RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL VERBALE DEL 30/03/ PDF

Description
RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL VERBALE DEL 30/03/2015 Signori Soci, i Sindaci nell espletamento del mandato loro affidato dall assemblea dei soci, hanno provveduto, come

Please download to get full document.

View again

of 5
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Games & Puzzles

Publish on:

Views: 0 | Pages: 5

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL VERBALE DEL 30/03/2015 Signori Soci, i Sindaci nell espletamento del mandato loro affidato dall assemblea dei soci, hanno provveduto, come risulta dal libro dei verbali del Collegio Sindacale, ad eseguire tutti i controlli previsti dalla vigente normativa. Avendo vigilato sull osservanza della legge e dello statuto, i Sindaci possono garantire sulla regolare tenuta della contabilità e sulla rispondenza delle scritture contabili ai valori iscritti nello stato patrimoniale e nel conto economico. In particolare abbiamo valutato e vigilato sull adeguatezza del sistema di controllo interno e del sistema amministrativo contabile nonché sull affidabilità di quest ultimo a rappresentare correttamente i fatti di gestione, mediante l ottenimento di informazioni dai responsabili delle rispettive funzioni, l esame dei documenti aziendali e l analisi dei risultati del lavoro svolto, e a tale riguardo non abbiamo osservazioni particolari da riferire. Il bilancio corredato di nota integrativa che gli amministratori ci hanno messo a disposizione nei termini previsti dalla legge ha una struttura pienamente rispondente alle norme previste dal Decreto Legislativo 27 gennaio 1992 n. 87 di attuazione delle direttive CEE 96/635 e 89 /117, ed al provvedimento della Banca d Italia del 31 luglio 1992 contenente le istruzioni per la compilazione del bilancio degli altri enti finanziari. Il patrimonio consortile è cosi costituito: Voce n cons. iniziale Incrementi decrementi cons. finale capitale sociale 120.a , ,00 0, ,00 quote sostegno Regione Sicilia 120.b ,51 0,00 0, ,51 riserva legale 140.a 5.444,59 19,00 0, ,59 riserva statutaria 140.c ,94 45,00 0, ,94 riserva f.do rischi , ,00 0, ,00 Utile d esercizio , ,95 0, ,95 Patrimonio Netto , ,95 0, ,99 Nel corso del 2014, hanno aderito alla nostra società altri 37 nuovi soci, mentre ne sono usciti un totale di n 3 soci; pertanto, la compagine sociale al 31/12/14 è composta da un totale di n 1092 soci. È importante evidenziare che in data 04/09/2013, ai sensi della L.R. 26/2012, PROFIDI ha ricevuto la somma di ,51 quale partecipazione al capitale sociale del consorzio da parte dell Ente IRFIS Fin-Sicilia. Si tratta di un apporto finanziario concesso quale sostegno in base al comma 10 dell art.13 della legge 24/11/2003, n.326 e viene imputato nell apposita voce Quote Sostegno Regione Sicilia., all interno del Patrimonio di base. Sulla base della circolare del Dipartimento Regionale Finanze e credito n del 27/03/08 nel corso del 2013 si è provveduto ad imputare, correttamente, l ammontare delle somme che vengono accantonate a titolo di garanzia al momento dell erogazione del finanziamento e che statutariamente vengono rimborsate al momento dell estinzione, alla voce 111. Alla voce 141 a) sono state evidenziate le somme ricevute in data 07/07/04 quale contributo regionale da parte dell Asses.to alla Cooperazione a titolo di integrazione del fondo rischi. Tale voce in data 09/12/2010 è stata incrementata per in virtù dell erogazione del contributo una tantum finalizzato alla integrazione dei fondi rischi, ai sensi dell art. 1 della legge regionale 16 dicembre 2008 n 21. Nel corso del 2013 la voce viene nuovamente alimentata, in quanto in data 31/05/2013, la società riceve la somma di a titolo di patrimonializzazione ai sensi del bando emanato nel corso dell ano 2010 dalla Provincia di Ragusa per l utilizzo dei fondi Ex- Insicem. Sempre a titolo di patrimonializzazione ai sensi di nuovo bando emanato nel 2012 dalla Provincia di Ragusa per l utilizzo dei fondi Ex-Insicem, la voce viene incrementata di ( per ciascuna pratica indirizzata al ns. confidi). Tale somma, tuttavia, non essendo stata ancora corrisposta alla data di approvazione del bilancio, è stata rilevata come credito nei confronti del citato Ente, ai sensi della determina n.3720 del 23/01/2015. Alla Voce 141 b) risultano evidenziate le somme versate da ciascun socio a titolo di integrazione del fondo rischi al momento dell ammissione a socio e che verranno rimborsate al momento dell uscita dalla compagine sociale. Nel corso dell esercizio, non sono stati rilasciati dal Collegio pareri previsti dalla legge. L esercizio sociale chiuso al 31 dicembre 2014 presenta i seguenti saldi principali: Banche c/c disponibili 31/12/ /12/2013 c/ Gestione 9.854, ,39 UNICREDIT (ex-b.d.s.) c/ Gestione 3.685, ,72 B. NUOVA c/gestione 597,38 744,55 Totale (20.a) , ,66 Banche c/c indisponibili 31/12/ /12/2013 c/ Rischi , ,42 UNICREDIT (ex-b.d.s.) c/ Rischi , ,70 c/ Abbat. Interessi Bilancio 90,41 0,00 c/ Abbat. Interessi Cooperazione , ,55 c/ Integraz. F.Rischi una tantum , ,74 B. NUOVA c/rischi 3.764, ,99 Totale (21) , ,40 Banche MOVIMENTI FONDI INDISPONIBILI C/BANCHE (tabella 8 D.A. 341/12) Fondi indisponibili al Fondi indisponibili al Movimenti 31/12/13 31/12/14 trasferimen rischi in per rischi in prelievi rischi in rischi in ti a recuperi Incrementi garanzia sofferenza definitivi garanzia sofferenza sofferenza Totale UNICREDIT B. Nuova Titoli una tantum c/interessi Economia c/interessi Att. Prod. Totale Nella colonna recuperi, viene indicato il totale delle somme rimborsate a ciascun socio finanziato al momento dell estinzione del proprio finanziamento a titolo di rimborso della quota di fondo rischi. Nella colonna incrementi, vengono registrati le somme versate nel corso dell anno a fondo rischi, gli ulteriori incrementi e/o spese dovuti per interessi e competenze sui conti, nonché gli incrementi ed i relativi decrementi a favore dei conti di gestione, dei proventi maturati sugli investimenti finanziari. Si evidenzia che il conto BAPR c/interessi Economia è stato riaperto nel corso del 2014 per poter accogliere le somme da erogare ai soci beneficiari dei contributi per abbattimento interessi ai sensi dei DDG 86/87/88/89 del 2014 relativi agli anni 2009, 2010, 2011 e Il conto BAPR c/interessi Att. Prod. è un conto indisponibile aperto esclusivamente per le operazioni di accredito dei contributi in conto interessi di competenza dell Ass.to Reg. Attività Produttive, tuttavia, esaurite le relative operazioni di accredito dei contributi in conto interessi (quelle degli anni 2004 e 2005) non è stata effettuata nessuna operazione nel corso del Si segnala che è stato richiesto all Ass.to competente le modalità di restituzione delle somme non rimborsate ma ad oggi non registrano risposte Il Collegio, in ottemperanza al disposto dell art.2 della Legge nr.59/92 e dell art.2545 del c.c. comunica che l organo amministrativo nella gestione sociale, ha continuato il proseguimento dello scopo statutario in conformità al carattere cooperativo della società ed ai fini della determinazione della condizione di mutualità prevalente prevista dagli artt.2512, 2513 e 2514 del c.c. Si dà atto che gli amministratori, nella relazione al bilancio, illustrano le procedure di ammissione a socio della cooperativa così come previsto dall art del c.c.. Infine, relativamente alla verifica dei requisiti di mutualità agli effetti fiscali previsti dal citato art.2514 del c.c., si dà atto che questi sono indicati nello statuto sociale della cooperativa. In base agli elementi acquisiti in corso d'anno, possiamo affermare che nella stesura del bilancio sono stati rispettati i principi di redazione stabiliti dal Codice Civile, ed in particolare il principio della prudenza nelle valutazioni ed il principio di competenza economica. Pertanto i criteri utilizzati ed esposti nella Nota Integrativa consentono di dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale ed economica della società. Vi possiamo infatti confermare che non si sono verificati casi eccezionali che imponessero di disapplicare singole norme di legge in ordine alla rappresentazione veritiera e corretta del bilancio (art. 2423c.c,4 comma) o in ordine ai criteri di valutazione (art. 2423bis c.c., ultimo comma) Per quanto riguarda la valutazione delle singole voci di bilancio riteniamo opportuno far osservare quanto segue: 1) gli ammortamenti dei beni materiali, sono stati effettuati secondo i coefficienti determinati dalla legge fiscale, ed in relazione alla durata nel tempo del bene, con l accantonamento in apposito fondo del passivo, e considerato che l attività svolta è di tipo non commerciale il consiglio di amministrazione, tenuto conto dei suggerimenti di questo collegio sindacale ha proceduto ad effettuare gli ammortamenti secondo le disposizioni civilistiche, secondo il seguente prospetto: Immobilizz. materiali Valore al Cespiti al 01/01/14 Acquisti Ammortamenti Valore al Attrezzature ufficio (100) 2.845, , , , ,27 L incremento della consistenza finale al 31/12/2014, rispetto al 2013, deriva da una serie di acquisti di beni mobili e apparecchiature elettroniche e di condizionamento dovuti al trasferimento nel corso del 2014, presso la nuova sede della società 2) I crediti sono stati esposti in base al presumibile valore di realizzo, al netto del fondo di svalutazione. 3) I debiti sono iscritti al valore nominale, e si evidenziano al conto 30.a del passivo debiti verso fornitori per ,37 relativi alle fatture non ancora regolate al 31/12/14. In particolare si rilevano ,14 per fatture per compensi ad organi sociali liquidate o da liquidare nel corso del ) I ratei e risconti iscritti in bilancio rappresentano effettivamente quote di costi o ricavi che sono stati calcolati nel rispetto del principio di competenza. Essi sono esclusivamente relativi alle cedole maturate sulle Obbligazioni in possesso del Consorzio. In particolare: Al 31/12/2014 il portafoglio titoli risulta così composto: Titoli non quotati Valore al 31/12/13 Valore di mercato Valore al 31/12/14 Valore di rimborso Azioni ordinarie BAPR Totale n 461 Obbligazioni T.F. BAPR % le Obbligazioni BAPR Tasso annuo lordo fisso del 2,00%, matureranno una cedola semestrale di il 18/05/2015 per cui viene imputato a carico del 2014 l importo di 2.613,26 relativo al periodo trascorso dal 18/11/14 (data di maturazione cedola) al 31/12/14. 5) alla data del 31 dicembre 2014 la società PROFIDI ha in corso n 2 rapporto di rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato; Esprimiamo quindi parere favorevole per l approvazione del bilancio d esercizio e concordiamo con quanto previsto dal consiglio di amministrazione nella devoluzione dell utile d esercizio pari ad 4.634, nel seguente modo: l accantonamento del 30% al fondo di riserva legale, la rimanente parte al fondo di riserva indivisibile, ciò in relazione al fatto che la cooperativa svolge attività non commerciale ai sensi dell art. 19 legge 12/08/1977 n. 675, tutto ciò comporta la non assoggettabilità del risultato di esercizio ad IRES. Data 30/03/2015 Il collegio sindacale Polara Carmelo Presidente Iozzia Silvio Componente Tutone Giuseppe Componente Copia su supporto informatico conforme all originale documento su supporto cartaceo, ai sensi degli articoli 38 e 47 del DPR 445/2000, che si trasmette ad uso Registro Imprese. Imposta di bollo assolta in modo virtuale tramite la Camera di Commercio di Ragusa, autorizzata con provvedimento Prot. N del 02 Aprile 2003, Agenzia delle Entrate Direzione Regione Sicilia
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks