COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA - CILA (art. 118, commi 3 e 4 l.r. 1/2015)

Description
Al Comune di STRONCONE Pratica edilizia SUAPE Indirizzo: Via Gregorio Contessa n Stroncone (TR) PEC: del Protocollo CILA CILA con altre comunicazioni

Please download to get full document.

View again

of 14
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Scrapbooking

Publish on:

Views: 0 | Pages: 14

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
Al Comune di STRONCONE Pratica edilizia SUAPE Indirizzo: Via Gregorio Contessa n Stroncone (TR) PEC: del Protocollo CILA CILA con altre comunicazioni o SCIA CILA con richiesta contestuale di atti presupposti da compilare a cura del SUAPE COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA - CILA (art. 118, commi 3 e 4 l.r. 1/2015) DATI DEL TITOLARE (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) Cognome e Nome codice fiscale nato a prov. stato nato il residente in prov. Stato indirizzo n. C.A.P. PEC / posta elettronica Telefono fisso / cellulare DATI DELLA DITTA O SOCIETA (eventuale) in qualità di della ditta / società codice fiscale / p. IVA Iscritta alla C.C.I.A.A. di prov. n. con sede in prov. indirizzo PEC / posta elettronica C.A.P. Telefono fisso / cellulare DATI DELPROCURATORE/DELEGATO (compilare in caso di conferimento di procura) Cognome Nome codice fiscale Nato/a a prov. Stato il / / residente in prov. Stato indirizzo n. C.A.P. PEC / posta elettronica Telefono fisso / cellulare DICHIARAZIONI (artt. 46 e 47 del DPR. n. 445/2000) I_ sottoscritto/i, anche ai sensi degli articoli art. 140, comma 5 e 142, comma 3 della l.r. 1/2015, è/sono consapevole/i delle pene stabilite per false attestazioni e mendaci dichiarazioni ai sensi dell articolo 76 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445 e degli artt. 483,495 e 496 del Codice Penale e che inoltre, qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione resa, decadr dai benefici connessi alla comunicazione sulla base della dichiarazione non veritiera ai sensi dell articolo 75 del d.p.r. n. 445/2000, sotto la propria responsabilità a) Titolarità dell intervento DICHIARA di avere titolo alla presentazione di questa pratica edilizia in quanto (Ad es. proprietario, comproprietario, usufruttuario,amministratore di condominio legale rappresentate della Società. proprietaria dell immobile oggetto della presente comunicazione, etc ) di aver incaricato per la presentazione telematica della presente comunicazione a norma degli artt. 45 e 65 del d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell Amministrazione Digitale) e dell art. 244, comma 4 della l.r. 1/2015, il progettista Sig.. Iscritto all albo/collegio de.. della Provincia di.. al n..; dell immobile interessato dall intervento e di a.1 avere titolarità esclusiva all esecuzione dell intervento a.2 non avere titolarità esclusiva all esecuzione dell intervento, ma di disporre comunque della dichiarazione di assenso dei terzi titolari di altri diritti reali o obbligatori a.3 gli interventi interessano aree o immobili pubblici e viene quindi allegata autorizzazione o altro atto equipollente b) Opere su parti comuni o modifiche esterne (*) che le opere oggetto della presente comunicazione di inizio lavori b.1 non riguardano parti comuni b.2 riguardano le parti comuni di un fabbricato condominiale 1 b.3 riguardano parti comuni di un fabbricato con più proprietà, non costituito in condominio, e dichiara che l intervento è stato approvato dai comproprietari delle parti comuni, come risulta dall allegato soggetti coinvolti, firmato da parte di 1 l amministratore deve, comunque, disporre della delibera dell assemblea condominiale di approvazione delle opere 2 tutti i comproprietari e corredato da copia di documento d identità b.4 riguardano parti dell edificio di proprietà comune ma non necessitano di assenso perché, secondo l art c.c., apportano, a spese del titolare, le modificazioni necessarie per il miglior godimento delle parti comuni non alterandone la destinazione e senza impedire agli altri partecipanti di usufruirne secondo il loro diritto b.5 ai sensi dell art. 118, comma 4 della l.r. 1/2015, non riguardano edifici di interesse storico artistico o classificabili come edilizia tradizionale integra ai sensi della D.G.R. 420/2007 (modif. e integrata dalla D.G.R. 852/2015) COMUNICA c) Presentazione della comunicazione di inizio dei lavori asseverata(*) l inizio dei lavori per interventi soggetti a CILA c.1 per la cui realizzazione non sono necessari altri atti di assenso, altre segnalazioni o comunicazioni c.2 per la cui realizzazione presenta in allegato alla CILA le comunicazioni o segnalazioni certificate di inizio attività indicate nel quadro riepilogativo allegato c.3 per la cui realizzazione presenta contestualmente alla CILA la domanda per l acquisizione d ufficio degli atti assenso necessari alla realizzazione dell intervento, indicati nel quadro riepilogativo allegato. Il titolare dichiara di essere a conoscenza che l intervento oggetto della comunicazione può essere iniziato solo dopo la comunicazione da parte dello Sportello Unico dell avvenuto rilascio dei relativi atti di assenso. d) Qualificazione dell intervento (*) che la presente comunicazione riguarda: d.1 intervento descritto di seguito nella dichiarazione del progettista, che rientra tra quelli soggetti alla comunicazione di inizio lavori asseverata (art. 6-bis del d.p.r n. 380/2001 e Sezione II-Edilizia della Tabella A del d.lgs. n. 222/2016) (art. 118, comma 2 l.r. 1/2015) e che: d.1.1 i lavori avranno inizio in data d.1.2 i lavori avranno inizio dopo la comunicazione, da parte dello sportello unico, dell'avvenuta acquisizione degli atti di assenso presupposti. d.2 intervento in corso di esecuzione, iniziato in data (art. 6-bis, comma 5 del d.p.r. n. 380/2001) o di cui all art. 140, comma 12, della l.r. 21/1/2015 n. 1, ultimo periodo con pagamento di sanzione e pertanto si allega la ricevuta di versamento di 333,00 d.3 intervento realizzato in data (art. 6-bis, comma 5 del d.p.r. n. 380/ l.r. 140, comma 12) con pagamento di sanzione e pertanto si allega la ricevuta di versamento di 1000,00 e solo nel caso di presentazione allo Sportello Unico per le Attività Produttive - SUAP che riguarda: d.4 attività che rientrano nell ambito del procedimento automatizzato ai sensi degli articoli 5 e 6 del d.p.r. n. 160/2010 d.5 attività che rientrano nell ambito del procedimento ordinario ai sensi dell articolo 7 del d.p.r. n. 160/2010 e) Localizzazione dell intervento che l intervento interessa l immobile sito in (via, piazza, ecc.) n. scala piano interno C.A.P. censito al catasto fabbricati terreni foglio n. map. (se presenti) sub. sez. sez. urb. avente destinazione d uso (Ad es. residenziale, industriale, commerciale, ecc.) coordinate(*) 3 che l immobile oggetto di intervento: e.1 non è stato interessato da domanda di condono edilizio è stato interessato da domanda di condono edilizio ai sensi della legge 47/1985 della legge 724/1994 dell'art. 39, d.l. 269/2003 e del Titolo II, l. r. 21/2004 definito con titolo in sanatoria n. del ; non ancora definito con il rilascio del titolo a sanatoria; e.2 non è stato oggetto di accertamento di conformità è stato oggetto di accertamento di conformità per opere realizzate in assenza o difformità dal titolo abilitativo edilizio definito con il rilascio del titolo in sanatoria n. del in corso di definizione; e.3 non è stato oggetto di provvedimenti sanzionatori pecuniari; è stato oggetto di provvedimenti sanzionatori pecuniari che, ai sensi dell art. 141, comma 9 della l.r. 1/2015, hanno legittimamente consentito il mantenimento di (descrivere porzioni oggetto di sanzione pecuniaria per il mantenimento) e.4 non è interessato da procedimenti sanzionatori pendenti per illeciti edilizi è interessato da procedimenti sanzionatori pendenti per illeciti edilizi relativi a (descrivere porzioni oggetto ei procedimenti sanzionatori) e.5 è costituito da area libera da edificazione e che, in relazione allo stato di fatto: e.6 la situazione dell immobile oggetto della presente comunicazione è legittima sotto il profilo urbanistico - edilizio, ai sensi dell art. 22, comma 1 del R. R. 2/2015 in base ai titoli abilitativi di seguito elencati (indicare tipo, oggetto ed estremi) l immobile era già esistente alla data di entrata in vigore della legge 6 agosto 1967, n. 765 (art. 22, comma 1, r.r. 2/2015), come risulta dalla seguente documentazione: e.7 la destinazione d uso in atto nell'edificio nella/nelle unità immobiliari è quella residenziale accessoria alla residenza produttiva anche agricola accessoria a quella produttiva per servizi (specificare)... accessoria a quella per servizi ed è legittimata in base alle disposizioni di cui: all articolo 155, comma 2 della l.r. 1/2015 all articolo 137, comma 6 della l.r. 1/2015. Al riguardo fa presente che le opere oggetto della presente comunicazione, nonché le disposizioni connesse, i vincoli, ed ogni altra normativa che possono condizionarne l'esecuzione, sono specificati nella relazione tecnica e nelle asseverazioni, nonché negli allegati ed elaborati progettuali, richiesti dalle vigenti normative di cui si dichiara di avere preso visione, tutti sottoscritti dal progettista abilitato o da altri professionisti allo scopo appositamente incaricati ed individuati nei prospetti che seguono. f) Tecnici incaricati di aver incaricato, in qualità di progettista, il tecnico indicato alla sezione 2 dell allegato SOGGETTI COINVOLTI e dichiara inoltre f.1 di aver incaricato in qualità di altri tecnici, i soggetti indicati alla sezione 2 dell allegato Soggetti coinvolti f.2 che gli altri tecnici incaricati saranno individuati prima dell inizio dei lavori (*) 4 g) Impresa esecutrice dei lavori g.1 che i lavori sono/saranno eseguiti dalla impresa/e indicata/e alla sezione 3 dell allegato SOGGETTI COINVOLTI (Da compilare per gli interventi previsti all art. 118, comma 2, lettere a), b), c), e) f) della l.r. 1/2015) e pertanto il Direttore dei lavori provvederà agli adempimenti di cui all art. 116, comma 1 della l. r. 1/2015; ovvero l importo dei lavori non supera ,00, come da computo metrico allegato, per cui non sono dovuti gli adempimenti di cui all art. 116, comma 1, lett. d) della l.r. 1/2015; g.2 che, in quanto opere di modesta entità che non interessano le specifiche normative di settore, i lavori saranno eseguiti in prima persona, senza alcun affidamento a ditte esterne (*) g.3 i lavori saranno realizzati in economia diretta, in quanto di modesta entità eseguibili direttamente dall interessato, ai sensi dell art. 116, comma 9, l.r. 1/2015, senza alcun affidamento a ditte esterne h) Rispetto degli obblighi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che l intervento: h.1 non ricade nell ambito di applicazione delle norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (d.lgs. n. 81/2008) h.2 ricade nell ambito di applicazione delle norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (d.lgs. n. 81/2008) e pertanto relativamente alla documentazione delle imprese esecutrici h.2.1 h.2.2 dichiara che l entità presunta del cantiere è inferiore a 200 uomini-giorno ed i lavori non comportano i rischi particolari di cui all allegato XI del d.lgs. n. 81/2008 e di aver verificato il certificato di iscrizione alla Camera di commercio, il documento unico di regolarità contributiva, corredato da autocertificazione in ordine al possesso degli altri requisiti previsti dall allegato XVII del d.lgs. n. 81/2008, e l autocertificazione relativa al contratto collettivo applicato dichiara che l entità presunta del cantiere è pari o superiore a 200 uomini-giorno o i lavori comportano i rischi particolari di cui all allegato XI del d.lgs. n. 81/2008 e di aver verificato la documentazione di cui alle lettere a) e b) dell'art. 90 comma 9 prevista dal d.lgs. n. 81/2008 circa l idoneità tecnico professionale della/e impresa/e esecutrice/i e dei lavoratori autonomi, l organico medio annuo distinto per qualifica, gli estremi delle denunce dei lavoratori effettuate all'istituto nazionale della previdenza sociale (INPS), all'istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro (INAIL) e alle casse edili, nonché il contratto collettivo applicato ai lavoratori dipendenti, della/e impresa/e esecutrice/i h.3 relativamente alla notifica preliminare di cui all articolo 99 del d.lgs. n. 81/2008 h.3.1 h.3.2 dichiara che l intervento non è soggetto all invio della notifica dichiara che l intervento è soggetto all invio della notifica e h allega alla presente comunicazione la notifica, il cui contenuto sarà riprodotto su apposita tabella, esposta in cantiere per tutta la durata dei lavori, in luogo visibile dall esterno(*) h.4 ricade nell ambito di applicazione del d.lgs. 81/2008 ma si riserva di presentare le dichiarazioni di cui al presente quadro prima dell inizio lavori, poiché i dati dell impresa esecutrice saranno forniti prima dell inizio lavori (*) di essere a conoscenza che l efficacia della presente CILA è sospesa qualora sia assente il piano di sicurezza e coordinamento di cui all articolo 100 del d.lgs. n. 81/2008 o il fascicolo di cui all articolo 91, comma 1, lettera b), quando previsti, oppure in assenza di notifica di cui all articolo 99, quando prevista, oppure in assenza di documento unico di regolarità contributiva i) Rispetto della normativa sulla privacy di aver letto l informativa sul trattamento dei dati personali posta al termine del presente modulo 5 l) Con la sottoscrizione della presente comunicazione: - si dichiara di essere a conoscenza che: l intervento può essere iniziato solo dopo la comunicazione, da parte del SUAPE, dell'avvenuta acquisizione degli atti di assenso presupposti per l'efficacia; - si chiede: che tutta la corrispondenza relativa alla presente comunicazione venga inoltrata al sottoscrittore per posta ordinaria per via telematica all'indirizzo riportato nei dati generali; che copia della corrispondenza sia trasmessa, per conoscenza, al progettista, per via telematica. Data e luogo Il/I Dichiarante/i INFORMATIVA SULLA PRIVACY (ART. 13 del d.lgs. n. 196/2003) Il d.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ( Codice in materia di protezione dei dati personali ) tutela le persone e gli altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Pertanto, come previsto dall art. 13 del Codice, si forniscono le seguenti informazioni: Finalità del trattamento. I dati personali saranno utilizzati dagli uffici nell ambito del procedimento per il quale la dichiarazione viene resa. Modalità del trattamento. I dati saranno trattati dagli incaricati sia con strumenti cartacei sia con strumenti informatici a disposizione degli uffici. Ambito di comunicazione. I dati potranno essere comunicati a terzi nei casi previsti della Legge 7 agosto 1990, n. 241 ( Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi ) ove applicabile, e in caso di controlli sulla veridicità delle dichiarazioni (art. 71 del d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445 ( Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa ). Diritti. L interessato può in ogni momento esercitare i diritti di accesso, di rettifica, di aggiornamento e di integrazione dei dati come previsto dall art. 7 del d.lgs. n. 196/2003. Per esercitare tali diritti tutte le richieste devono essere rivolte al SUAPE. Titolare del trattamento: SUAPE di Stroncone (TR) Via Gregorio Contessa n Stroncone (TR) 6 DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA Cognome e Nome Iscritto all ordine/collegio di al n. N.B. : Tutti gli altri dati relativi al progettista (anagrafici, timbro ecc.) sono contenuti nell allegato Soggetti coinvolti Tenuto conto degli esiti della istruttoria preliminare tenutasi in data ai sensi dell art. 122 della l.r. 1/2015 come da attestazione riportata in calce nei documenti del progetto edilizio, da valere ai fini del procedimento (Eventuale) Consapevole della qualifica di persona esercente un servizio di pubblica necessità che assume ai sensi dell articolo 29, comma 3 del D.P.R. n. 380/2001 del T.U. e delle sanzioni, anche penali previste in caso di dichiarazioni mendaci, anche in applicazione degli articoli 140 comma 5 e 142, comma 3 della l.r. 1/2015 con la sottoscrizione della presente e la redazione del progetto: ASSEVERA 1) Tipologia di intervento e descrizione sintetica delle opere (*) che i lavori riguardano l immobile individuato nella comunicazione di inizio lavori di cui la presente relazione costituisce parte integrante e sostanziale; a) che, come risulta dalla comunicazione degli interventi sottoscritta dal proprietario o avente titolo e previa verifica, l immobile oggetto di intervento: a1 non è stato interessato da domanda di condono edilizio; a2 è stato interessato da domanda di condono edilizio di cui (L. 47/85) (L. 724/94) (D.L. 269/2003 e L.R. 21/2004) definito con titolo in sanatoria n. del... non ancora definito con il rilascio del titolo a sanatoria; a3 che l immobile è stato oggetto di accertamento di conformità per opere realizzate in assenza o difformità dal titolo abilitativo edilizio definito con titolo in sanatoria n... del..; a4 è stato oggetto di provvedimenti sanzionatori pecuniari che hanno consentito il mantenimento di.; (descrivere porzioni oggetto di sanzione pecuniaria per il mantenimento) a5 non sono pendenti sono pendenti procedimenti sanzionatori per illeciti edilizi relativi a.; a.6 che la situazione dell immobile, o parte di esso, oggetto della presente istanza di permesso, è legittima sotto il profilo urbanistico - edilizio ai sensi dell art. 22 del r.r. 2/2015; a.7 che la destinazione d uso in atto nella/nelle unità immobiliari è la seguente. ed è conforme alle disposizioni di cui all articolo 155, comma 2 della l.r. 1/ , comma 6 della l.r. 1/2005 che le opere in progetto sono subordinate a comunicazione di inizio lavori in quanto rientrano nella seguente tipologia di intervento ai sensi dell articolo 118, comma 2 della l.r. 1/2015: Art. 118, comma 2, let. a) della l.r. 1/2015 Gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all'articolo 7, comma 1, lettera b) della l.r.1/2015, purché non riguardino le parti strutturali dell'edificio e fermo restando quanto previsto per le opere interne di cui al comma 1, lettera e) nonché le opere e le modifiche necessarie a sostituire o eliminare materiali inquinanti, sempreché non riguardino le parti strutturali dell'edificio Art. 118, comma 2, let. b) della l.r. 1/2015 Le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni, purché non utilizzate come abitazioni o ambienti di lavoro e purché non compromettano lo stato dei luoghi in modo irreversibile Art. 118, comma 2, let. c) della l.r. 1/2015 La realizzazione di intercapedini locali tombati completamente interrati, non accessibili dall'esterno, raggiungibili dall'interno degli edifici vasche di raccolta delle acque, con l'esclusione degli insediamenti di cui all'articolo 92 del r.r. 2/2015 e 7 del sottosuolo pubblico Art. 118, comma 2, let. d) della l.r. 1/2015 Il cambio d uso in atto nell unità immobiliare entro il limite del 50% della superficie utile dell unità immobiliare e comunque fino a un massimo di 50 metri quadrati, con esclusione degli annessi agricoli staccati dall edificio adibito ad abitazione Art. 118 comma 2 lett. e) della l.r. 1/2015 Le modifiche interne di carattere edilizio, compatibili con le opere di cui all articolo 118, dei fabbricati adibiti ad esercizio d'impresa, ovvero la modifica della destinazione d'uso dei locali adibiti ad esercizio di impresa, con l'esclusione della destinazione residenziale Art. 118, comma 2, let. f) della l.r. 1/2015 La realizzazione di strutture a copertura di parcheggi pubblici, di uso pubblico e pertinenziali privati, di edifici residenziali, produttivi e per servizi, che non costituisce superficie utile coperta, purché sull intera copertura siano installati pannelli solari termici o fotovoltaici e siano aperte su tutti i lati. La distanza minima delle suddette strutture dai confini di proprietà e dalle strade interne ai centri abitati è di ml. 3,00 Art. 118, comma 2, let. g) della l.r. 1/2015 Le strutture permanenti infisse al suolo relative a pannelli e insegne pubblicitarie Art. 118 comma 2 lett. h) della
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks