Il contratto di apprendistato. Aggiornato a giugno PDF

Description
Il contratto di apprendistato Aggiornato a giugno CHE COS È IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO? Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo definito pertanto a causa

Please download to get full document.

View again

of 5
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Marketing

Publish on:

Views: 0 | Pages: 5

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Il contratto di apprendistato Aggiornato a giugno CHE COS È IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO? Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo definito pertanto a causa mista (lavoro + formazione); esso prevede infatti che l impresa s impegni ad offrire e a garantire all apprendista la formazione all interno del rapporto di lavoro. Ed è proprio per questa particolare caratteristica che l apprendistato si configura come il canale privilegiato di ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Questo contratto si rivolge di norma ai giovani in età compresa fra i 15 e i 29 anni e si propone di favorire la transizione dalla scuola al lavoro. Possono inoltre essere assunti come apprendisti anche i lavoratori in mobilità, qualora necessitino di qualificazione o riqualificazione (vedi art. 7 comma 7 D.Lgs n. 167 del 14 settembre 2011). Il Decreto legislativo n. 167 del 14 settembre 2011 (Testo unico dell apprendistato) disciplina il contratto di apprendistato, che è inoltre normato dagli accordi interconfederali e dai contratti collettivi di lavoro. La normativa distingue tre tipi di apprendistato: a) apprendistato per la qualifica professionale e per il diploma professionale b) apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere c) apprendistato di alta formazione e ricerca Apprendistato per la qualifica professionale e per il diploma professionale E un contratto di apprendistato per il conseguimento della qualifica e del diploma professionale. Questa tipologia può essere utilizzata, in Lombardia, anche per l assolvimento dell obbligo di istruzione. Con questa tipologia possono essere assunti i soggetti che abbiano un età compresa tra i 15 e i 25 anni. La durata del contratto non può essere superiore, per la sua componente formativa, ai tre anni nel caso della qualifica professionale e ai quattro anni nel caso del diploma quadriennale regionale (diploma professionale). La formazione prevista di circa 400 ore all anno e la sua effettuazione deve essere concordata tra azienda e ente di formazione. Il datore di lavoro è tenuto a pagare almeno il 35% della formazione. Questo contratto, a certe condizioni, si può trasformare alla sua conclusione in apprendistato di mestiere. E importante sottolineare che è possibile instaurare questo contratto solo per le qualifiche previste nel Repertorio Regionale delle qualifiche, in quanto legate al vincolo del conseguimento della qualifica regionale. Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere: E un contratto di apprendistato per il conseguimento di una qualificazione professionale ai fini contrattuali. Possono essere assunti in tutti i settori di attività i soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Nel caso in cui il giovane possieda una qualifica professionale, il contratto può essere stipulato a partire dal diciassettesimo anno di età. 2 Gli accordi interconfederali e i contratti collettivi stabiliscono la durata e le modalità di erogazione della formazione per l acquisizione delle competenze tecnico-professionali e specialistiche in funzione dei profili professionali stabiliti nei sistemi di classificazione e inquadramento del personale, nonché la durata, anche minima, del contratto che, per la sua componente formativa, non può comunque essere superiore a tre anni ovvero cinque per le figure professionali dell artigianato individuate dalla contrattazione collettiva di riferimento. La formazione di tipo professionalizzante, svolta sotto la responsabilità della azienda, è integrata dalla offerta formativa pubblica finalizzata alla acquisizione di competenze di base e trasversali per un monte ore complessivo legato al titolo di studio posseduto. Apprendistato di alta formazione e ricerca. E un contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria superiore, di titoli di studio universitari e di alta formazione, compresi i dottorati di ricerca, per la specializzazione tecnica superiore (art. 69 L. 144/99), con particolare riferimento ai diplomi relativi ai percorsi di specializzazione tecnologica degli istituti tecnici superiori (IFTS), nonché per il praticantato per l accesso alle professioni ordinistiche o per esperienze professionali. Con questa tipologia di contratto possono essere assunti in tutti i settori di attività, i soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Per i soggetti in possesso di una qualifica professionale, il contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca può essere stipulato a partire dal diciassettesimo anno di età. La regolamentazione e la durata del periodo di apprendistato per attività di ricerca, per l acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione è rimessa alle Regioni, per i soli profili che attengono alla formazione in accordo con altri soggetti del territorio (vedi specifiche Testo unico - D. Lgs n.167 del 14/09/2011) In assenza di regolamentazioni regionali, l attivazione di questo tipo di apprendistato è rimessa ad apposite convenzioni stipulate dai singoli datori di lavoro o dalle loro associazioni con le Università, gli istituti tecnici e professionali e le istituzioni formative o di ricerca (vedi specifiche art. 5 Testo Unico - D. Lgs n.167 del 14/09/2011) Da settembre 2014 è previsto l avvio di una sperimentazione con alcuni Istituti Scolastici per l effettuazione del 4 e 5 anno delle scuole secondarie superiori in apprendistato, con relativo conseguimento del Diploma di Maturità. I PRINCIPI VALIDI PER LE TRE TIPOLOGIE DI APPRENDISTATO Il contratto e il patto di prova devono essere stipulati per iscritto. Il piano formativo individuale che descrive il percorso formativo (contenuti, ore e modalità di erogazione) va redatto e presentato all apprendista. Il contratto di apprendistato non può avere una durata inferiore a sei mesi, fatta salva la possibilità di durate inferiori per le attività stagionali, previste dall articolo 4, comma 5, Decreto legislativo n. 167/2011. È vietata la retribuzione a cottimo 3 E possibile per il datore di lavoro inquadrare il lavoratore fino a due livelli inferiori la categoria spettante o di stabilire la retribuzione dell'apprendista in misura percentuale e in modo graduale alla anzianità di servizio. L'apprendista deve essere accompagnato nella sua attività formativa da un tutor aziendale con formazione e competenze adeguate. La formazione dell'apprendista dovrà essere registrata in un apposito libretto formativo. La formazione degli apprendisti può essere finanziata tramite i fondi paritetici interprofessionali. Sulla base dei risultati ottenuti all interno del percorso di formazione (esterna o interna all azienda) è possibile riconoscere la qualifica professionale ai fini contrattuali e le competenze acquisite per il proseguimento degli studi nonché nei percorsi di istruzione per adulti Tutti gli apprendisti hanno diritto a: assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali assicurazione contro le malattie assicurazione contro l invalidità e vecchiaia maternità assegno per il nucleo famigliare E possibile prolungare il periodo di apprendistato in caso di malattia, infortunio o altra causa di sospensione involontaria del rapporto, superiore a 30 giorni Non è possibile per le parti recedere dal contratto durante il periodo di formazione in assenza di una giusta causa o di un giustificato motivo. In caso di licenziamento privo di giustificazione si applicano le sanzioni previste dalla normativa vigente. E possibile per le parti, recedere dal contratto con preavviso decorrente dal termine del periodo di formazione (articolo 2118 del Codice Civile). La Legge 92/2012 specifica che nel periodo di preavviso continua a trovare applicazione la disciplina del contratto di apprendistato. Se nessuna delle parti esercita la facoltà di recesso al termine del periodo di formazione, il rapporto di lavoro prosegue come ordinario rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. CHI E IL TUTOR AZIENDALE? In ogni azienda con apprendisti deve essere presente un tutore o referente aziendale, il quale è il responsabile della formazione, ha il compito di affiancare l apprendista durante tutto il periodo di apprendistato, di trasmettere le competenze necessarie all esercizio dell integrazione tra le iniziative formative esterne all azienda e la formazione sul luogo di lavoro. 4 RIFERIMENTI NORMATIVI Codice civile artt Legge n. 25 del 19 gennaio 1955 Legge n. 56 del 28 febbraio 1987 Legge n. 196, art. 16, del 24 giugno 1997 Decreto legislativo n. 276, artt del 10 settembre 2003 Circolare n. 40, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del 14 ottobre 2004 Circolare n. 30, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del 15 luglio Collegato Lavoro Legge n.183, 4 novembre 2010 D.Lgs n. 167 del 14 settembre 2011 e successive modificazioni Legge n.92 del 28 giugno 2012 Legge n. 78 del 16 maggio
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks