SOCIE'l'A PER AZIONI. filiale Maqaz;:cno Ricambi - Officina Riparazioni; M I L A N O (640l. Via Gio.. -onnl da Procida, 14 VII EDIZIONE

Description
MOTO SOCIE'l'A PER AZIONI Stabilimento e Ammlnlst.: MANDE'..I.O d.l t ARlO {Ccmo: Sede! 'i'qo ~e; G E N O V A filiale Maqaz;:cno Ricambi - Officina Riparazioni; M I L A N O (640l. Via Gio.. -onnl da Procida,

Please download to get full document.

View again

of 73
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Books - Non-fiction

Publish on:

Views: 0 | Pages: 73

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
MOTO SOCIE'l'A PER AZIONI Stabilimento e Ammlnlst.: MANDE'..I.O d.l t ARlO {Ccmo: Sede! 'i'qo ~e; G E N O V A filiale Maqaz;:cno Ricambi - Officina Riparazioni; M I L A N O (640l. Via Gio.. -onnl da Procida, 14 VII EDIZIONE ISTRUZIONI per l'uso e la manutenzione INDICE Comandi J acl.::csson C;'\ra((~ri s tichc generali motore C:tr:ntcristichc generali tdaio Nor m~ uj~n z jal; p~,. l'uso Uso normale Ruhinetto benzina Avviamento dd m otore Accelcr:lZio nc del melorc a vuoto Avvi:uncnto dci motcmc7.zo Uso dci cambio. Uso dci comando anticipo acce nsione Arresto dci l1lotomc'lzo Arresto dci motore Ritorno in rimessa Conservazione in casi) di lunga inattivi t;'! Difetti di carburazione c rimctli Difetti di accensione: c rimedi Difetti di ccmprcssionc Surriscaldamc:nto dci mocorc Buen uso Rod.ggio Avvertenza importante: Istruzioni p(r la manuunzionc Lubrificazione del gruppo mot : ce cambio Lubrificazione degli.ltri organi l'ag. Il )' I ~ Il I ;) I!) ) 1 'l H )I ~n I) ~ l )I ~4- l) ~4 ) J) 25 JI 2~) n 25 I I 26 ), 27 u 27 Il ~ 7 Il ':28 I I '28 I I 29 Il 29,..S\~., )1 U 3~j-' 4 Lubrificazione clelia c3tena di trasmissione Carburatore. Filtro aria del carburatore Pulizia dci!lilenziarore con tubo Ji ~carjco Messa in fase della distribuzione Smomaggio dell'alternatore volano Messa in fasc.dell'altcrn:norc volano Accensione. C.ndel. Testa e valvole Rcgistrn7.ionc fr:1 hilnncicri e :1stine Registrazione ùelb frizi one Registra?.ione clelia (orcclla telescopica Registrazione dello sterzo. Registrazicne della tensione cntena Registrnzione del braccio oscilltmte Registrazione dd comandi posti sul manubrio Registrazione dei freni Registrazione del mozzo anteriore Smontaggio e cambio della ruota anteriore Smontaggio e cambio Jelln ruota posteriore Smontaggio coperchio laterale destro Smontaggio leva del cambio : Smont.ggio del motore dal motomezzo Impianto elettrico Manurenzione generale Operazioni periodiche di manutenzione Indice concessionari L,'Ps ~J f, f 5 I Pago ;j;j Il ilh \) , ~ \) Il 4H,. ,8 Il :)0 II ;} l Il 51 )) i) I )) n4 )1 ~)4 I ) 5i -- )) v I.. HO,. 60 Il 62 )) 62,. lì2 64 m, \) 70 . \ \.,~ t1i...,.ji 6 Fig. I. Ganetto con maschera /0 1ti Ao ~ Flq. 2. Galletto con ruola di scoria - e - ' Q) O -.9 o ~ -~.. ' l '... ~.... 8 ] I).- c::.. I) il.!l -, 9 l 12 3 :;;::~ 18 '. IO' Fiq. 5. Comandi ed accesgori COMANDI ed ACCESiJORI (ved. fig 5/ r p Chi~\'e per impiilmo elettrico. 2 Leva comando frizione. 3 - Milnettino comando anticipo (tirando ritarda). 4. CcmmU[:ltore per luce anti:lbbagliante e pulsante trombo: elettrica. 5 - Pomello per rubinetto benzina. 6. Tappo per serbatoio henzi na. 7. Contachilometri. H. Filtro aria per carburatore. 9 Pedale dd freno posteriore. I O - I I - Leva per :lmmortizzatorc posteriore. Fanalino targil. 12 Interruttore luce mi ni ma e massima Leva (reno :mteriorc ManCHino comanc.b CJrburatore per l',:l.\'viamenw del motore. 15. M::tnopola comanùo carburatore. 16 Bobina d'accensione. 17. Segnamarce Ln:l comando cambio Pedale avviamento. NH. - il s ggiolino pu il s condo posseggao, rarsi ~xjra. l\!.iotonz ~'fotore: ciclo a 4 t~mpi con v:llvole 111 testa. Tc:st:1 del cilindro : in h:ga leggera con gli orgilni com:lndo \' ::II \'ole complet:.mcnte cope rti c a hagno d'olio. Numero cilinùri: J orizzontale: IO lega li:p;gcra con canna n port:u:l in ghisa speci;tlc. Corsa mm. 53 Almggio min. 62 Cilim.lrata cc. 160 Potenza a 5200 giri al 1 HP 6 Rapporto di comp r~ ss lone 1:5.6 -;- Accenalone: Con bobina, spinterogeno. Anticipo regola bile col mnnetti no (tirando rit:lrda). Candela (Marellll: CW 225 E X. 12 AUmellltnl.one, A benzina. Capaci:à municamc di litri serbatoio litri 7 CI rca con ri serva interco-. I ctre... Curburatorc cnn rcgobzicnc a manopola. Ma rca Dell'Orto MA, 8BS, con filtro J'aria FS / I. DisP3Sitivo per facil itare \'avvinmcnto comandato da un manettino po ~ to a destin sul manubrio. LubrillcCIlIlon.., F OfZilW, con pompa :'Id ing r;)n.. g~i Capaci t?j se rbatoio olio Ratlrecldi. ulc: di manc.bta c di ricupero. Etri 3 circa Ad aria. Testa e cilindro sono lnumo di 3let~c mente rispcu) i.lil'assc del cili ndro. disposte radi:::! Frlzlor.,,: A oi s hi multipli ' 3 0 d'oli (il ro manoo è medi,nte leva sul manubrio)., I I I Ad ingranaggi scorr~ v o! i: numero dci rapporti 3. Rapporto velodt?\ , Rapporlo 2' velocità, l : 2,86. Rapporto 3' velocità, 1t : '';f~,/ 13 Tra'omIsslorie: '. Ati ingranaggi con dentatura elicoidale (ra m otore c cambio. Con catena a rulli (ra pignone: camhio e corona posteriore. Rapporti di trasmissione: (ra motore c cambio. I (ra pignone c corolla posteriore, Rapporti totali di trasmissione (motore ruota): in la velocità in la velocità in 3& velocità I I I 14 , TELAIO Passo Ingombro : longi tuuinale tr:l s \'e rsale verticale (3 vuoto) Altezza minima t1a tcrr 1 mt circa. parle più bassa del bio (a l'uoto). Altezza massima sedil.::. ml IdoO clccn Peso Jet me te mezzo con n1:l SC herol. senza car burnntc, olio t'd lccessari Raggio minimo di stcrzatl Sospensioni: rnt. 0,7I5 mt. 0,980 circa in corrisponùenza alla mt. o, Kg. 106 circa ml 2do Anteriore: fcrcdl:t tclescopka, con bracci olici ilanti inferiori. Pcstc:riore: braccio oscillante: con molle a spirale racchil!)c in appo)ita custodia sopr:. il gruppo motore. Amm:lrtizz:ltore postericrc: a frizi one rcgolabìlc. Ruote: Intcrc:lmbiabili, a raggi ccn ce rchi in lega leggera 17 x 2% (il ~ motornc:zzo può essere: fornito con ruota di scorta o con maschera). ff! I ~e ~ PneumaUd: Pr lòn1 di gonflaqqlo: Pneumatico anteriore (con una persona) Pneumatico anteriore: (con due persone) Pneumatico posteriore (con una persona) Pneumatico posteriore (con ùue persone) Pneumatico posteriore (con carico Ji Kg. Kg/cmq. t,5 Kg/cmq. 1,75 Kg/cmq. t,75 Kg/cmq. 1,5 100) Kg/cmq. 1,75 Freni: Tipo ad espansione in lega legge,.. N. 2, agenti: uno sulla ruota a~te ri ore comandato con leva a mano posta a destra sul manubrio; uno sulla ruota posteriore comandato con pedale posto a sinistra del motornezzo. Impianto elettrico: Generatore ad alternatore. Fnco anteriore con interruttore a l posizicni. Raddrizzatore di corrente incorporato; Jiametro luce mm Fanalino posteriore con luce rossa a catarifrangente. Tromba elettrica. Batteria d'accumulatori con,apacit' Ah. 8.;. (6 Volt). Contachilometri: incorporato sul cruscotto. Prestazioni ~ Pendenze massime superabili con una persona, su strade in buone condizioni di manutenzione: IO percorsi con le 4P' ~ . III.' l' marcia pcmlenz m:tsslma del %. ' 0 circa III mnrcl:1 pcnjen7.01 m:tssima del IO i. 0 Clrc:'1 Il! in 3:\ marcia pendenza m:\.'isima dci ).). ) ClrGl Autonomia su sctadc zona collino, Km. III 3 ' \'('!oc it ~ in buone conùizioni di m~nutcni'.ionc circa. Velocità massima nelle singole marce corrispondente ;1] regime Ji motore di 5200 giri a\ l' In.' l' vdocì r:ì Km!ora 29 In vel oci tà Kml.ora SI Km!ora Bo in. nrca ... ... .. N.B. - Nella descrizione, dove è scritto destra o Ilinislra si deve intendere alla destra o alla sinistra di chi si trova NORME ESSENZIALI PER L'USO Uso normale Il motore può raggiungere l.. velocità di 5200 gin al l'. Si raccomanda di non sorpassare tale regime di 'rotazione specie quando sono innestate le marce inferiori. Per controllare questo occorre attenersi alla velocità massima nelle singole marce (vedere capitolo prestazioni). Prima di incominciare un viaggio controllare la quantità della benzina e dell'olio nei rispettivi serbatoi. Per controllare la quantità dell'olio esistente nel serbatoio occorre verificare il livello mediante l'apposita asticina saldata al tappo. Il livello dell'olio deve trovarsi fra le due tacche segnate sull'asticina indicanti il minimo e il massimo. Assicurarsi appena ottenuto l'avviamento del motore, che l'olio circoli regolarmente. Per compiere questo controllo occorre: sganciare la piastra porta molle sella e ribaltarla, toglicre il tappo dci serbatoio ~ dell'olio ed osservare se il lubrificante esce dall'apposito ~o tubetto di ricu pero. '!f:l:5 I /'~ È bene non percorrere discese col cmnbio in foue o con la frizione disinnesi.litlt: ea è consigliabile utilizzare sempre l'azione frenante dci motore tenendo la manopola comando carburatore I minimo di apertura. Se la discesa è forte conviene lisare le marc~ inferiori; si evita in tal modo l'eccessivo consumo dei freni e l'anormale riscaldamento dci tamburi. Su strada bagnata o gelata si deve marciare con la massima prudenza cercando di evitare frenature bm. sche ed accelerazioni rapide. E' consigliabile (Iiminuire la pressione normale delle gomme. In salita è conveniente u'sare la marcia che permette al motore di girare ad u,:, regime normale, tale da non forzare il motore. È 1I1Sol,daruente.con.iglillbile l(/sci(/r slitt(/re la frizione per riprendere: facendo cos1 i di schi si consumerebbero assai rapidamente. Rubinetto benzina Per comandarlo occorre premere e spostare l'apposito pomello nd modo seguente: Posizione di chiuso: la freccia segnata sul pomello è rivolta in direzione della lettera C (vedere fig. 6). Per aprirlo occorre girare verso sini'stra portando la freccia rivolta in direzione della lettera A. Per aprire la riserva occorre girare verso destra portando la freccia rivolta,in direzione della lettera R. 20 ~~ N B. - Quando il pomello viene messo nelle 3 posizioni sopradescritte occorre controllare che sia innestato nell'apposita tacca di arresto. Avviamento del molor~ Normale: - aprire il rubinetto della benzina; - introdurre la chiave in posizione O spingendola a fondo, ruotarla poi con l'indice in posizione N (norm:lle) e controllare che la lampada spia sul faro sia accesa; - portare il manettino dell'anticipo a quasi tutto ritardo (tirando ritarda); - portare nella posizione di avviamento il manettino posto a destra del manubrio, che serve per il pronto funzionamento del carburatore (miscela ricca). Per la partenza a motore caldo l'uso di questo manettino è superfluo; - verificare che il comando sia in posizione di folle; - girare leggermente la. manopola comando carburatore e premere con forza il pedale d'avviamento. Ad avviamento effettuato ricordarsi di riportare il manettino posto a destra del manubrio in posizione di marcia (chiuso); - in marcia dare al motore il massimo anticipo sopportato. Emergenza: In caso di guasto alla batteria, o al raddrizzatore, t o,1/~ 1 glierc la chiave.e inserirla girata di [80 in posizione O. ruotarla poi con l'indice in posizione E (emergenza). la lampada spia rimane spenta; tenendo il manettino dell'anticipo in posizione tutto anticipato. o poco meno. manovrare come sopra detto.,.,.,.. l. pt I '-_o Flq. 6 E' importante portare la chiave in posizione O guano do si. ferma il motore. altrimenti la bobina rimane sotto corrente deteriorandosi e scaricando la batteria. E' opportuno. specie nella stagione fredda. lasciar girare a vuoto e a basso regime il motore per qualche,. minuto. si potrà intanto (spostando il manettino) anticipare leggermente l'alternatore volano. ~. 22 _.' ~' E' evidente che, non essendq po'ssibile l'avviam~n to del motore quando si è tolta la chiave dal faro, questa serve praticamente anche d'apparecchio antifurto. Accelerazione del motore a vuoto Col cambio in posizione di folle, in particolar modo a' motore freddo, si raccomanda di non esagerare nell'accelerazione del motore. Avviamento del motomezzo Dopo aver avviato il motore si sale in sella e si tira a fondo la leva della frizione, si innesta quindi la prima velo: ità e si lascia dolcemente la leva della frizione accelerando contemporaneamente il motore. Uso del ca~lo, Per pas'sare da marce inferiori a quelle superiori occorre tirare a fondo la leva della frizione e contemporaneamente chiudere il gas, spostare la leva a pedale del cambio in modo da innestare la marcia superiore, rilasciare dolcemente la frizione e contemporaneamente accelerare. Per passare da marce superiori a marce inferiori si ~ esegue la medesima manovra senza chiudere comple- ~o tamente il comando del gas. ~ I ... E: conveniente passare alle marce superiori quando il motore tende ad assumere un elevato regime di ro tazione. E' conveniente passare alle marce inferiori quando il motore, sotto sforzo, diminuisce di giri. Uso del comando anticipo accensione Il comando deve trovarsi normalmente in posizione tutto anticipato; bisogna ridurre l'anticipo solo quando il motore è sotto forte carico e a basso regime, ed, all'avviamento del motore. Arresto del motomezzo Si chiude il comando a manopola, si preme ilpedale del freno posteriore e si tira la leva che comanda il freno anteriore; qualche istante prima che il motomezzo si fermi, disinnestare la frizione c passare alla posizione di folle del cambio di velocità. E' sempre conveniente usare contemporaneamente i due freni anteriore e posteriore. In caso di frenata brusca su rettilineo si raccomanda di agire maggiormente sul freno anteriore e di evitare il bloccaggio della ruota poste dare, avendo cos1 la certezza di ottenere una buona frenata senz a pericolo di sbandamento. Arresto del motore. Ruotare la chiave di comando sul faro in posizione O e chiudere la benzina.,.~. Ritorno in rim93s('{. E' consigliabile effettuare subito la pulizia e una sommaria ispezione esterna del motomezzo appena rientrati in rimessa specie dopo un viaggio compiuto con cattivo tempo o su strada difficile. Conservazione in caso di lunga inattivilè! r) Effettuare la pulizia (vedere capitolo Manu tenzione generale IO). 2) Introdurre nel cilindro attraverso il foro della candela un po' dì lubrificante e far compiere qualche giro al motore mediante la pedivella d'avviamento, allo scopo di distribuire uniformemente un velo protettivo d'olio sulle pareti interne. 3) Con la macchina sul cavalletto tenere sollevata da terra anche la ruota anteriore per isolare la gomma, specie se il pavimento è umijo o unto. 4) Ungere, mediante vaselina neutra o grasso antiruggine, tutte le parti metalliche non verniciate. DUetti di carburazione e nmgdi Se il motore non si avvia, o si ferma durante la marcia, la causa può essere: - mancanza di carburante: controllare se c'è benzina nel serbatoio e 'se il pomello di comando è in ~( posizione di aperto; ~ - ostruzione dei tubi o filtro benzina del carburatore: pulirli, soffiando fortemente pcr togliere le im-., punta. I \,, Difetti di accensiona e rimedi,. l', Se il motore non si avvia, e la causa non dipende,ialla carburazione, cercare l'inconveniente nell 'accen-, SlOne, Pcr riscontrare se la candela dà scintilla, toglierla, appoggiare al cilindro la parte non isolata della candda dopo aver riattaccato a questa il cavo, indi far compiere qualche giro al motore; nel caso non desse scintilla, l'inconveniente può dipendere da: --,- candela umida: farla asciugare ;.- candela sporca: pul irta con benzina pura e spaz zolino metallico; - isolante screpolato: cambiare la candela; - dettrodi della candela non a mi sura: controllare che la di stanza sia di mm. 0,6; -- cavo della candela: verificare che non sia rotto, controllare l'attacco del cavo. Se anche con candela nuova non si ha scintilla, verificare le puntine dell'interruttore d'accensione; devono staccarsi mm. 0,4 ~ 0,45 e se sporche devono essere pulite. Accensione troppo anticipata o ritardata: verifica la mes'sa in bse. '1':; 26 /0 Dila!ti di compres!!ione Dadi di chiusura testa e cilindro allentati. Candela non bene avvitata o senza guarnizione. Anelli di tenuta sul pistone consumati o rotti. Cilindro ovalizzato. Deficiente tenuta delle valvole sulle sedi. Errata registrazione delle valvole. Surrlscaldamanto del molore Le cause possono essere: - pompa dell'olio non funzionante, olio di quali. tà non buona o vecchio, filtro O tubazioni ostruite; - accensione troppo ritardata; - mi'scela (aria e gas) troppo povera; - alettatura di raffreddamento fortemente impa. stata di olio e polvere. Buon uso Si eviti la marcia a strappi con forti frenate ed accelerazioni rapide; si marci possibilmente con velocità costante. Questo sistema di guida consente un risparmio di carburante e lubrificante, un ridotto consumo di gorq; _ me e un 'usura normale di tutti gli organi. l,~ 27 Rodaggio Si raccomanda per i primi 500 Km. di non sottoporre il motomezzo a sforzi ecces sivi. ottenendo così anche la nccessaria conoscenza pratica per la guida. Avvertenza imporlante E' consigliabile verificare la chiusura di tutti i dadi e di tutte le viti dopo che il nuovo motomezzo ha percorso i primi 500 Km. In particolar modo questa verifica va effettuata a motore freddo sui dadi che fissano la testa del motore. Tali verifiche sono sempre opportune e devono essere eseguite periodicamente almeno ogni Km. Si ricordi che l'allentamento di un solo dado può essere causa di gravi avarie meccaniche o di incidenti stradali _ 28 ISTRUZIONI PE. :t L..'