C O M U N E D I C O A Z Z E Città Metropolitana di Torino

Description
ORIGINALE C O M U N E D I C O A Z Z E Città Metropolitana di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 30/03/2017 N. 8 OGGETTO: RICONFERMA ALIQUOTE IMU ANNO 2017 L'anno duemiladiciassette

Please download to get full document.

View again

of 7
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Books - Non-fiction

Publish on:

Views: 3 | Pages: 7

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
ORIGINALE C O M U N E D I C O A Z Z E Città Metropolitana di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 30/03/2017 N. 8 OGGETTO: RICONFERMA ALIQUOTE IMU ANNO 2017 L'anno duemiladiciassette addì trenta del mese di marzo alle ore 21:00 nella sala delle adunanze consiliari, con avvisi scritti e recapitati a norma di legge si è riunito, in sessione Ordinaria ed in seduta aperta al pubblico di Prima convocazione, il Consiglio Comunale, nelle persone dei Signori: N. COGNOME E NOME Presente RONCO MARIO - Presidente GERBI MARIA GRAZIA - Vice Sindaco MICHELON SIMONE - Assessore GIACONE ELISA - Assessore NENCI ESPALTERO - Consigliere TESSA ILARIA - Consigliere OSTORERO CHRISTIAN - Consigliere ROSA BRUSIN GIANLUCA - Consigliere COMETTO ATTILIA - Consigliere ALLAIS PAOLO - Consigliere ROSA BRUSIN FABRIZIO - Consigliere DOVIS PIERLUIGI - Consigliere SALVAIA NICOLETTA - Consigliere TOTALE PRESENTI TOTALE ASSENTI Ass Giust Assume la Presidenza il Sindaco RONCO MARIO. Partecipa alla seduta il Segretario comunale ZOLA Dr. Luigi. Il Presidente, riconosciuta legale l adunanza dichiara aperta la seduta. Il presidente mette in discussione il seguente punto all ordine del giorno. Illustra il Sindaco il quale dà conferma che per l anno 2017 le aliquote IMU vengono confermate così come previste per l anno 2016 e dà lettura delle aliquote percentuali da destinare agli immobili; Il Consigliere ROSA BRUSIN F. a nome del gruppo di minoranza dichiarala propria contrarietà al voto per le stesse ragione addotte nel punto precedente dell ordine del Giorno Vista la proposta di deliberazione allegata. Visti i pareri espressi dai responsabili dei servizi ai sensi dell art. 49 del dlgs 267/00 del TUEL - quanto alla regolarità tecnica: FAVOREVOLE - quanto alla regolarità contabile: FAVOREVOLE con votazione espressa in forma palese da n. 12 presenti e votanti, di cui: favorevoli: 8, astenuti: 0, contrari: 4 (ALLAIS ROSA BRUSIN F. DOVIS SALVAIA) IL CONSIGLIO COMUNALE Delibera di approvare la proposta di deliberazione avente ad oggetto: RICONFERMA ALIQUOTE IMU ANNO 2017 Successivamente, IL CONSIGLIO COMUNALE con votazione espressa in forma palese da n. 12 presenti e votanti, di cui: favorevoli: 8, astenuti: 0, contrari: 4 (ALLAIS ROSA BRUSIN F. DOVIS SALVAIA) dichiara la presente immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134 del D.Lgs 267/00 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: RICONFERMA ALIQUOTE IMU ANNO 2017 IL CONSIGLIO COMUNALE Visto il T.U. delle leggi sull Ordinamento degli Enti Locali, approvato con il D.Lgs n. 267; Vista la Legge di stabilità 2017 del 11/12/2016 n 232, G.U. 21/12/2016; PRESO ATTO che con Decreto Legge n. 244 del 29/12/2016 è stato prorogato al 31/03/2017 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali di cui all art. 151 del T.U. 267/2000; Visto lo Statuto Comunale; Visto il vigente Regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale; Premesso che con i commi dal 639 al 704 dell articolo 1 della legge 147 del (Legge di stabilità 2014), è stata istituita l Imposta Unica Comunale (IUC) (decorrenza dal 1 gennaio 2014) basata su due presupposti impositivi: - Uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore - l altro collegato all erogazione e alla fruizione di servizi comunali; La IUC (Imposta Unica Comunale) è composta da: -IMU (imposta municipale propria) Componente patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali -TASI (tributo servizi indivisibili) Componente servizi, a carico sia del possessore che dell utilizzatore dell immobile, per servizi indivisibili comunali -TARI (tributo servizio rifiuti) Componente servizi destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell utilizzatore; Richiamata la deliberazione del Consiglio comunale n. 21 del , esecutiva a termini di legge, con la quale si è approvato il Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale (IUC), dando atto che con il medesimo si provvedeva al coordinamento normativo e regolamentare riguardante la disciplina dell IMU con la legge 27 dicembre 2013 n. 147, che stabilisce, tra l altro, l istituzione dell Imposta Unica Comunale IUC dal 1 gennaio 2014 e delle sue componenti; Richiamata la deliberazione di Consiglio Comunale n. 16 del 27/04/2016 con la quale venivano confermate le aliquote IMU e TASI per l anno 2016 e la n. 57 del 22/12/2016 e ritenuto di confermare le medesime per l anno 2017 e più precisamente: IMU 0,40 % per abitazione principale e pertinenze e detrazioni di legge; Detrazione per abitazione principale e pertinenze di legge 200,00 per l immobile destinato ad abitazione principale, comprensiva di una pertinenza per ciascuna delle tipologie catastali C2, C6 e C7; 0,92 % per gli altri immobili TASI 2,5% per abitazione principale Visto l art. 1 comma 13 della Legge 208/2015 (Legge di Stabilità 2016) a decorrere dall anno 2016 è stata disposta l esenzione dell I.M.U. per i terreni agricoli così come individuati dalla circolare del Ministero delle Finanze n.9 del 14 giugno 1993; Preso atto che: l art. 1, comma 10, ha previsto la riduzione del 50 per cento della base imponibile nel caso di comodato di unità abitative, con esclusione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 concesse a parenti in linea retta entro il 1 grado a condizione che: - il contratto di comodato sia stato registrato; - il comodante possieda un solo immobile in Italia, oltre a quello adibito a propria abitazione principale, che non sia classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e risieda e dimori nel Comune ove è situato l immobile concesso in comodato; - il comodante attesti il possesso dei requisiti nell apposita dichiarazione di cui all art. 9, comma 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011 (IMU) da presentare al Comune; l art. 1, comma 13, ha disposto l esenzione dall IMU dei terreni agricoli siti nei comuni qualificati di collina e di montagna quali individuati nella Circolare del Ministero delle Finanze n. 9 del 14 giugno 1993 (G.U. n. 141 del 18 giugno 1993); per questi terreni l esenzione opera per il solo fatto di essere ricompresi nell ambito dei comuni individuati nella suddetta circolare a prescindere dai requisiti soggettivi dei possessori l art. 1, comma 53, ha previsto una riduzione al 75 per cento dell IMU per le unità immobiliari locate a canone concordato ai sensi della legge 9 dicembre 1998 n. 431; l art. 1, comma 14, ha modificato i commi 639,669,678,681 e 688 della Legge n.147 del 27 dicembre 2013 disponendo sostanzialmente per la TASI le seguenti modifiche: - l esenzione per le unità immobiliari destinate ad abitazione principale dal possessore nonché dall utilizzatore e dal suo nucleo famigliare, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1,A/8 E A/9; - l esenzione per i terreni agricoli. l art. 1, comma 26, ha sospeso l efficacia delle leggi regionali e delle deliberazioni comunali che dispongono aumenti dei tributi locali (comprese pertanto l IMU e la TASI) rispetto ai livelli stabiliti per l anno 2015, la sospensione non si applica alla tassa rifiuti (TARI) di cui all art.1, comma 639 della Legge 147/2013, ne agli gli Enti Locali che deliberano il predissesto o il dissesto finanziario; Acquisito il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del presente atto, espresso dal competente responsabile del servizio ai sensi dell art. 49 comma 1 del D.Lgs. 267/2000; Visto l art.42 del menzionato T.U. delle leggi sull Ordinamento degli Enti Locali, di cui al D.Lgs n.267, sulle competenze attribuite al Consiglio comunale; Visti gli artt. 38 e 151 del D.Lgs 267/00; Il Presidente del Consiglio indice votazione espressa in forma palese, che dà il seguente esito: Consiglieri presenti: n. Consiglieri astenuti: n. 0 Consiglieri favorevoli: n. Consiglieri contrari: n. 0 Constatato l esito della votazione, il Consiglio comunale DELIBERA 1) Di dare atto che le premesse sono parte integrante e sostanziale del dispositivo del presente provvedimento; 2) Di confermare per l anno 2017 le aliquote IMU dell anno 2016 e più precisamente: IMU 0,4 % per abitazione principale e pertinenze e detrazioni di legge per le categorie catastali A1,A8;A9; Detrazione per abitazione principale e pertinenze di legge 200,00 per l immobile destinato ad abitazione principale, comprensiva di una pertinenza per ciascuna delle tipologie catastali C2, C6 e C7; 0,92 % per gli altri immobili 3) di dare atto che ai sensi della Legge 208/2015 (Legge di Stabilità 2016) la TASI viene abolita sugli immobili adibiti ad abitazione principale; 4) Di dare atto che le aliquote riferite ai tributi IMU possono subire eventuali modificazioni nel caso in cui normati da enti superiori lo impongano e per esigenze di quadratura di bilancio; 5) Di individuare quale responsabile del procedimento la dott.ssa Monica Brassea Responsabile del servizio Finanziario, Tributi e Personale; 6) Di trasmettere telematicamente la presente deliberazione al Ministero dell economia e delle finanze per il tramite del portale entro 30 giorni dalla data di esecutività e comunque entro 30 giorni dal termine ultimo di approvazione del bilancio, ai sensi dell articolo 13, comma 15, del decreto legge 6 dicembre 2011, n (L. n. 214/2011); 7) Di prendere atto dell avvenuta acquisizione dei pareri di cui all art. 49, comma 1, del Testo Unico delle leggi sull Ordinamento degli Enti Locali; 8) Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile a sensi di legge, con una seconda distinta votazione resa in forma palese per alzata di mano che dà il seguente esito: Consiglieri in carica: n. Consiglieri presenti: n. Consiglieri astenuti: n. Consiglieri favorevoli: n. Consiglieri contrari: n. Approvato e sottoscritto IL SINDACO RONCO MARIO IL SEGRETARIO GENERALE ZOLA Dr. Luigi Reg. pubb. N. 273 CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Su conforme attestazione del messo comunale si certifica che la presente deliberazione n. 8 del 2017 è stata pubblicata all albo pretorio informatico del comune (www.comune.coazze.to.it) dal 03-apr-2017 è vi rimarrà affissa per 15 giorni consecutivi il responsabile del procedimento Dalla Residenza Comunale 03-apr-2017 il 24/05/2017 CERTIFICATO DI ESECUTIVITA Si certifica che la presente deliberazione è divenuta esecutiva il giorno 03-apr-2017 X Perché dichiara imediatamente eseguibile (art.134, comma 4, D.Lgs n.267/2000) Perché decorsi 10 giorni dalla pubblicazione (art. 134, comma 3, D.Lgs n. 267/2000) Dalla Residenza Comunale IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks