CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA A NOLEGGIO DI N. 30 BOX STRADALI PER APPARECCHIATURE DI PREVENZIONE E CONTROLLO DI INFRAZIONI STRADALI

Description
CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA A NOLEGGIO DI N. 30 BOX STRADALI PER APPARECCHIATURE DI PREVENZIONE E CONTROLLO DI INFRAZIONI STRADALI ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L'appalto ha per oggetto

Please download to get full document.

View again

of 6
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Government & Nonprofit

Publish on:

Views: 0 | Pages: 6

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER LA FORNITURA A NOLEGGIO DI N. 30 BOX STRADALI PER APPARECCHIATURE DI PREVENZIONE E CONTROLLO DI INFRAZIONI STRADALI ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L'appalto ha per oggetto il noleggio per 36 mesi di n. 30 box stradali atti alla dissuasione da condotte di guida illecite circa la velocità di circolazione nonché per l'alloggiamento di apparecchiature di misurazione della velocità dei veicoli in transito al fine di accertare eventuali infrazioni al codice della strada. ART. 2 CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA La fornitura a noleggio ed il relativo canone dovranno ricomprendere, senza ulteriori oneri: la posa di n. 30 box in polietilene (o altro materiale di pari caratteristiche) in colorazione arancione con bande rifrangenti, ancorati al suolo e inamovibili; la creazione di plinti per l'ancoraggio, da realizzarsi su suolo pubblico, nelle località indicate dalla stazione appaltante ed il ripristino in sicurezza degli stessi al termine del periodo di noleggio; il monitoraggio dati, in ciascun sito di posa, per numero di passaggi veicolari e relative velocità di transito da effettuarsi per almeno 4 giorni prima dell'installazione di ciascun box; il monitoraggio dati, in ciascun sito di posa, per numero di passaggi veicolari e relative velocità di transito da effettuarsi per almeno 4 giorni dopo l'installazione di ciascun box; un intervento all'anno di carattere formativo ed educativo per la sensibilizzazione alla sicurezza stradale da svolgersi presso una scuola della Città; la manutenzione ordinaria trimestrale dei box installati ai fini della corretta posa e della sicurezza della strada; l'assistenza tecnica e la manutenzione straordinaria di ripristino dei box in caso di danneggiamento per cause naturali, sinistro, atto vandalico, incendio, e quant'altro possa compromettere la funzionalità degli stessi, entro 2 giorni lavorativi dalla segnalazione; la rilevazione della velocità dei transiti con apparecchio di rilevazione con omologazione ministeriale e taratura periodica al fine dell'accertamento di violazioni alle norme di limitazione della velocità, da compiersi almeno due volte alla settimana in sessioni di almeno 3 ore ciascuna nella fascia oraria 9.00 / 2.00, in date da concordare di volta in volta; i servizi di rilevazione della velocità ai fini dell'accertamento di infrazioni dovranno essere svolti con la presenza di un tecnico per montaggio, smontaggio dell'apparecchiatura e assistenza alla rilevazione; l'apparecchiatura di rilevazione omologata dovrà essere idonea alla rilevazione notturna con apposito illuminatore infrarossi, dovrà essere in grado di compiere le rilevazioni su entrambi i sensi di marcia e acquisizione delle immagini di accertamento solo posteriormente ai veicoli; i sistemi hardware e software necessari per la visualizzazione, validazione ed utilizzo delle immagini per finalità connesse al procedimento sanzionatorio. ART. 3 CARATTERISTICHE TRASMISSIONE E INTERFACCIA DATI L'appaltatore si assume gli oneri tecnici ed economici per l'interfacciamento con il software gestionale in uso alla Polizia Locale - Concilia di Maggioli S.p.A. - in modo da garantire un flusso dati digitale (comprensivo di immagini) per l'importazione degli elementi necessari alla produzione del procedimento sanzionatorio, anche in occasione di variazioni legislative che impongano ulteriori o differenti dati rispetto a quanto stabilito alla data dell'affidamento. I dati raccolti dai rilevatori dovranno poter essere prelevati direttamente dall'operatore di polizia sullo strumento con chiavetta USB; a tal fine il punto di prelievo dovrà essere accessibile da parte dell'operatore a terra. Qualora non fosse possibile il prelievo diretto dei dati, gli stessi dovranno essere trasmessi direttamente al Comando di Polizia Locale con collegamento telematico a cura ed onere dell'appaltatore. ART. 4 IMPORTO STIMATO E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA L'importo stimato della fornitura ammonta ad 1.600,00 (esclusa I.V.A.) al mese per 36 mesi di noleggio (valore complessivo di gara ,00 + IVA). L aggiudicazione della fornitura verrà disposta, in esito alla richiesta di offerta, al concorrente che avrà presentato il prezzo più basso nel rispetto di tutte le specificazioni richieste. Si procederà ad aggiudicazione anche in presenza di un'unica offerta valida. La mancanza di anche un solo requisito nella fornitura escluderà l'operatore economico offerente. In tutti i casi previsti dai precedente comma così come nei casi di offerte non comprensibili, l offerta sarà dichiarata irricevibile e la ditta esclusa dalla gara. ART. 5 TEMPO, LUOGO DI ESECUZIONE DELLA FORNITURA E PENALI. La fornitura dovrà essere effettuata presso il Comune di Varese, Comando Polizia Locale (via Sempione 20, Varese) entro il termine di 45 giorni naturali e consecutivi dalla spedizione dell ordine, che potrà avvenire anche a seguito della definitiva aggiudicazione e prima della stipulazione del contratto. Nel caso non vengano rispettati i tempi di fornitura di cui sopra sarà applicata una penale pari ad 100,00 per ogni giorno; l Amministrazione comunale provvederà a notificare un nuovo termine non inferiore a 15 giorni per adempiere. Decorso inutilmente tale secondo termine il contratto si intende risolto di diritto e la fornitura affidata al successivo concorrente in graduatoria. In caso di risoluzione di cui al precedente comma sarà applicata una ulteriore penale pari ad ,00. E fatto salvo il risarcimento dell eventuale maggior danno rappresentato dalla differenza tra l offerta del concorrente nei cui confronti il contratto è risolto e quella del successivo concorrente in graduatoria. La penale potrà essere fatta valere sulla garanzia definitiva prestata per il contratto. ART. 6 ACCETTAZIONE Il materiale fornito dovrà essere accettato, entro 10 giorni dalla consegna, da parte dell Amministrazione comunale. Decorso tale termine senza che siano intervenute contestazioni la fornitura deve intendersi accettata. Nel caso vengano riscontrate difformità rispetto alle caratteristiche tecniche richieste tali da rendere non idoneo il veicolo all uso destinato sarà assegnato un termine, non inferiore a 15 giorni, per eliminare la difformità. Nel caso in cui la difformità permanga anche alla scadenza del termine il contratto s intende risolto di diritto, previa semplice comunicazione. In caso di risoluzione di cui al precedente comma il veicolo inidoneo sarà restituito all appaltatore a sue spese. E fatto salvo il risarcimento del danno derivante al Comune di Varese. ART. 7 PAGAMENTI E TRACCIABILITA' FLUSSI FINANZIARI. Il pagamento verrà disposto entro 60 giorni dal ricevimento di regolare fattura elettronica, da emettersi dopo la formale accettazione della fornitura, previa verifica della regolarità contributiva condotta d'ufficio mediante acquisizione del D.U.R.C.. La fatturazione dovrà avvenire esclusivamente in formato elettronico secondo quando previsto dal D.M. n. 55 del 3 aprile 2013, adottato ai sensi dell'art. 1, commi da 209 a 214, della Legge n. 244/2007 e successive modificazioni, dandosi qui atto che ai sensi dell'art. 3 comma 1 del citato DM, il Codice Univoco Ufficio del Comune di Varese cui dovrà essere indirizzata la fattura elettronica è il seguente: UFO6JZ. Su richiesta della stazione appaltante, l'aggiudicatario si impegna a comunicare gli estremi identificativi del conto corrente dedicato, come previsto dall'art. 3 comma 7 della Legge n. 136/2010 e s.m.i., nonché le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di esso. Ogni transazione posta in essere e relativa al contratto dovrà indicare il Codice Identificativo Gara. In ottemperanza a quanto previsto dall'art. 1 comma 629, lett. b) della Legge n. 190 Applicazione split payment, che ha modificato il D.P.R. n. 633/72, in materia di IVA, l'aggiudicatario nella fattura è tenuto ad esporre l'i.v.a., inserendo la seguente dicitura: Scissione dei pagamenti Art. 17-ter del D.P.R. n. 633/1972. La stazione appaltante, ai sensi della normativa sopra richiamata, provvederà a versare l'iva direttamente all'erario. ART. 8 GARANZIE. L'aggiudicatario è tenuto a costituire una garanzia definitiva mediante cauzione o fideiussione con le modalità e nella misura previste dall'art. 103 del D. Lgs. n. 50/2016. Alla garanzia di cui al presente articolo si applicano le riduzioni previste dall'articolo 93, comma 7, del D. Lgs. n. 50/2016 per la garanzia provvisoria. La mancata costituzione della garanzia di cui al comma 1 determina la decadenza dell'affidamento e l'incameramento, da parte della stazione appaltante, della cauzione provvisoria presentata in sede di offerta, che aggiudica l'appalto al concorrente che segue in graduatoria. Fatta salva la risarcibilità del maggiore danno, la garanzia definitiva è prestata a garanzia dell'adempimento di tutte le obbligazioni del contratto e del risarcimento dei danni derivanti dall'eventuale inadempimento delle obbligazioni stesse. La stazione appaltante ha altresì il diritto di valersi della garanzia definitiva, nei limiti dell'importo massimo garantito, in tutti i casi previsti nell'art. 103 comma 2 - del D. Lgs. n. 50/2016. ART. 9 CLAUSOLE SPECIFICHE DI RISOLUZIONE. Ai sensi del combinato disposto dell art. 2 comma 3 del D.P.R n. 62 e dell art. 2 del Codice di comportamento integrativo al codice di comportamento dei dipendenti pubblici approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 193/2014 dal Comune di Varese, il contratto sarà altresì risolto di diritto nel caso in cui il personale e/o collaboratori a qualsiasi titolo dell'aggiudicatario violino gli obblighi di condotta previsti dai richiamati atti normativi a carico dei pubblici dipendenti in quanto compatibili. L'aggiudicatario da' atto, per effetto della partecipazione alla procedura negoziata, di ben conoscere la normativa generale e speciale soprarichiamata avendone acquisita copia in modalità informatica dal profilo di committente. Il Comune di Varese provvederà a contestare all'aggiudicatario la violazione degli specifici obblighi entro quarantotto ore dal momento in cui ne è venuto a conoscenza. Nei successivi sette giorni l'aggiudicatario potrà far pervenire al Comune eventuali osservazioni. Decorso il termine di cui sopra, senza che siano pervenute osservazioni o qualora le osservazioni inoltrate non siano state ritenute accoglibili, il contratto è risolto di diritto previa semplice comunicazione. Il contratto è altresì risolto di diritto nei seguenti casi: α) qualora, nei confronti di un dipendente pubblico e/o amministratore pubblico che abbia esercitato funzioni relative alla redazione degli atti di gara, alle procedure di affidamento o all esecuzione del contratto siano state adottate misure cautelari o disposto il rinvio a giudizio per il reato di cui all art. 317 del codice penale; β) qualora, nei confronti dell'affidatario o del suo personale e/o collaboratori a qualsiasi titolo siano adottate misure cautelari o sia disposto il rinvio a giudizio per taluno dei delitti di cui agli artt. 317, 318, 319, 319-bis, 319-ter, 319-quater, 320, 322, 322-bis, 346-bis, 353, 353-bis del codice penale. L'aggiudicatario, inoltre, è consapevole e si impegna a rendere egualmente edotto il suo personale e/o i suoi collaboratori a qualsiasi titolo che i tentativi di concussione messi in atto da dipendenti e/o amministratori pubblici in qualsiasi modo manifestati nei loro confronti li obbliga a darne tempestiva comunicazione alla Prefettura ed al Comune. ART. 10 STIPULAZIONE DEL CONTRATTO Dopo l'adozione del provvedimento di aggiudicazione, si procederà alla stipula del contratto d'appalto, con spese poste a totale carico dell'aggiudicatario. ART. 11 DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIE Qualora insorgano controversie, le parti ne danno comunicazione al responsabile del procedimento che propone una conciliazione per l immediata soluzione della controversia medesima. Qualora le parti non raggiungano un accordo entro 60 giorni dalla comunicazione di cui al comma 1, la soluzione è attribuita al Foro di Varese. ART. 12 NORME DI CHIUSURA. Per quanto non previsto dal presente Capitolato speciale d'appalto, si applicano le norme di cui al D. Lgs. n. 50/2016, al D.P.R. n. 207/2010 nelle parti non abrogate dal suddetto Decreto, ed, infine, è regolato dal Codice civile.
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks