremento delle prestazioni energetiche del sistema edificio-impianto, in modo da conseguire una riduzione del consumo di combustibile e conseguentemente una riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera. Nello specifico, gli obiettivi che sono stati perseguiti nell ottica del miglioramento dell efficienza energetica e della qualità del servizio sono i seguenti: Aumento del rendimento di produzione, attraverso l adozione di un gruppo termico ad altissime prestazioni ed al corretto dimensionamento della potenza installata; Maggiore efficienza ed affidabilità degli impianti attraverso la sostituzione dei componenti obsoleti o ammalorati. Nel seguito verranno descritti tutti gli interventi previsti. La trattazione è completata dalle tabelle che quantificano i risultati energetici ottenuti in TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) ed in tonnellate di CO 2 evitate. 1.2 Riferimenti normativi Gli impianti rispetteranno integralmente, salvo esplicite deroghe previste dal presente progetto, le seguenti disposizioni legislative e normative (riportate a titolo indicativo ma non esaustivo) compresi i rispettivi successivi aggiornamenti Norme e leggi generali DM del (Termini, definizioni generali e simboli grafici di prevenzione incendi); Legge n.447 del (Legge quadro sull inquinamento acustico); DM del (Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell emergenza nei luoghi di lavoro); DM 22 gennaio 2008 n.37 - Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici; D.Lgs. 9 aprile 2008, n 81 - Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; D.P.R. ottobre 2010, n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE»; D.P.R.151/11 del 1/08/2011 Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, a norma dell art. 49, comma 4-quater, del decreto legge 31 maggio 2010, n.78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n Norme e leggi impianti fluidomeccanici D.Lgs n. 27 del Modifiche ed integrazioni al D.Lgs n. 31 del Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano; Decreto n.25 del 7 febbraio 2012 Disposizioni tecniche concernenti apparecchiature finalizzate al trattamento dell acqua destinata al consumo umano; Legge 9 gennaio 1991 n.9 - Norme per l'attuazione del nuovo Piano energetico nazionale: aspetti istituzionali, centrali idroelettriche ed elettrodotti, idrocarburi e geotermia, autoproduzione e disposizioni fiscali; Legge 9 gennaio 1991 n.10 - Norme per l'attuazione del nuovo Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia; Legge n.296 del 27 dicembre 2006 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007); DPR 26 agosto 1993 n Regolamento di attuazione dell art. 4 comma 4 della Legge. 9 gennaio 1991 n 10; DPR n.551 del 21 dicembre 1999 Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n.412, in materia di progettazione, installazione, esercizio e manutenzione degli impianti termici degli edifici, ai fini del contenimento dei consumi di energia; DPR n. 380 del (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari n materia edilizia); 1 Decreto Legislativo 19 agosto 2005 n Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia; DLGS n.28 del 3 marzo 2011 Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell uso dell energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE; DL n.63 del 4 giugno 2013 Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell edilizia per la definizione delle procedure d infrazione avviate dalla Commissione europea, nonché altre disposizioni in materia di coesione sociale. DPR 26 agosto 1993 n Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del mantenimento dei consumi di energia, in attuazione dell'art.4, comma 4, della Legge 9 gennaio 1991, n.10 e successivi aggiornamenti; UNI EN 442-1: 2004 Radiatori e convettori Parte 1: Specifiche tecniche e requisiti; UNI EN 442-2: 2004 Radiatori e convettori Parte 2: Metodi di prova e valutazione; UNI EN 442-3: 2004 Radiatori e convettori Parte 3: Valutazione della conformità; UNI EN 378-3:2008 Impianti di refrigerazione e pompe di calore. Requisiti di sicurezza ed ambientali; UNI 8199:1998 Acustica Collaudo acustico degli impianti di climatizzazione e ventilazione Linee guida contrattuali e modalità di misurazione; UNI :2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Progettazione e installazione Parte 1: Impianto interno; UNI7129-2:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Progettazione e installazione Parte 2: Installazione degli apparecchi di utilizzazione, ventilazione e areazione dei locali di installazione; UNI7129-3:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Progettazione e installazione Parte 3: Sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione; UNI7129-4:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Progettazione e installazione Parte 4: Messa in servizio degli impianti/apparecchi; UNI11528:2014 Impianti a gas di portata termica maggiore di 35 kw. Progettazione, installazione e messa in servizio; DM 12 aprile Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l esercizio degli impianti termici alimentati da combustibili gassosi; D.P.R n Regolamento per l'attuazione della direttiva 92/42/CEE concernente i requisiti di rendimento delle nuove caldaie ad acqua calda, alimentate con combustibili liquidi o gassosi; D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 Regolamento di attuazione dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia; Decreto 13 luglio Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la installazione di motori a combustione interna accoppiati a macchina generatrice elettrica o ad altra macchina operatrice e di unità di cogenerazione a servizio di attività civili, industriali, agricole, artigianali, commerciali e di servizi; Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia DM 28 aprile Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l esercizio degli impianti termici alimentati da combustibili liquidi; DECRETO 5 settembre 2011 Definizione del nuovo regime di sostegno per la cogenerazione ad alto rendimento. UNI EN Bruciatori automatici di combustibili gassosi ad aria soffiata; UNI 9182:2014 Impianti di alimentazione e distribuzione di acqua fredda e calda Progettazione, installazione e collaudo; UNI EN 806-1:2008 Specifiche relative agli impianti all interno di edifici per il convogliamento di acque destinate al consumo umano Parte 1: Generalità; UNI EN 806-2:2008 Specifiche relative agli impianti all interno di edifici per il convogliamento di acque destinate al consumo umano Parte 2: Progettazione; UNI EN 806-3:2008 Specifiche relative agli impianti all interno di edifici per il convogliamento di acqua destinate al consumo umano Parte 3: Dimensionamento delle tubazioni Metodo semplificato; 2 UNI EN 806-4:2010 Specifiche relative agli impianti all interno di edifici per il convogliamento di acque destinate al consumo umano Parte 4: Installazione; UNI EN :2001 Sistemi di scarico funzionanti a gravità all interno degli edifici Requisiti generali e prestazioni; UNI EN :2001 Sistemi di scarico funzionanti a gravità all interno degli edifici Installazione e prove, istruzioni per l esercizio, la manutenzione e l uso; UNI CIG n.9165 dell aprile Reti di distribuzione del gas con pressioni massime di esercizio minori o uguali a 5 bar. Progettazione, costruzione, collaudo e successivi aggiornamenti; UNI EN 12729:2003 Dispositivi per la prevenzione dell inquinamento da riflusso dell acqua potabile Disconnettori controllabili con zona a pressione ridotta Famiglia B Tipo A; CTI n.8065 giugno Trattamento dell'acqua negli impianti termici ad uso civile; UNI EN :2008 Camini Metodo di calcolo termico e fluido dinamico Parte 1: Camini asserviti a un solo apparecchio ; UNI EN :2006 Camini Metodo per l elaborazione di diagrammi e tabelle per camini asserviti ad un solo apparecchio di riscaldamento; CTI n giugno Impianti aeraulici ai fini del benessere. Generalità, classificazione e requisiti. Regole per la richiesta d'offerta, l'offerta, l'ordine e la fornitura Concordato Italiano Incendi. Norme per l'installazione e costruzione per gli impianti automatici di rivelazione d'incendio; UNI EN 12237:2004 Ventilazione degli edifici Reti delle condotte Resistenza e tenuta delle condotte circolari di lamiera metallica; DPR n. 59 del 2 aprile 2009 Regolamento di attuazione dell articolo 4, comma 1, lettera a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n.192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia; D.M. n. 25 del (Disposizioni tecniche concernenti apparecchiature finalizzate al trattamento dell'acqua destinata al consumo umano); D.G.R. 6 Agosto 2012 n. IX/3934 Regione Lombardia - Criteri per l installazione degli impianti di produzione di energia collocati sul territorio regionale Norme e leggi di tutela ambientale Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152: Norme in materia ambientale ; Decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2012, n. 43: Regolamento recante attuazione del regolamento (Ce) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra ; Decreto Legislativo 05 marzo 2013, n. 26 Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra Norme e leggi impianti elettrici Legge n. 186 del (Disposizioni concernenti la produzione di materiali, apparecchiature, macchinari, installazioni e impianti elettrici ed elettronici); Legge n.791 del (Attuazione della direttiva del Consiglio della Comunità europea (73/23/CEE) relativa alle garanzia di sicurezza che deve possedere il materiale elettrico destinato ad essere utilizzato entro alcuni limiti di tensione); DPCM del , (Limiti massimi di esposizione ai campi elettrico e magnetico generati alla frequenza industriale nominale (50Hz) negli ambienti abitativi e nell ambiente esterno); DPCM del 8 luglio 2003 Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 khz e 300 GHz; Racc. Cons. Europeo n. 519 del , (Raccomandazione del Consiglio Europeo relativa alla limitazione dell esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici da 0 a 300 GHz); Legge n. 36 del , (Legge quadro sulla protezione dalla esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici); 3 DPCM 08/07/2003 (Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dall esposizione ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 khz e 300 GHz); DM del (Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la installazione di motori a combustione interna accoppiati a macchina generatrice elettrica o ad altra macchina operatrice e di unità di cogenerazione a servizio di attività civili, industriali, agricole, artigianali, commerciali e di servizi); Deliberazione 2 agosto /2012/R/EEL (Approvazione della modifica all allegato A70 e dell allegato A72 al codice di rete. modifica della deliberazione dell autorità per l energia elettrica e il gas 8 marzo 2012, 84/2012/R/EEL) e successivi aggiornamenti e delibere; Norma CEI ^ edizione 2012 (Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica e successive modifiche ed integrazioni); Norma CEI del e successiva variante V1 (Impianti di produzione, trasporto e distribuzione di energia elettrica - Linee in cavo); Norma CEI del e successive varianti V1,V2,V3 (Impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a rete di I e II categoria); Norma CEI del 2001 (Correnti di cortocircuito nei sistemi trifasi in corrente alternata - Parte 0: Calcolo delle correnti); Norma CEI del 2013 (Correnti di cortocircuito Calcolo degli effetti - Parte I: Definizioni e metodo di calcolo); Norme CEI del 1998 (Guida d applicazione per il calcolo delle correnti di cortocircuito nelle reti radiali a bassa tensione); Norma CEI del 2012 (Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 1: Regole generali); Norma CEI del 2012 (Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 2: Quadri di potenza); Norma CEI del 2011 (Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 5: Quadri di distribuzione in reti pubbliche); Norma CEI del 2012 (Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 3: Quadri di distribuzione destinati ad essere utilizzati da persone comuni (DBO)); Norme CEI del CT 20 (cavi per energia): tutti i fascicoli applicabili; Norma CEI 64-8/1-7 + Ec1 del 2012 (Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V c.a. e 1500V in c.c.); Norma CEI 81-3 del 1999 (Valori medi del numero dei fulmini a terra per anno e per chilometro); Norme CEI 81-10/1-4 del 2013 (Protezione contro i fulmini Parte 1 4); Norme CEI dei CT 210 (compatibilità elettromagnetica) e CT 211 (esposizione umana ai campi elettromagnetici); Guida CEI del 2008 (Guida ai metodi di calcolo dei campi elettrici e magnetici generati da linee e da stazioni elettriche); Guida CEI del 2001 (Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell intervallo di frequenza 0 Hz 10 khz, con riferimento all esposizione umana); Norma UNI EN 1838 del 2013 (Applicazioni dell illuminotecnica illuminazione di emergenza); Norma UNI EN I del 2011 (Luce e illuminazione Illuminazione dei posti di lavoro Parte 1 : Posti di lavoro in interni); Norme CEI EN e CEI EN Limiti di emissione armoniche (classe A); Norme CEI EN e CEI EN Limiti di fluttuazioni di tensione e flicker; Norme CEI/UNI di prodotto applicabili per la progettazione, la costruzione, il collaudo in fabbrica e l installazione dei singoli materiali, componenti ed apparati elettrici. 4 2 Stato di fatto 2.1 Generalità Nelle schede di seguito proposte viene evidenziata la consistenza del sistema edificio impianto in oggetto. Le caratteristiche climatiche della zona sono: 2484 GG Zona E. Inoltre i dati termici progettuali di riferimento della zona secondo il D.P.R 412 e secondo la norma UNI sono: Temperatura esterna invernale di progetto - 6 C Temperatura interna invernale di progetto 20 C Temperatura esterna estiva di progetto 32 C Temperatura interna estiva di progetto 26 C 2.2 Analisi dell involucro SCHEDA EDIFICIO Volumetria lorda riscaldata [mc] 4000 Numero piani fuori terra 1 Seminterrato: SI NO Piani interrati Interrato/i: SI NO Piani interrati: 0 Piana a Falda Tipologia copertura Recuperato sottotetto: NA SI NO Solaio accessibile: NA SI NO Solaio coibentato: NA SI NO Composizione murature delimitanti lo spazio riscaldato Muratura portante Tamponamento Mista Tipologia serramenti Legno Ferro Alluminio PVC Altro : Tipologia vetri Lastra semplice Vetrocamera vetro semplice Vetrocamera basso emissivo Tipologia terminali riscaldamento Radiatori Fan Coils Aerotermi UTA + canalizzato Altro: Tipologia eventuali terminali climatizzazione estiva Fan Coils Split System UTA + canalizzato Altro: Tipologia ricambio aria meccanico naturale 5 2.3 Analisi dei sistemi di generazione dell energia termica I fabbisogni termici sono soddisfatti dal fluido termovettore prodotto nella centrale termica situata all esterno dell edificio. In essa è installato un generatore di calore con le seguenti caratteristiche: Generatore di calore (GC1): Marca: LAMBORGHINI Modello: SUPER PREX 90 Portata termica [Qn]: 180,9 kw Potenza utile [Pn]: 162,8 kw Su di esso è installato un bruciatore sempre di marca Lamborghini. Generatore di calore I dati noti riguardanti il generatore di calore vengono riassunti nella seguente tabella: GENERATORI INSTALLATI Anno di Potenza Potenza la Edificio Marca Modello installazione Utile [kw] focolare [kw] η rendimento 09 LAMBORGHINI SUPERPREX ,8 180,9 0,90 La regolazione della temperatura degli ambienti avviene mediante due tecnologie di regolazione: Regolazione oraria On/Off Cronotermostato manuale. La rete di distribuzione, di tipo orizzontale, si estende, dopo aver superato parte del giardino, attraverso il piano terra dell'edificio. E presente un solo circuito di distribuzione del fluido termovettore Check Energetico Il presente edificio comunale dispone di diagnosi energetica, pertanto, essendo riportati tutti i parametri energetici del compendio edificio impianto in esame, sono state utilizzate tutte le informazioni contenute per redigere il check energetico. Si riporta nel seguito un riepilogo dei principali parametri utilizzati: Caratteristiche dell edifi
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks