Cannizzaro

Description
2. Stanislao Cannizzaro (Palermo, 13 luglio 1826 – Roma, 10 maggio 1910) è stato un chimico e politico italiano. Nel 1841 si iscrive all'Università degli studi…

Please download to get full document.

View again

of 4
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Slides

Publish on:

Views: 0 | Pages: 4

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
  • 2. Stanislao Cannizzaro (Palermo, 13 luglio 1826 – Roma, 10 maggio 1910) è stato un chimico e politico italiano. Nel 1841 si iscrive all'Università degli studi di Palermo con l'intenzione di laurearsi in medicina, ma presto si dedica alla chimica.. Partecipa ai moti siciliani del 1848 e, con la caduta dell'insurrezione, viene condannato a morte e ripara a Marsiglia nel maggio 1849; nell'ottobre successivo raggiunge Parigi e qui opera presso il laboratorio di Michel-Eugène Chevreul dove, lavorando con F. S. Cloz (1817-1883), riesce a ottenere nel 1851 la cianammide. Nello stesso anno ottiene la cattedra di chimica e fisica al Collegio Nazionale di Alessandria. Qui nell'autunno del 1855 scopre quella che ora è nota come reazione di Cannizzaro : le aldeidi aromatiche, in una soluzione alcolica di idrossido di potassio, dismutano in una miscela di acidi e alcoli corrispondenti: ad es. la benzaldeide si decompone in acido benzoico e alcol benzilico .
  • 3. Nel 1855 diventa professore di chimica all'Università di Genova, dove nel 1858 pubblica la sua opera Sunto di un corso di filosofia chimica che costituisce un fondamentale contributo ai fondamenti della chimica. Infatti per la prima volta formula una precisa teoria atomica e, basandosi sul principio di Avogadro, enunciando la regola, ora nota come regola di Cannizzaro, che permette la determinazione del peso atomico di un elemento chimico. Espose in seguito queste sue idee sull'atomo e sulla costituzione dei corpi, che in seguito espose al Congresso internazionale di Karlsruhe (1860), dove era presente anche Mendeleev. Nel 1865 divenne socio dell'Accademia nazionale delle scienze. Dopo aver insegnato a Pisa e Napoli, occupa la cattedra di chimica organica e inorganica a Palermo: qui per dieci anni, fino al 1871, studia i composti aromatici e le ammine. Dal 1866 al 1868 ricopre l'incarico di Rettore della Università di Palermo[1]. Nel 1871 ottiene una cattedra di chimica all'Università di Roma e diventa senatore per i suoi meriti scientifici; del Senato diventa vicepresidente. In seguito, come senatore e come membro del Consiglio per la pubblica istruzione rende importanti servigi alla causa dell'educazione scientifica in Italia. Fu tra i fondatori, nel 1870, della rivista scientifica Gazzetta Chimica Italiana. Il cratere Cannizzaro, sulla Luna, è stato così battezzato in suo onore. La frazione 'Cannizzaro' nel comune di Aci Castello prende il nome dalla omonima e facoltosa famiglia locale, che nella prima metà del ‘700 acquistò in feudo gran parte dell'attuale territorio.
  • 4. REAZIONE DI CANNIZZARO La reazione di Cannizzaro è una reazione di dismutazione, che si applica alle aldeidi prive di atomi di idrogeno in posizione α rispetto al gruppo aldeidico (ad esempio, la benzaldeide). Un'aldeide del genere, per catalisi da basi forti, subisce in parte un'ossidazione ad acidi carbossilici ed in parte una riduzione ad alcol 2 R-CHO --> R-COOH + R-CH 2 OH una sua variante, detta reazione di Cannizzaro incrociata, sfrutta la maggiore ossidabilità della formaldeide, che si ossida ad acido formico riducendo l'altra aldeide all'alcol corrispondente R-CHO + HCHO --> R-CH 2 OH + HCOOH Prende il nome dal suo scopritore, Stanislao Cannizzaro, che la mise a punto nel 1855. Nelle stesse condizioni basiche, le aldeidi che hanno atomi di idrogeno in posizione α subiscono la reazione di condensazione aldolica.
  • We Need Your Support
    Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

    Thanks to everyone for your continued support.

    No, Thanks