\ 1VI1\NU'i'E. l'!ZIONE Il Galletto non richiede alculla pratica speciale per la manutenzione. Le normc che qui diamo sono quelle che ogni buon motociclista premuroso della sua macchina, non deve dimenticare. Lubriflcazione del qruppo molore-camblo In questo tipo di motore, l'olio non ha solo la funzione di lubrificare ma ha purc'la funzione importante di raffreddare il motore, compiendo l'uff,cio dell'acqua nei motori a circolazione d'acqua. Una pompa ad ingranaggi aspira l'olio dal serbatoio e lo manda nell'albero motore e nell 'albero camme. Nell'albero motore l'olio esce dal foro praticato sotto la testa di biella lubrificandola; e'sce poi ai lati di questa e, per forza centrifuga, vien proiettato sullo spinotto, sul pistone e sulle pareti del cilindro, nonchè sugli ingranaggi del cambio lubrificando e raffreddando questi organi. L'olio sovrabbondante, mediante apposita fascia elastica applicata al pistone viene ricacciato nel carter e si raccoglie nel fondo di questo. Nell'albero camme l'olio viene mandato tramite un condotto praticato nel carter, ed esce da appositi fori sulle camme, lubrificando queste, i rulli delle levetre I ~' 29 ) c le astinc. Tramite i tubi copriastine l'olio sale a lubrificare i bilancieri e le valvole; viene poi ricuperato nel carta da un';'pposita tubazione. L'olio depositato nel cartcr viene aspirato dalla pompa e spinto nel serbatoio. Flq. 7 30 Facciamo notare che il senso di rotazione del motore, contrario alla direzione di marcia, combinato colla di sposizione orizzontale del cilindro, favorisce la perfetta lubrificaziollc del cilindro stesso, poichè le goccioline d'olio vengono, per forza centrifuga, proiettate sulla parte superiore del cilindro, donde per gravità, l'olio scende l lubrificare anche la parte inferiore. Avvertmza importante. Per la lubrificazione del motore usare olii Shell nelle seguenti gradazioni: Sotto i /O C Shell X 100 SAE 30. Sopra i /O C Shell X 100 SAE 50. Ogni 2000 Km. occorre operare la sostituzione del l'olio. Ciò si deve effettuare quando il motore è caldo. Togliere i filtri dal serbatoio levando l'apposito caro terino e il bullone forato per fissaggio tubazione (ved. fig. 7) Togliere poi il coperchio laterale sinistro e il dado che tiene i filtri, smontarli tra loro svitando il dado che tiene unito il filtro piccolo interlyl da quello esterno e pulirli accuratamente (ved. fig. 8). Pulire il filtro posto sul lato destro della scatola ma tore e tutte le tubazioni; occorre la massima cura nel rimontare, in modo da evitare perdite di olio o aspirazioni di aria che produrrebbero il difettoso funzionamento della pompa con grave dànno al motore. Nella parte inferiore della scatola motore è montata una valvola di ritegno automatica. Si sconsiglia di ma o ~~ lloll1cttcrc tale dispositivo che è stato regolato in fabbrica,,, Flq. 8 Per accertarsi che l'olio circoli regolarmente si deve aprire il tappo del serbatoio e osservare, quando il motore è in moto, se il lubrificante esce dall'apposito tubo di ricupero, 32 Luhrificazione dagli altri (V~dm fig. 9) orgam Si raccomanda di lubrificare, con Shell Retinax CD, mediante l'apposita pompa a pressione p:r ingrassatori a sfera, ogn
Related Search
Similar documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks