1 SEMESTRE. TITOLO INSEGNAMENTO (in italiano): Biochimica. TITOLO INSEGNAMENTO (in inglese): Biochemistry

Description
1 SEMESTRE TITOLO INSEGNAMENTO (in italiano): Biochimica TITOLO INSEGNAMENTO (in inglese): Biochemistry CFU: 10 (8 di didattica frontale + 2 di laboratorio teorico-pratico) Anno di corso/semestre: 2 anno,

Please download to get full document.

View again

of 16
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Presentations & Public Speaking

Publish on:

Views: 0 | Pages: 16

Extension: PDF | Download: 0

Share
Transcript
1 SEMESTRE TITOLO INSEGNAMENTO (in italiano): Biochimica TITOLO INSEGNAMENTO (in inglese): Biochemistry CFU: 10 (8 di didattica frontale + 2 di laboratorio teorico-pratico) Anno di corso/semestre: 2 anno, 1 semestre Obiettivi formativi (in italiano): Lo scopo del corso è quello di fornire agli studenti conoscenze approfondite sui principali processi biochimici, metabolici e di regolazione che avvengono nei sistemi biologici comprendendo: - principali molecole organiche di interesse biologico e delle loro interazioni - principi di bioenergetica - principali processi di trasformazione metabolica - sistemi di regolazione ed integrazione delle vie metaboliche Il Laboratorio teorico-pratico del corso si prefigge di fornire allo studente conoscenze teoriche e competenze pratiche su alcune fondamentali tecniche biochimiche di uso comune nei laboratori biomolecolari. Obiettivi formativi (in inglese): The aim of the course is to provide the students with detailed knowledge about the main biochemical and metabolic processes which take place in biological systems. Specific topics will be: main organic molecules of biological interest principles of bioenergetics main metabolic processes control and integration of metabolic pathways The Laboratory module will provide students basic knowledge and competences about the main biochemical techniques used in biomolecular laboratories. Programma dettagliato (in italiano): Ciascun argomento dei moduli 1 e 2 corrisponde indicativamente ad una lezione di due ore. Per il modulo 3 ogni argomento corrisponde a circa 3 ore di attività teorico-pratica. Modulo 1: Il disegno molecolare della vita (Prof. Benatti) 1. Proprietà dell acqua, ph, soluzioni tampone 2. Spontaneità delle reazioni chimiche, cinetica di reazione, catalisi 3. I gruppi funzionali organici e la loro reattività 4. Carboidrati, lipidi. 5. Amminoacidi, struttura, reattività 6. Peptidi, legame peptidico: caratteristiche del legame 7. Proteine: struttura primaria, secondaria, terziaria, quaternaria 8. Proteine: classificazione e funzioni 9. Proteine coniugate; emoglobina 10. Enzimi; classificazione.coenzimi 11. Cinetica enzimatica 12. Inibizione enzimatica Modulo 2: Il metabolismo e le principali vie metaboliche (Prof.ssa Tonetti) 1. Concetti di base e scopo del metabolismo: anabolismo e catabolismo, ATP, composti ad alta energia, ruolo dei coenzimi NAD. NADP e FAD nelle reazioni di ossidoriduzione 2. Principi generali di regolazione delle vie metaboliche, recettori e vie di trasduzione del segnale (concetti generali). Modifiche covalenti (fosforilazione/defosforilazione) nel controllo dell attività enzimatica 3. Glicolisi: ruolo funzionale e reazioni 4. Glicolisi: tappe limitanti e regolazione, glicolisi aerobica ed anaerobica 5. Gluconeogenesi: ruolo funzionale, reazioni e regolazione. Ruolo del F2,6BP nella regolazione concertata glicolisi/gluconeogenesi. 6. Glicogeno: sintesi e degradazione, ruolo funzionale e regolazione. 7. Ciclo dei pentoso fosfati: ruolo funzionale e reazioni, regolazione. Radicali dell ossigeno e meccanismi di difesa dallo stress ossidativo 8. Piruvato deidrogenasi: ruolo e meccanismo enzimatico. Fermentazione alcolica. 9. Ciclo di Krebs,; ruolo funzionale, reazioni e regolazione 10. Fosforilazione ossidativa: potenziali di riduzione standard, ΔE e ΔG, struttura dei complessi della catena respiratoria, sintesi di ATP 11. Trigliceridi: digestione ed assorbimento, trasporto attraverso le lipoproteine. Trasporto degli acidi grassi nei mitocondri. Ossidazione degli acidi grassi: ruolo funzionale, reazioni e regolazione. Degradazione degli acidi grassi insaturi e con catena a numero dispari di C (cenni) 12. Corpi chetonici: ruolo funzionale, sintesi e sistemi di utilizzo nei tessuti periferici. La chetoacidosi nel digiuno e nel diabete scompensato (cenni) 13. Sintesi degli acidi grassi: correlazioni tra mitocondrio e citosol, acido grasso sintasi, regolazione. Sintesi dei fosfolipidi, fosfolipasi e loro ruolo nella generazione di molecole segnale. Sintesi e regolazione (cenni) e significato funzionale del colesterolo come precursore per altre molecole 14. Metabolismo degli amminoacidi: transaminasi, glutammico deidrogenasi. Ciclo dell urea (cenni) 15. Sintesi de novo e di recupero dei nucleotidi (cenni). Degradazione delle purine ed acido urico (cenni) 16. Formazione dei deossiribonucleotidi: ribonucleotide reduttasi, timidilato sintasi. Ciclo dei folati, ciclo della SAM. 17. Controllo ormonale del metabolismo: insulina, glucagone, adrenalina, ormoni steroidei, controllo della glicemia 18. Controllo ormonale del metabolismo: ormoni del tessuto adiposo, digiuno 19. Biochimica vegetale: fotosintesi in procarioti e piante, 20. Biochimica vegetale: rubisco, ciclo di Calvin, piante C3 e C4, ciclo del gliossilato Modulo 3: Laboratorio teorico-pratico (Proff. Benatti e Tonetti) 1. Calcolo di concentrazioni (molarità, normalità, percentuali), diluizioni, calcolo del ph, uso della bilancia analitica, preparazione di soluzioni. 2. Separazione di particelle e molecole: tecniche di centrifugazione, ultrafiltrazione, dialisi, precipitazione, estrazione. 3. Spettrofotometria e spettrofluorimetria: principi base ed applicazioni. 4. Dosaggi di proteine. 5. Dosaggi enzimatici. Determinazione della Km. Determinazione della concentrazione di composti mediante saggi enzimatici Elettroforesi delle proteine: tecniche ed applicazioni. Isoelettrofocusing 6. Western blot: tecniche ed applicazioni 7. Cromatografia: principi e tecniche di separazione cromatografica. Applicazioni ditlc, HPLC, FPLC, GC e CE. 8. Purificazione delle proteine: principi e tecniche 9. Analisi delle proprietà chimiche delle proteine 10. Il metabolismo dei nucleotidi e deossiribonucleotidi per applicazioni terapeutiche e biotecnologiche (inibitori della TS e della DHFR, farmaci antivirali, la dutpasi dei batteri, la DHFR come marker di selezione). Programma dettagliato (in inglese) (opzionale): / Docenti: Prof. Umberto Bentatti, DIMES, Viale Benedetto XV, Genova Tel Prof.ssa Michela Tonetti, DIMES, Viale Benedetto XV, Genova Tel e-mal Link al CV dei docenti: Orario di ricevimento dei docenti: I docenti ricevono su appuntamento Testi di riferimento: Tymoczko J, Berg, J. Stryer L. Principi di Biochimica, Zanichelli Nelson D, Cox M. Introduzione alla Biocimica di Lehninger, Zanichelli Aula web (si/no): SI Descrizione dei metodi di accertamento: L esame si compone di una parte scritta e una orale. Lo scritto è costituito da un test a risposta singola relativo agli argomenti del modulo 3 di Laboratorio. Lo scritto dovrà essere effettuato prima della prova orale, sia in appelli precedenti che nello stesso appello; tuttavia, la prova scritta verrà ritenuta valida solo per la sessione di esame in cui è stata sostenuta (invernale o estiva). Per accedere alla prova orale gli studenti dovranno aver superato la prova scritta con una votazione minima di 18/30 e il voto conseguito verrà utilizzato nella valutazione finale. Durante la parte orale verranno analizzate le conoscenze acquisite sugli argomenti dei moduli 1 e 2. I dettagli sulle modalità di preparazione e sul grado di approfondimento di ogni argomento verranno dati nel corso delle lezioni. Saranno disponibili 3 appelli di esame per la sessione invernale e 4 appelli per la sessione estiva. Non verranno concessi appelli al di fuori dei periodi indicati nel regolamento del Corso di Laurea, fatta eccezione per gli studenti fuori corso. Modalità di erogazione (lezioni frontali, laboratorio, a distanza etc.): I moduli 1 e 2 prevedono solo lezioni frontali Il modulo 3 prevede una parte di lezione teorico-pratica e una parte di attività in laboratorio. Propedeuticità: Per sostenere l esame di Biochimica gli studenti dovranno aver superato gli esami di Chimica Generale e Inorganica e Laboratorio e Chimica Organica e Laboratorio. Sede: Genova Modalità di frequenza (obbligatoria, facoltativa): Obbligatoria Ore di didattica assistita: - Lezione: 64 - Laboratorio: 32 TITOLO INSEGNAMENTO (in italiano): Anatomia e Fisiologia Umana e Laboratorio TITOLO INSEGNAMENTO (in inglese): Human Anatomy and Physiology and Laboratory CFU: 10 Anno di corso/semestre: 2 anno, 1 semestre Obiettivi formativi (in italiano): Modulo Anatomia Umana Il corso propone di fornire le basi di anatomia microscopia necessarie alla comprensione dei meccanismi che regolano le funzioni dei tessuti, gli organi e apparati del corpo umano. L organizzazione del corso è basata su lezioni frontali interattive. L obiettivo è definire al meglio la possibilità di correlare specifiche funzioni a specifiche modalità di organizzazione strutturale. Modulo Fisiologia Umana Il corso si propone di fornire le basi di fisiologia cellulare per poter affrontare lo studio dei meccanismi che regolano le funzioni dei tessuti, gli organi e apparati del corpo umano e le conoscenze fondamentali sul loro funzionamento, le complesse relazioni reciproche e i sistemi di controllo dell omeostasi. Il laboratorio ha lo scopo di integrare i contenuti delle lezioni frontali con lo studio di modelli sperimentali e delle metodiche di valutazione dei parametri fisiologici. Obiettivi formativi (in inglese): Module Human Anatomy The course aim is to provide the basics of microscopical anatomy necessary for the understanding of the mechanisms regulating the functions of tissues, organs and systems of the human body. The organization of the course is based on interactive lectures. The goal is to better define the ability to correlate specific functions to specific modes of structural organization. Module Human Physiology The course will give the fundamental principles of cellular physiology to understand the mechanisms at the basis of the function of human tissues and organs. Students will acquire basic knowledge on how main tissues and organs of the human body work, their complex relationships and the control systems to maintain homeostasis. The laboratory activity will integrate the contents of the lectures with experimental models and methods to evaluate the main physiological parameters. Programma dettagliato (in italiano): Modulo Anatomia Umana 1. Modalità di interpretazione di un preparato istologico 2. Sistema Tegumentario 1 (Cute) 3. Sistema Tegumentario 2 (Annessi tranne mammella che per convenienza faccio nel genitale femminile) 4. Sistema linfatico 1 (Generalità risposta immune, Organi linfoidi primari) 5. Sistema linfatico 2 (Organi linfoidi secondari: linonodi, Milza), 6. Sistema linfatico 3 (Organi linfoidi secondari: MALT-Tonsille, Payer, Appendice) 7. Sistema respiratorio 1 (Generalità, Cavità nasali e descrizione epiteli coinvolti nelle vie aeree; vie aree superiori) 8. Sistema respiratorio 2 (Vie aree inferiori, polmoni, pleure) 9. Sistema digerente 1 (Generalità, Cavità orale, esofago) 10. Sistema digerente 2 (Stomaco, duodeno) 11. Sistema digerente 3 (digiuno ileo, colon, retto) 12. Sistema digerente 4 (Ghiandole annesse, salivari, pancreas esocrino) 13. Sistema digerente 5 (Fegato, vie biliari) 14. Sistema Urinifero 1 (generalità, rene) 15. Sistema Urinifero 2 (vie urinarie) 16. Sistema Endocrino 1 (Generalità, Asse ipotalamo ipofisario, ipofisi, epifisi, tiroide, paratiroidi) 17. Sistema Endocrino 2 (Surrene, Sistema neuroendocrino diffuso, Pancreas endocrino) 18. Sistema genitale maschile 1 (Generalità, Didimo e spermatogenesi, epididimo) 19. Sistema genitale maschile 2 (Deferente, vescichette seminali, dotti eiaculatori, prostata, ghiandole di cowper, tessuto spongioso) 20. Sistema genitale femminile 1 (Generalità, ovaio e oogenesi, tube uterine) 21. Sistema genitale femminile 2 (Utero, vagina) 22. Sistema genitale femminile 3 (Generalità, ovaio e oogenesi, tube uterine) 23. Sistema genitale femminile 3 (Mammella, prevenzione e mia attività di ricerca) Modulo Fisiologia Umana Omeostasi dell ambiente interno. Meccanismi di controllo e regolazione delle funzioni. Composizione comparti liquidi corporei. Ambiente intra ed extracellulare. La cellula come unità funzionale dell organismo. Osmosi. Funzioni della membrana cellulare: trasporti. Trasporti in forma libera. Trasporti mediati passivi e attivi (primari e secondari). Potenziali bioelettrici: Canali ionici e Potenziali di membrana. Potenziale a riposo. Potenziali locali e graduali. Membrane eccitabili. Struttura e funzione delle cellule eccitabili. Messaggi elettrici e sistema nervoso. Classi funzionali dei neuroni: afferenti, efferenti, interneuroni. Specializzazione funzionale del neurone e flusso di informazioni: zona di integrazione, di inizio, di conduzione e di trasmissione dell impulso. Potenziale di azione. Caratteri generali: fasi, soglia, legge del tutto o nulla, refrattarietà. Genesi ionica del potenziale di azione. Pot. Di azione in diversi tipi di cellule eccitabili. Propagazione del potenziale di azione. Trasmissione sinaptica: sinapsi elettriche e chimiche. Placca motrice. Motilità e tipi di tessuto muscolare. Organizzazione della muscolatura scheletrica, cardiaca e liscia. Apparato contrattile della fibra muscolare scheletrica e meccanismi molecolari della contrazione. Ruolo del calcio nella contrazione muscolare. Unità motoria del muscolo scheletrico. Relazione eccitamento/contrazione. Aspetti comparativi della contrazione muscolare: muscolo scheletrico, liscio e cardiaco. Apparato cardiocircolatorio. Cuore: aspetti anatomici e funzionali. Miocardio di lavoro e tessuto di conduzione. Automatismo cardiaco: potenziali pacemaker e potenziali di azione cardiaci atriali e ventricolari.. Ciclo cardiaco. Funzioni delle arterie e delle vene. Pressione, velocità e area della sezione trasversa totale del circolo. Circolazione capillare: organizzazione di un distretto capillare; struttura e dimensioni dei capillari. Forze che regolano gli scambi capillari: pressione idrostatica e pressione oncotica. Organizzazione funzionale del polmone e delle vie aeree. Meccanica della respirazione. Compliance polmonare. Concentrazioni e pressioni parziali dei gas. Scambi gassosi. Trasporto dei gas respiratori nel sangue. Regolazione nervosa e chimica della respirazione. Organizzazione generale del sistema nervoso centrale e periferico. Organizzazione generale del sistema nervoso autonomo. Il sistema sensoriale. Principi di fisiologia sensoriale: trasduzione e codificazione. Adattamento. Corteccia somatosensoriale. Sensibilità somatiche. Recettori cutanei. I sistemi visivo, uditivo e vestibolare. Riflessi spinali: proprietà generali. Riflessi spinali da stiramento e flessorio. Struttura del rene: Filtrazione glomerulare, clearance e VFG. Funzioni dei tubuli renali: trasporti passivi e attivi; riassorbimento e secrezione. Controllo renale della volemia e dell osmolarità: escrezione dell acqua e concentrazione dell urina (ADH). Regolazione endocrina della funzione renale. Regolazione dell equilibrio acido-base. Organizzazione anatomo-funzionale dell apparato digerente. Motilità e secrezioni dell apparato digerente: saliva, succo gastrico, succo pancreatico ed enterico. Funzioni del fegato. Regolazioni nervosa ed endocrina della funzione gastrointestinale. Digestione e assorbimento glucidi, lipidi, proteine. Il pancreas endocrino: insulina e glucagone. Programma dettagliato (in inglese) (opzionale): / Docenti: Modulo Anatomia Umana : Prof. Carlo Tacchetti Modulo Fisiologia Umana : Proff. Fabio Benefenati, Laura Canesi, Silvia Giovedì Link al CV dei docenti: Proff. Fabio Benfenati, Carlo Tacchetti e Silvia Giovedì Prof.ssa Laura Canesi Orario di ricevimento dei docenti: Su appuntamento, contattare i Docenti via mail: Testi di riferimento: Modulo Anatomia Umana Anastasi et al. Edi Ermes parte di microscopica degli organi Morroni. Edi Ermes. Anatomia Microscopica Funzionale dei visceri Umani Modulo Fisiologia Umana Silverthorn D.U., FISIOLOGIA UMANA un approccio integrato, Casa Editrice Pearson Berne R.M., Levy M.N., PRINCIPI DI FISIOLOGIA, Casa Editrice Ambrosiana Gianluigi Monticelli, FISIOLOGIA, Casa editrice Ambrosiana Stanfield & Germann FISIOLOGIA, EdiSES Aula web (si/no): NO Descrizione dei metodi di accertamento: L accertamento del raggiungimento degli obiettivi formativi mediante valutazione del livello di apprendimento della materia da parte degli studenti avverrà mediante esame orale. L esame viene svolto in modo integrato dai docenti dei due moduli, in modo da accertare che lo studente abbia chiari i concetti di ciascun modulo e sia in grado di integrare le nozioni dei due moduli. Modalità di erogazione (lezioni frontali, laboratorio, a distanza etc.): Lezioni frontali e Laboratorio Propedeuticità: Nessuna Sede: Genova Modalità di frequenza (obbligatoria, facoltativa): Obbligatoria Ore di didattica assistita: - Lezione: 76 - Laboratorio: 8 TITOLO INSEGNAMENTO: Biologia Cellulare e dello Sviluppo + Laboratorio di Colture Cellulari e di Biologia dello Sviluppo TITOLO INSEGNAMENTO (in inglese): Cell and Developmental Biology and Related Laboratory CFU: 10 Anno di corso/semestre: 2 anno, 1 semestre Obiettivi formativi (in italiano): Conoscenza dei meccanismi che controllano a livello cellulare e molecolare la proliferazione il differenziamento e la morte delle cellule. Conoscenza delle diverse fasi dello sviluppo embrionale di organismi modello utilizzati nella ricerca biotecnologica con particolare attenzione ai relative meccanismi di controllo. Obiettivi formativi (in inglese): Knowledge of the mechanisms that control cellular and molecular level the proliferation differentiation and cell death. Knowledge of the different stages of embryonic development of model organisms used in biotechnology research with particular attention to its control mechanisms. Programma dettagliato (in italiano): Ciclo cellulare e sua regolazione: Ciclo cellulare, sistema di controllo del ciclo. Fase S, mitosi, citochinesi, controllo della divisione e crescita cellulare. Limite di Hayflick. Fattori di crescita e proliferazione cellulare Morte Cellulare: Apoptosi, proteine che regolano l apoptosi. Necrosi e autofagia. Comunicazioni fra cellule: Aspetti generali della comunicazione cellulare Segnalazione tramite recettori collegati a enzimi. Segnalazione tramite recettori collegati a proteine G e a mediatori intracellulari Canali ionici. Trasduzione del segnale e risposta cellulare. Vie di segnalazione intracellulare Interazioni cellulari: Proteine di adesione, adesione cellule-cellula. Lamina basale, integrine e matrice extracellulare. Interazioni cellula-ecm Trasformazione oncogenica: Cause dirette e indirette, processo microevolutivo, progressione tumorale Proto-oncogeni, oncogeni, anti-oncogeni Oncogenesi da agenti chimici, fisici e virali. Diagnosi molecolare e nuovi approcci terapeutici. Cellule staminali:embrionali, fetali e adulte, cancer stem cells. Laboratorio di coltura cellulare di base: allestimento di colture di cellule animali e/o umane. Preparazioni dei terreni di coltura, scongelamento e congelamento di linee cellulari o di colture primarie. Espansione in vitro di linee cellulari, conta cellulare, test di vitalità (MTT). Contaminazioni di colture cellulari. Biobanche cellulari. Biologia dello sviluppo Gametogenesi.Ovogenesi.Spematogenesi e sprmioistogenesi. Fecondazione e attrazione degli spermatozoi. Riconoscimento specie-specifico e reazione acrosomiale nel riccio di mare. Legame e riconoscimento dei gameti di mammifero. Fusione dei gameti. Blocco della polispermia. Segmentazione e gastrulazione in riccio di mare, molluschi, tunicati, anfiosso, anfibi, zebrafish uccelli e mammiferi. Organizzatore di Spemann e centro di Nieuwkoop. Nodo di Hensen e stria primitiva. Determinazione degli assi embrionali. Formazione del tubo neurale. Neurulazione primaria e secondaria. Organizzazione tissutale del sistema nervoso centrale. Differenziamento dei neuroni. Sviluppo dell'occhio dei vertebrati.placodi cefalici e creste neurali. Mesoderma parassiale intermedio e della lamina laterale. Endoderma. Membrane extraembrionali. Sviluppo dell'arto nei t
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks