1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. Indirizzo Pec:

Description
CITTA METROPOLITANA DI REGGIO CALABRIA STAZIONE UNICA APPALTANTE AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI REGGIO CALABRIA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA OGGETTO: Città di Reggio Calabria- Realizzazione

Please download to get full document.

View again

of 12
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Gadgets

Publish on:

Views: 0 | Pages: 12

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
CITTA METROPOLITANA DI REGGIO CALABRIA STAZIONE UNICA APPALTANTE AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI REGGIO CALABRIA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA OGGETTO: Città di Reggio Calabria- Realizzazione di un sistema di videosorveglianza e lettori targa con estensione della rete in fibra ottica per rendere più sicure e sottoposte al controllo delle Forze dell Ordine le aree di Arghillà-Gallico-Archi. 1.1 DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione: Comune di Reggio Calabria Servizio Responsabile: Settore Lavori Pubblici Indirizzo: Palazzo Ce.Dir. via S. Anna II tronco Cap: Località/Città: Reggio Calabria Stato: Italia Telefono: / Indirizzo Pec: Posta elettronica RUP: Indirizzo internet: Punti di contatto per informazione di carattere tecnico: INDIRIZZO AL QUALE INVIARE LE OFFERTE E LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE Denominazione: Stazione Unica Appaltante Provinciale Indirizzo: Via Cimino 1 Cap: Località/Città: Reggio Calabria Stato: Italia Telefono: Fax: Posta elettronica: PEC: Indirizzo internet: https://garetelematiche.provincia.rc.it/portale Punti di contatto per informazione in ordine alla gara: INDIRIZZO PRESSO IL QUALE E POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE Come punto 1.2) Pagina 1 di 27 1.4 INDIRIZZO PRESSO IL QUALE E POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI Come punto 1.2) 2. PROCEDURA DI GARA: Procedura aperta ai sensi dell'art. 60 comma 1 del D. Lgs. 50/2016 ed in esecuzione della determinazione del Comune di Reggio Calabria- Settore LL.PP. Reg. Gen. 772 del 22/03/ Atto di validazione del 07/10/ OGGETTO DELL APPALTO Codici appalto: Luogo di esecuzione dei lavori: Numero gara: C.I.G.: D3D C.U.P.: H33J COMUNE DI REGGIO CALABRIA Codice NUTS 3 : ITF65 Lavori (breve descrizione dell appalto) L intervento prevede in particolare: scavi e ripristini,passaggio fibra ottica al servizio della videosorveglianza sul territorio comunale,fornitura e posa in opera telecamere, armadi per alloggio apparecchiature elettriche ed elettroniche, manutenzione ed aggiornamento software in Global service per anni 2 Importo complessivo dell appalto ,05 Importo soggetto a ribasso ,05 Oneri di sicurezza non soggetti a ribasso ,00 Cauzione provvisoria 2% , QUALIFICAZIONE: Denominazione, categorie corrispondenti e Prevalente importo % classifiche (D.P.R. 207/2010) o Scorporabile Impianti di reti di OS19 III , Prevalente telecomunicazione Totale lavori (compresi oneri di sicurezza) ,05 4. TERMINE DI ESECUZIONE: Il termine per l esecuzione dei lavori è di 150 (centocinquanta) giorni naturali consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. 5. DOCUMENTAZIONE: Il bando/disciplinare di gara, gli elaborati progettuali e la domanda di ammissione con relativi allegati sono disponibili sul sito https://garetelematiche.provincia.rc.it/portale (consultare anche la sezione Chiarimenti ed integrazione documentazione). 6. TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITÀ DI PRESENTAZIONE, DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE E PUBBLICAZIONI 6.1 TERMINE PER IL RICEVIMENTO DELLE RICHIESTE DI DOCUMENTI E PER PORRE QUESITI : entro e non oltre le ore del giorno 02/05/2017 Con riferimento ai quesiti, gli stessi andranno inoltrati esclusivamente attraverso il portale gare telematiche https://garetelematiche.provincia.rc.it/portale, intendendosi questa Stazione Unica Appaltante esonerata da ogni responsabilità per quesiti e/o chiarimenti inviati con altre modalità. Pagina 2 di 27 6.2 TERMINE DI SCADENZA PRESENTAZIONE OFFERTE: entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 11/05/2017 Il recapito tempestivo dei plichi e la loro integrità rimangono ad esclusivo rischio dei concorrenti ove, per qualsiasi motivo, gli stessi non giungano a destinazione in tempo utile ovvero pervengano laceri o aperti. Oltre il termine stabilito nel bando di gara non sarà ritenuta valida alcun altra offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente. 6.3 INDIRIZZO A CUI FAR PERVENIRE LE OFFERTE: Stazione Unica Appaltante Provinciale - Via Cimino, Reggio Calabria. 6.4 APERTURA DELLE OFFERTE: in seduta pubblica il giorno 12/05/2017 alle ore 09,00 presso la S.U.A.P. Via Cimino, 1 Reggio Calabria. 6.5 PUBBLICAZIONI G.U.R.I. V serie speciale n. 46 del 21/04/2017 Quotidiano nazionale Quotidiano locale Profilo Amministrazione aggiudicatrice Profilo del Committente Sito del Ministero delle Infrastrutture Sito informatico Regione Calabria Albo on line Albo on line Gazzetta Aste ed Appalti Pubblici Gazzetta del Sud https://garetelematiche.provincia.rc.it/portale Città Metropolitana di Reggio Calabria Comune di Reggio Calabria 7. SOGGETTI AMMESSI ALL APERTURA DELLE OFFERTE: Rappresentanti dei concorrenti, in numero massimo di due persone ciascuno. I soggetti muniti di delega o procura, o dotati di rappresentanza legale o direttori tecnici dei concorrenti, come risultanti dalla documentazione presentata, possono chiedere di verbalizzare le proprie osservazioni. 8. CAUZIONE: L'offerta dei concorrenti deve essere corredata, con le modalità previste dal disciplinare di gara, da una cauzione provvisoria pari al 2% dell importo complessivo dell appalto, ai sensi dell'art. 93 comma 7, del D.Lgs n. 50/2016. Per fruire delle riduzioni previste dal comma 7 del suddetto articolo, l operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso dei relativi requisiti e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti. 9.FINANZIAMENTO e MODALITA DI PAGAMENTO: Finanziamento: POR Calabria FESR 2007/2013 Linea intervento Corrispettivo: a misura. Modalità di pagamento: come previsto dal Capitolato Speciale d appalto. Anticipazione: è prevista la corresponsione in favore dell appaltatore di un anticipazione pari al 20% dell importo stimato dell appalto, ai sensi dell art. 35, comma 18 D. Lgs. 50/ CONTRIBUZIONE A FAVORE DELL AUTORITA DI VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI: E fatto obbligo ai concorrenti, a pena di esclusione, di provvedere al versamento della contribuzione prevista dall art. 1, commi 65 e 67 della Legge 266/2005, da effettuarsi secondo le modalità previste dalla Delibera dell Autorità del 21/12/2016. Pagina 3 di 27 10.1) AVCPASS Ai sensi dell'art. 216, comma 13, del D. Lgs. 50/2016 e della deliberazione dell'avcp n. 111/2012, questa Stazione appaltante acquisirà la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico organizzativo ed economico finanziario per la partecipazione alla procedura di gara del presente bando, presso la Banca dati nazionale dei contratti pubblici istituita presso l'autorità (AVCP) e verificare il possesso dei requisiti esclusivamente tramite la Banca dati stessa. Pertanto è necessario che ciascun partecipante presenti in fase di gara un nuovo documento detto PASS dell'operatore Economico (Pass0E). Il documento (PassOE) deve essere inserito nella Busta A Documenti amministrativi. Per la generazione di tale documento è necessario che ciascun operatore economico partecipante, assoggettabile alla verifica dei requisiti di carattere generale. tecnico-organizzativo ed economico-finanziario, ai sensi del Codice dei contratti, abbia un proprio amministratore iscritto ed abilitato ad operare sul sistema AVCPASS OE dell'autorità con profilo di Amministratore dell'operatore economico . Di norma, l'abilitazione avviene nell'arco di 48 ore dalla richiesta; tuttavia tale tempistica non è garantita nel caso di soggetti non autorizzabili in via automatica (es. gli amministratori e legali rappresentanti di operatori economici non tenuti all'iscrizione sul registro delle imprese ovvero procuratori generali e speciali di operatori economici che, seppur tenuti all'iscrizione sul registro imprese, non compaiono sullo stesso) E' pertanto onere dell'operatore economico attivarsi tempestivamente e coerentemente con le scadenze delle procedure di gara ai fini dell' ottenimento del PassOE. Tale adempimento, in capo agli operatori economici, è indispensabile per consentire alla stazione appaltante di eseguire le verifiche dei requisiti con le modalità di cui all'art. 6 bis del Codice dei contratti, onde evitare possibili esclusioni dalle procedure di gara. Tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono obbligatoriamente registrarsi al sistema accedendo all'apposito link sul Portale AVCP (Servizi ad accesso riservato - AVCPASS) secondo le istruzioni ivi contenute. L'operatore economico, dopo la registrazione al servizio AVCPASS, indica a sistema il CIG della procedura di affidamento cui intende partecipare. Il sistema rilascia un Pass0E da inserire nella busta contenente la documentazione amministrativa. Fermo restando l'obbligo per l'operatore economico di presentare le autocertificazioni richieste dalla normativa vigente in ordine al possesso dei requisiti per la partecipazione alla procedura di affidamento, il PASSOE rappresenta lo strumento necessario per procedere alla verifica dei requisiti stessi da parte delle stazioni appaltanti 11. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: Sono ammessi alla gara gli operatori economici elencati dall art. 45, commi 1 e 2, del D.Lgs. 50/2016, tra i quali, in particolare, quelli costituiti da: - operatori economici con idoneità individuale di cui alle lettere a) (imprenditori individuali anche artigiani, e le società, anche cooperative), b) (consorzi tra società cooperative di produzione e lavoro e consorzi tra imprese artigiane), e c) (consorzi stabili); - operatori economici con idoneità plurisoggettiva di cui alle lettera d) (raggruppamenti temporanei di concorrenti), e) (consorzi ordinari di concorrenti), f) (le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete) ed g) (gruppo europeo di interesse economico), dell art. 45, comma 2, del Codice ; - operatori economici stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi paesi ai sensi dell art. 45, comma 1, del Codice nonché del presente disciplinare di gara. 12. CONDIZIONI MINIME DI CARATTERE ECONOMICO E TECNICO NECESSARIE PER LA PARTECIPAZIONE: Possono partecipare alla procedura di gara le imprese in possesso di attestazione SOA rilasciata da società regolarmente autorizzate, in corso di validità ed adeguata per categoria e classifica ai valori dell appalto. E ammesso il subappalto della categoria prevalente alle condizioni e con i limiti di cui all art. 105, comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016. E' altresì ammessa la facoltà per i concorrenti di avvalersi dei requisiti di qualificazione posseduti da altro soggetto, a norma delle disposizioni stabilite dall'art. 89 del D. Lgs.50/2016. Per l esecuzione dei lavori impiantistici vige l obbligo di esecuzione da parte di installatori in possesso dei requisiti di cui al D.M. 22/01/2008 n. 37 (ex L.46/90). Per i raggruppamenti temporanei, le aggregazioni di imprese di rete e per i consorzi ordinari di tipo orizzontale, di cui all art. 45, comma 2, lettere d), e) e f), del Codice, i requisiti economico-finanziari e Pagina 4 di 27 tecnico-organizzativi richiesti nel bando di gara devono essere posseduti dalla mandataria o da una impresa consorziata nella misura minima del 40%; la restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dalle mandanti o dalle altre imprese consorziate, ciascuna nella misura minima del 10% di quanto richiesto all intero raggruppamento. L Impresa mandataria in ogni caso dovrà possedere i requisiti in misura maggioritaria. Per i raggruppamenti temporanei, le aggregazioni di imprese di rete e per i consorzi di tipo verticale, di cui all art. 45, comma 2, lettera d), e) e f), del Codice, i requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti nel bando di gara devono essere posseduti dalla capogruppo nella categoria prevalente; nella categoria scorporata la mandante deve possedere i requisiti previsti per l importo della categoria dei lavori che intende assumere e nella misura indicata per l impresa singola. Salvo quanto disposto ai commi 17, 18 e 19 dell art. 48 del D. Lgs 50/2016 è vietata qualsiasi modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti rispetto a quella risultante dall'impegno presentato in sede di offerta. I concorrenti di altri Stati aderenti all Unione Europea devono possedere, a pena di esclusione, i requisiti art. 62 del D.P.R. n. 207/2010. E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un associazione temporanea o consorzio di cui all art. 45, comma 2, lett. d) ed e) del D.lgs. n. 50/2016 ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in associazione o consorzio. Tale divieto si applica anche ai soggetti di cui all art. 45, comma 2, lett. g) del D.lgs. n. 50/2016. I consorzi di cui all art. 45, comma 2, lett. b) e c) del D. Lgs. 50/2016 sono tenuti, pena l esclusione, ad indicare in sede di offerta per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara. 13. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: 180 giorni dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte. 14. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: L appalto sarà aggiudicato con il criterio del prezzo minor prezzo, inferiore a quello posto a base di gara, ai sensi dell art. 95, comma 4, lett. a) del D.Lgs. 50/2016. La soglia di anomalia sarà determinata procedendo al sorteggio di uno dei metodi indicati all art. 97 c.2 lett. a), b), c),d) e). Ai sensi dell art. 97 comma 8 si applica l esclusione automatica dalla gara delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata. L esclusione automatica non sarà esercitata quando il numero delle offerte ammesse è inferiore a dieci. 15. INFORMAZIONI PER LA PARTECIZIONE ALL APPALTO Costituiscono motivi di esclusione dell impresa dalla partecipazione alla procedura di gara, ai sensi dell art. 80 D.Lgs n. 50/2016, la condanna con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell art. 444 cpp per i seguenti reati, anche se riferiti ad un suo subappaltatore: a) per delitti consumati o tentati, di cui agli artt bis del c.p (delitti contro l ordine pubblico), ovvero al fine di agevolare l attività delle associazioni previste dallo stesso articolo, nonché per i delitti, consumati o tentati, previsti dall articolo 74 del decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, dall articolo 291-quater del decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43 e dall articolo 260 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in quanto riconducibili alla partecipazione a un organizzazione criminale, quale definita all articolo 2 della decisione quadro 2008/841/GAI del Consiglio; b) delitti, consumati o tentati, di cui agli articoli 317, 318, 319, 319- ter, 319-quater, 320, 321, 322,322-bis, 346-bis, 353, 353-bis,354, 355 e 356 del codice penale, (delitti contro la P.A) nonché all articolo 2635 del codice civile (corruzione tra privati) ; c) frode ai sensi dell articolo 1 della convenzione relativa alla tutela degli interessi finanziari delle Comunità europee; d) delitti, consumati o tentati, commessi con finalità di terrorismo, anche internazionale, e di eversione dell ordine costituzionale reati terroristici o reati connessi alle attività terroristiche; e) delitti di cui agli articoli 648-bis (riciclaggio),648-ter (impiego di denaro di provenienza illecita) e 648- ter.1 (auto riciclaggio) del codice penale, riciclaggio di proventi di attività criminose o finanziamento del Pagina 5 di 27 terrorismo, quali definiti all articolo 1 del decreto legislativo 22 giugno 2007, n. 109 e successive modificazioni; f) sfruttamento del lavoro minorile e altre forme di tratta di esseri umani definite con il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 24; g) ogni altro delitto da cui derivi, quale pena accessoria, l incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione; 15.2.) Costituisce altresì motivo di esclusione la sussistenza di cause di decadenza, di sospensione o di divieto previste dall articolo 67 del decreto legislativo 6 settembre 2011 n. 159 (misure di prevenzione previste dal libro I, titolo I, capo secondo), o di un tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all articolo 84, comma 4, del medesimo decreto (informazione interdittiva). Resta fermo quanto previsto dagli articoli 88, comma 4-bis (termini per il rilascio delle comunicazioni), e 92, commi 2 e 3 (termini per il rilascio delle informazioni),del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, con riferimento rispettivamente alle comunicazioni antimafia e alle informazioni antimafia. 15.3) L'esclusione di cui al punto 15.1 va disposta se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; di un socio o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei soci accomandatari o del direttore tecnico, se si tratta di società in accomandita semplice; dei membri del consiglio di amministrazione cui sia stata conferita la legale rappresentanza, di direzione o di vigilanza o dei soggetti muniti di poteri di rappresentanza, di direzione o di controllo, del direttore tecnico o del socio unico persona fisica, ovvero del socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l'esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l'esclusione non va disposta e il divieto non si applica quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima Costituisce motivo di esclusione l aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse o dei contributi previdenziali, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti. Costituiscono gravi violazioni quelle che comportano un omesso pagamento di imposte e tasse superiore all importo di cui all articolo 48-bis, commi 1 e 2-bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n Costituiscono violazioni definitivamente accertate quelle contenute in sentenze o atti amministrativi non più soggetti ad impugnazione. Costituiscono gravi violazioni in materia contributiva e previdenziale quelle ostative al rilascio del documento unico di regolarità contributiva (DURC), di cui all articolo 8 del decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 30 gennaio 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 125 del 1 giugno Il presente comma non si applica quando l operatore economico ha ottemperato ai suoi obblighi pagando o impegnandosi in modo vincolante a pagare le imposte o i contributi previdenziali dovuti, compresi eventuali interessi o multe, purchè il pagamento o l impegno siano stati formalizzati prima della scadenza del termine per la presentazione delle domande Costituisce motivo di esclusione del concorrente il verificarsi di una delle seguenti situazioni, anche se riferite a un suo subappaltatore nei casi di cui all articolo 105, comma 6 del D. Lgs. n. 50/2016: a) la presenza di gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro nonché agli obblighi di cui all articolo 30, comma 3 del presente codice, accertate con qualunque mezzo di prova adeguato da parte della stazione appaltante; b) lo stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, salvo il caso di concordato con continuità aziendale, o un procedimento in corso per la dichiarazione di una di tali situazioni, fermo restando quanto previsto dall articolo 110; c) l essersi reso colpevol
Related Search
Similar documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks